/ Cronaca

Cronaca | 24 aprile 2021, 07:18

Blitz all'alba in Piemonte, arrestati 11 membri di un clan per usura e riciclaggio

I carabinieri di Imperia sono intervenuti nelle province di Torino, Alessandria e Asti. Sequestrati 1,2 milioni di beni

carabinieri

Carabinieri in servizio (immagine di repertorio)

Dalle prime luci dell’alba i carabinieri di Imperia stanno dando esecuzione, nelle province di Alessandria, Asti e Torino, a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Asti su richiesta della locale procura nei confronti di undici persone (sei in carcere e cinque agli arresti domiciliari), appartenenti a un gruppo criminale attivo in Piemonte e in altre regioni del nord Italia. Coinvolta nella operazioni anche un'unità eliportata di Volpiano

L'operazione "Sonacai" segue altre due indagini che avevano già permesso di documentare l’esistenza di una banda specializzata in furti nelle abitazioni, nel 2019, in provincia di Imperia e in varie parti del nord Italia, a danno di persone sole e anziane.  

Il clan, costituito essenzialmente da due nuclei familiari stanziati ad Asti, vivevano essenzialmente del provento di delitti contro il patrimonio, avendo perpetrato negli anni furti in abitazione, truffe agli anziani, ricettazione d’oro e gioielli, riciclaggio e usura.

Sequestrata preventivamente una villa ad Asti del valore stimato di 250 mila euro, un autolavaggio a Nichelino da 60 mila euro e 330 mila euro di contanti. E, ancora, 6,5 kg d’oro in lamine per un valore di 350 mila euro, due autoveicoli (una BMW serie 5 e una Fiat 500), nonché preziosi, tra cui un bracciale in oro con 70 diamanti e analoghe pietre 20 carati. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium