/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 22 giugno 2024, 13:57

Nei prossimi giorni parte l'intervento di messa in sicurezza della provinciale 73 a Biò di Borgofranco d’Ivrea

La decisione dopo il sopralluogo fatto dal Vicesindaco metropolitano con delega ai lavori pubblici Jacopo Suppo ha compiuto ieri pomeriggio insieme ai tecnici del Dipartimento Viabilità e Trasporti della Città metropolitana

Nei prossimi giorni l'intervento di messa in sicurezza della provinciale 73 a Biò di Borgofranco

Nei prossimi giorni l'intervento di messa in sicurezza della provinciale 73 a Biò di Borgofranco

La prossima settimana partirà l'intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza del punto in cui convergono la Strada Provinciale 73 della Serra e la 74 di Chiaverano nei pressi della frazione Biò di Borgofranco d’Ivrea.

È quanto emerso dal sopralluogo che il Vicesindaco metropolitano con delega ai lavori pubblici Jacopo Suppo ha compiuto ieri pomeriggio insieme ai tecnici del Dipartimento Viabilità e Trasporti della Città metropolitana di Torino e agli amministratori locali di Borgofranco (il Sindaco Fausto Francisca), Nomaglio (la Sindaca Ellade Peller) e Chiaverano (il Sindaco Maurizio Tentarelli). 

Il primo intervento per la messa in sicurezza del tratto stradale, interessato dal cedimento del muro di contenimento provocato da un dissesto con movimento rotazionale del versante sovrastante, costerà 198.000 euro e consentirà di ripristinare entro luglio per alcune ore al giorno la circolazione a senso unico alternato. A seguire saranno realizzati gli interventi per la messa in sicurezza definitiva del versante e della sede stradale.

Al momento la Provinciale 73 rimane chiusa a partire dal Km 2+050 in direzione Borgofranco-Nomaglio e in direzione opposta dal km 2+400. È inoltre chiusa la Provinciale 74 di Chiaverano al km 9+200. Per andare verso Biella, Mongrando, Nomaglio, Andrate da Borgofranco si consiglia di passare da Settimo Vittone o da Ivrea, lago Sirio, Chiaverano.

“Confrontandoci con gli amministratori locali ci siamo resi conto di quanto la viabilità che collega questa zona del Canavese con la Provincia di Biella sia importante per la vita quotidiana dei cittadini. - commenta il Vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo – La procedura di somma urgenza assicura che, nel rispetto delle normative e dei vincoli tecnici, si possa ovviare prima possibile al disagio che la comunità locale sta sopportando”.

I tecnici incaricati della progettazione dell’intervento di somma urgenza, approvato dal Consiglio metropolitano il 13 giugno scorso, hanno spiegato che consisterà nella realizzazione di un nuovo rilevato che proteggerà il piede del versante e la sede stradale da eventuali nuovi scivolamenti di materiale.

Gli interventi sono già iniziati nei giorni scorsi, con la pulizia delle aree e con gli approfondimenti e rilievi tecnici, in particolare quelli geologici. Sarà anche realizzato un canale di gronda per la raccolta e lo smaltimento delle acque piovane e di sorgente provenienti dalla sommità del versante.

Una volta completata la prima fase, la circolazione nel cantiere stradale sarà possibile a senso unico alternato nelle ore diurne in cui è maggiore l’utilizzo della strada da parte dell’utenza locale. La definitiva messa in sicurezza delle Provinciali 73 e 74 sarà ottenuta grazie ad una berlinese di micropali, che consentirà di sostenere il piede del versante, rimuovere il materiale franato ancora instabile e proteggere stabilmente la carreggiata.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium