/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Sanità | 07 febbraio 2020, 08:17

Telemedicina e innovazione nella Sanità Regionale: convegno a Palazzo Lascaris [VIDEO e FOTO]

Al convegno hanno partecipato professionisti provenienti da tutta Italia: le interviste ad Alessandro Stecco (presidente IV Commissione Sanità), Sonia Viale (assessore Sanità Regione Liguria), Gennaro Sosto (direttore generale Asl NA3) e Lorenzo Bartoletti (Ad GMLC)

Telemedicina e innovazione nella Sanità Regionale: convegno a Palazzo Lascaris [VIDEO e FOTO]

La telemedicina e l’innovazione come strumenti essenziali per un elevato standard qualitativo dei sistemi sanitari. E’ questo l’argomento principale del convegno tenutosi giovedì 6 febbraio, nell’aula consiliare di Palazzo Lascaris, a Torino.

L’evento organizzato dall’ Associazione Sanità del Piemonte Orientale, in collaborazione con l’ingegner Alessandro Astorino e promosso dal Consiglio regionale, ha radunato nel capoluogo piemontese un elevato numero di professionisti e addetti ai lavori provenienti dall’Italia e dall’estero. Il confronto ha permesso di esaminare le opportunità che la digitalizzazione e la teletrasmissione di dati medici offrono: tante infatti sono le innovazioni e implementazioni applicabili al mondo della Sanità Pubblica in grado di ridurre i ricoveri ospedalieri, gli accessi al pronto soccorso e le liste d’attesa.

Nel corso delle quattro tavole rotonde, dedicate rispettivamente alle applicazioni specialistiche e alle buone pratiche, alla telemedicina di territorio, all’adeguamento dei Sistemi sociosanitari nazionale e regionale per le sfide della Sanità digitale e alle risorse necessarie all’innovazione tecnologica e di processo, non sono mancati focus sul confronto tecnologico di applicazioni nelle varie specialità, sulla loro implementazione nella medicina territoriale, sulla governance della sanità digitale e sull’ingegneria applicata alla medicina robotica.

Il presidente della Giunta regionale Alberto Cirio e l'assessore alla Sanità Luigi Icardi hanno sottolineato come la telemedicina possa garantire i servizi ai cittadini, migliorare le prestazioni, ridurre le liste d'attesa, limitare l'uso improprio dei Pronto soccorso e ottenere risparmio.

"Il convegno di oggi è stato occasione - ha commentato il Presidente della IV Commissione Sanità, il neuroradiologo Alessandro Stecco - per una panoramica delle possibili applicazioni in campo specialistico di sanità territoriale, d'innovazione tecnologica e per un confronto con progetti di altre regioni. Il Piemonte ha la possibilità di crescere, ma è importante comprendere sempre meglio quali siano le necessità, le risorse disponibili e come strutturare una distribuzione più capillare dei servizi, consapevoli del fatto che le applicazioni della telemedicina in questo ambito clinico sono il mezzo dei nostri tempi per ottenere l’applicazione, in chiave moderna, dell'art. 32 della Costituzione Italiana: garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, l’accesso universale all’erogazione equa delle prestazioni sanitarie. C’è ancora molto lavoro da fare, sono convinto che in questi anni riusciremo ad arrivare ad una struttura più radicata".

E’ fondamentale sviluppare la presenza del sistema sanitario  a livello territoriale in modo capillare, la telemedicina è uno strumento essenziale per arrivare a questo obiettivo” è la posizione di Sonia Viale, assessore alla Sanità Regione Liguria. Importanti, secondo l’assessore, questi momenti di confronto interregionali: “Piemonte e Liguria, tra l’altro, hanno punti di contatto non solo geografici ma anche di caratteristiche territoriali con il nostro entroterra e le montagne piemontesi. Avere collegamenti informatici è importante”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium