/ Sanità

Sanità | 29 dicembre 2022, 17:23

Covid, nuove misure per i rientri in Italia dalla Cina: tamponi gratis negli hotspot della Regione Piemonte

Cirio e Icardi: "La situazione dei ricoveri e dei contagi è assolutamente sotto controllo"

Covid, nuove misure per i rientri in Italia dalla Cina: tamponi gratis negli hotspot della Regione Piemonte

A seguito dell’ordinanza del Ministero della Salute del 28 dicembre 2022, ai fini della identificazione e del contenimento della diffusione di possibili varianti del virus SARS-CoV-2, è previsto per tutti i soggetti in ingresso dalla Cina l’obbligo di sottoporsi ad un test antigenico.

L’art 1, comma 1b, dell’ordinanza dispone: “l’obbligo di sottoporsi ad un test antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell'arrivo in aeroporto, ovvero, qualora ciò non fosse possibile, entro quarantotto ore dall'ingresso nel territorio nazionale presso l'Azienda Sanitaria Locale di riferimento”.

La Regione Piemonte, attraverso l’Azienda Sanitaria Zero, il Dipartimento Interaziendale Malattie ed Emergenze Infettive (D.I.R.M.E.I.) e le Aziende Sanitarie Locali, mette a disposizione di chi arriva in Piemonte dalla Cina la possibilità di effettuare un tampone Covid, in accesso diretto e gratuitamente, presso uno degli hot spot tamponi presenti sul territorio. L’elenco aggiornato degli hot spot tamponi è consultabile sulla home page del sito della Regione Piemonte.

La situazione dei ricoveri e dei contagi è assolutamente sotto controllo in questo momento in Piemonte e continuiamo a essere in testa in Italia sulle vaccinazioni, ma abbiamo voluto immediatamente attivare una misura di prevenzione a supporto di coloro che arrivano e rientrano dalla Cina, per continuare a garantire la massima sicurezza al nostro territorio. Ringraziamo tutto il nostro sistema sanitario che, anche in questi giorni di festa, continua con il massimo impegno a dare un aiuto prezioso alla nostra comunità“ sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi.

Azienda Zero e Dirmei si sono immediatamente messe in moto per attivare, insieme alle Asl, un servizio di prevenzione e controllo in collaborazione non solo con l’Usmaf e l’Aeroporto di Torino, ma anche con la comunità cinese attraverso il Consolato e l’Angi, che hanno dato la loro massima disponibilità e di questo desideriamo ringraziarli” aggiunge il commissario di Azienda Zero Carlo Picco.

Gli utenti dovranno esibire il passaporto e la carta d’imbarco. L'Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese (ANGI) sta predisponendo una dichiarazione bilingue (italo-cinese), contenente i dati necessari per l’effettuazione del tampone e metterà a disposizione un servizio di mediazione linguistica, al quale sarà possibile accedere tramite telefono 388.4368546 o tramite l’e-mail angi.servizi@gmail.com ANGI contribuirà, tramite il rapporto con il Consolato Cinese a Milano (competente sul territorio piemontese) e gli organi di stampa cinesi, a diffondere le informazioni sugli obblighi sanitari per il rientro in Italia ed in Piemonte dalla Cina tramite l’account ufficiale di ANGI sul sistema social WECHAT.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium