/ Chivasso

Chivasso | 17 aprile 2020, 14:37

Coronavirus a Crescentino: in casa di riposo ci sono 38 ospiti positivi

I dipendenti positivi sono invece 15. Il sindaco lancia un appello per chiedere la fornitura di dispositivi di sicurezza

Coronavirus a Crescentino: in casa di riposo ci sono 38 ospiti positivi

"Sono stati diffusi i dati di ulteriori pazienti positivi". Esordisce così Vittorio Ferrero, sindaco di Crescentino ed ex presidente della Croce Rossa locale, nel suo appuntamento video, ormai abituale, con la popolazione.

"I residenti positivi da cui escludiamo gli ospiti della casa di riposo Santo Spirito sono 20 - annuncia il primo cittadino -. Abbiamo due persone in via di guarigione. A loro è stato fatto il tampone per controllare il termine della malattia ed è risultato negativo e si attende l'esito del secondo". 

Inoltre, a Crescentino, c'è anche il primo guarito. "Dopo diverse settimane di quarantena domiciliare gli sono stati fatti i due tamponi di controllo ed è risultata guarita". 

Ferrero affronta poi il discorso della casa di riposo Fondazione Santo Spirito Borla, dove nei giorni scorsi sono stati effettuati i test agli operatori sanitari ed agli ospiti. Si parla in tutto di 110 tamponi.
"Attualmente, su 69 ospiti, 38 sono risultati positivi - ha detto -. Tutti, in questo momento si trovano presso la struttura. Le persone negative sono 27".  A loro si aggiungono, le due persone decedute negli ultimi giorni ed un altro ospite positivo ricoverato in ospedale. 

Per quanto riguarda il personale, invece, 15 su 43 sono risultate positive. "Si tratta di un dato piuttosto importante per la nostra casa di riposo".

La casa di riposo, per garantire la sicurezza degli anziani che non hanno contratto la malattia, è stata compartimentata e sta cercando di reperire ulteriori dispositivi di sicurezza individuale. "Quelli acquistati nelle scorse settimane stanno terminando e c'è necessità di avere tute di protezione in modo da dotare il personale addetto". Il sindaco ha inoltre lanciato un appello rivolgendosi a chi potrebbe fornire la casa di riposo di nuovi dispositivi. 

a.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium