/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 10 febbraio 2020, 18:37

Coronavirus, dalle Comunità cinesi di Torino un vademecum per gestire l'emergenza in autonomia

Iniziativa in collaborazione con l'Asl dedicata ai cittadini cinesi di ritorno in Piemonte. Il vademecum prevede una scheda di autovalutazione delle condizioni di salute. Giovedì flash mob in piazza Castello

Coronavirus, dalle Comunità cinesi di Torino un vademecum per gestire l'emergenza in autonomia

Le associazioni cinesi di Torino, in collaborazione con l'Asl Città di Torino, hanno diffuso un vademecum sanitario per tutti i connazionali di ritorno in Piemonte con una scheda di autovalutazione per monitorare le condizioni di salute. La Comunità cinese del Piemonte, oltre agli impegni nella raccolta di materiale medico ed aiuti umanitari, ha creato un comitato per la gestione dell'emergenza guidato dai presidenti e dai rappresentanti delle 14 associazioni cinesi di Torino e Piemonte: ZHOU Yuan, GU Ailian, DU Ling, WANG Mengdie, CHEN Ming, LI Zi’an, PAN Zuoke, YE Erfan, JIN Bangliang, WU Xiujun, DENG Lunqiao, HUANG Yuejian, XU YUnjie, Shaogang Paolo HU.

"Dai dati in nostro possesso riguardo le persone in isolamento (20 connazionali in auto-isolamento in osservazione precauzionale), emerge che stanno tutti bene in quanto non è riscontrato nessun sintomo di allarme. Ci auguriamo che tutti gli altri connazionali che rientreranno nei prossimi giorni rispettino ugualmente la raccomandazione dell’auto-isolamento di 14 giorni e di inviino l’informazione aggiornata di salute come indicato dal Comitato di Emergenza (creato in stretta collaborazione con l’ASL di Torino). Si raccomanda la vigilanza e controllo all’interno della Comunità per far rispettare a tutti la normativa collettiva stabilita con le Autorità locali". Inoltre, in questo periodo speciale di emergenza sanitaria il comitato raccomanda a tutti i connazionali cinesi "di mantenere la calma e di reagire con razionalità di fronte a qualsiasi evento. Per qualsiasi difficoltà riscontrata, di lavoro o di quotidianità, i cittadini cinesi possono rivolgervi ad una delle 14 Associazioni presenti sul territorio piemontese, sono a vostra completa disposizione. Stiamo anche lavorando per aiutare gli esercenti commerciali cinesi a instaurare un rapporto di fiducia con i residenti locali, formulando le misure di controllo e le soluzioni correttive. Ci auguriamo che i commercianti cinesi partecipino numerosi ed attivamente a questa campagna per superare presto e insieme questo periodo di difficoltà".

Un'unica voce e un unico desiderio. Le 14 Associazioni Cinesi di Torino sono fortemente unite oggi e dichiarano: “Siamo contrari a qualsiasi forma di razzismo nei confronti dei cinesi. Solidarietà e unione per vincere la battaglia contro il virus. Crediamo fermamente che con gli sforzi congiunti dei cinesi italiani e d’oltremare, gli amici italiani e gli esperti medici che ci stanno affiancando in questa dura battaglia, saremo in grado di sconfiggere il virus, restituendo pace e serenità a tutta la comunità internazionale. Un grazie particolare va alla Città di Torino (Sindaco ed amministrazione politica e sanitaria) e all’Ascom, per la sensibilità sociale dimostrata con la comunità cinese. Siamo orgogliosi di vivere in Italia”.

Inoltre è in programma un flash mob organizzato per giovedì 13 alle ore 17 in Piazza Castello. 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium