/ Cronaca

Cronaca | 08 settembre 2021, 08:34

Aree gioco degradate, Margarita: "Non aspettiamo che capiti qualcosa per intervenire"

il membro del Circolo di Fratelli d'Italia ha denunciato la situazione dopo le segnalazioni dei cittadini

Aree gioco degradate, Margarita: "Non aspettiamo che capiti qualcosa per intervenire"

Alcuni dei giochi in stato di degrado

Legno consumato e pavimento anti scivolo pieno di buchi. Ma anche giochi rotti al limite della sicurezza. E' lo stato in cui versano le aree gioco di Chivasso e delle sue frazioni. Castelrosso, Mosche, via Ajma o viale Vittorio Veneto la situazione è sotto gli occhi di tutti, genitori compresi.

A denunciare la situazione è Fabio Margarita, del circolo Fratelli d'Italia di Chivasso.

"A seguito di varie segnalazioni di privati cittadini e cittadine e di sopralluoghi del sottoscritto, risulta evidente uno stato di incuria complessivo del verde e degli arredi dei parchi che si trovano in uno stato di deterioramento, a volte al limite dell’utilizzo da parte dei bambini, e causati anche dalla maleducazione di chi li utilizza in modo improprio", dichiara Margarita.

Il limite, per l'utilizzo dei giochi, è 12 anni, ma il più delle volte ad utilizzarli sono anche gli adolescenti.

"La manutenzione ed il controllo di queste aree devono essere effettuati conformemente alle istruzioni fornite dal costruttore e tutti i terreni interessati vanno livellati e mantenuti in buono stato - continua -, le attrezzature fissate vanno controllate periodicamente nella stabilità di ancoraggio, quelle verniciate, inoltre, non devono presentare ruggine, causa di possibili cedimenti e rotture come nelle altalene, le tenute di congiunzione delle altalene stesse e delle arrampicate sono da controllare periodicamente". 

Margarita sottolinea che "le attrezzature non devono presentare parti rigide o spigolose contro le quali l’utilizzatore, in questo caso i bimbi, possano urtare e farsi male". 

"I giochi infine, con il tempo, non devono subire sostanziali modifiche, come ad esempio la presenza di schegge nel legno, rotture, saldature dissaldate, viti o bulloni scoperti e rattoppi. Chiedo pertanto all’amministrazione comunale di controllare in modo più attento i parchi giochi, in particolare quelli molto frequentati spesso sotto tiro di atti vandalici e senza controllo, magari con l’installazione di ulteriori telecamere di sicurezza", conclude.

a.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium