/ Politica

Politica | 18 giugno 2024, 19:18

PD e Movimento 5 Stelle tornano uniti per manifestare contro il Governo Meloni

I due principali partiti di opposizione in piazza insieme ad Alleanza Verdi Sinistra a difendere la Costituzione da premierato e autonomia differenziata

PD e Movimento 5 Stelle tornano uniti per manifestare contro il Governo Meloni

PD e Movimento 5 Stelle tornano uniti per manifestare contro il Governo Meloni

Passati i battibecchi e le schermaglie della campagna elettorale, PD e Movimento 5 Stelle ritornano in piazza insieme, per protestare contro le modifiche alla Costituzione a cui sta lavorando la maggioranza di Governo.

200 manifestanti in piazza Palazzo di Città

A Torino circa 200 manifestanti si sono ritrovati dalle 17.30 in piazza Palazzo di Città, di fronte al Comune, per gridare contro il premierato e l'autonomia differenziata e la difesa della Costituzione.

Oltre ai due principali partiti di opposizione, in piazza c'era anche l'ANPI, che ha ricordato l'importanza dell'antifascismo che ha dato vita alla Costituzione, e Alleanza Verdi Sinistra, la sorpresa delle ultime elezioni che porterà tre esponenti nel prossimo Consiglio Regionale.

"Non possiamo permettere a questa destra di compiere uno scempio come quello che stanno compiendo - ha commentato l'ex candidata alla presidenza della Regione per il centrosinistra Gianna Pentenero - aggiungendo al premierato l'autonomia differenziata. Soltanto la forza delle piazze e delle istituzioni potrà aiutarci a fare capire che questa strada deve essere interrotta".

I perché della manifestazione unitaria

"Abbiamo deciso di organizzare questa manifestazione unitaria - ha spiegato Sarah Disabato, ex candidata governatrice con i 5 Stelle - con uno scopo unico contro il Governo Meloni. Le due riforme sono dannose per il potere che accentrano verso il premier e per spaccare l'Italia in due, con discriminazione dei cittadini soprattutto per i dati sulla sanità. Dovevamo fare due manifestazioni separate ma poi ci siamo chiamati e abbiamo deciso di unirci, visto che l'obiettivo è comune".

"È importante esserci per dare una risposta alla destra sempre più unita - ha dichiarato la consigliera comunale di AVS Sara Diena - Sappiamo che il campo largo non è una situazione da escludere, noi di AVS siamo qui per i temi che la destra tenta di attuare tentando di aumentare i divari tra le zone ricche e le zone povere, noi invece proponiamo la non esclusione di nessuno".

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium