/ Politica

Politica | 23 dicembre 2021, 15:27

Nidi gratis per tutte le famiglie, la Lega: "Premieremo chi abita in Piemonte da più anni"

In bilancio previsionale già messi 5 milioni di euro, ma "vogliamo aumentare"

conferenza stampa lega

Nidi gratis per tutte le famiglie, la Lega: "Premieremo chi abita in Piemonte da più anni

Nidi gratis per tutti le famiglie piemontesi: è questo uno degli obiettivi su lavorerà la Lega in Regione per il 2022. Ad annunciarlo oggi il gruppo consiliare, guidato dal capogruppo Alberto Preioni, tracciando un bilancio dell'attività istituzionale svolta con un occhio al futuro.

Diversi milioni per rendere i nidi gratis

Un'iniziativa a sostegno dei neo-genitori, su modello di quanto fatto dalla Lombardia. L'anno scorso i Piemonte sono nati 27 mila bambini: la retta di frequenza per gli istituti va dai 500 ai 600 euro per i redditi più alti. "Abbiamo coscienza - ha spiegato il consigliere Andrea Cerutti - che l'asilo nido non debba essere solo per l'alta borghesia: renderlo gratis per tutti i piemontesi è segno di civiltà". Dal punto di vista finanziario, nel bilancio previsionale sono già stati messi cinque milioni di euro, ma il Carroccio punta ad aumentare ancora il fondo. 

Premialità per chi risiede da anni in Piemonte 

La proposta è di rendere, in prima battuta, il nido a costo zero per le fasce più deboli. Per ottenere il sostegno sono previsti, tra gli altri, due criteri: in primis verranno premiate le famiglie che risiedono in Piemonte da più tempo, con aumento del contributo legandolo ad uno dei tre scaglioni di 15, 20 o 25 anni. L'altro parametro, come ha spiegato Preioni, sarà l'Isee "non vogliamo metterne uno ridicolo di base, ma dignitoso: faremo uno studio attento. Il contributo sarà destinato sia a chi frequenta i comunali, che i privati e paritari".

Strumento per finanziare le start up innovative

La Lega vuole poi sostenere la ripartenza economica del territorio post pandemia e, come spiegato dal consigliere del Carroccio Riccardo Lanzo, "abbiamo tante start up innovative: come Regione dovremmo dotarci di uno strumento che le finanzia".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium