/ Attualità

Attualità | 25 marzo 2024, 07:07

Un piemontese su tre è pensionato ma la Regione è solo decima per il sistema di welfare

La nostra regione occupa invece il secondo posto per la spesa previdenziale media degli over 65: i dati forniti dallo studio condotto da Unipol Gruppo in collaborazione con The European House – Ambrosetti

donna anziana con mano sulla spalla

Un piemontese su tre è pensionato ma la Regione è solo decima per il sistema di welfare

Il Piemonte si è classificato nel 2023 al 10° posto tra le Regioni italiane per efficacia e capacità di risposta del sistema di welfare. Il dato emerge dalle classifiche del “Welfare Italia Index 2023” – strumento di monitoraggio che prende in considerazione gli ambiti di politiche sociali, sanità, previdenza e formazione e consente di identificare, a livello regionale, i punti di forza e le aree di criticità in cui è necessario intervenire – realizzato da “Welfare, Italia”, Think Tank nato su iniziativa di Unipol Gruppo in collaborazione con The European House – Ambrosetti.

Quali sono gli indicatori presi in esame

Il Welfare Italia Index è basato su 22 Key Performance Indicator che misurano dimensioni di input, ovvero indicatori di spesa (pubblica e privata) in welfare che raffigurano quante risorse sono allocate in un determinato territorio (ad esempio l’ammontare allocato tramite Fondo Sanitario Nazionale rapportato sul totale della popolazione regionale o l’assegno pensionistico medio mensile degli over 65) e dimensione di output2, ovvero indicatori strutturali che rappresentano il contesto socio-economico in cui si inserisce la spesa in welfare (ad esempio il tasso di disoccupazione o la quota di famiglie in povertà).

Piemonte secondo per la spesa previdenziale

Il Piemonte si posiziona al 2° posto fra le Regioni italiane per spesa previdenziale media sulla popolazione over 65 (1.432 euro contro 1.147 euro della media nazionale).

Dall’analisi dei dati emerge, inoltre, che il Piemonte è  per contributo medio in forme pensionistiche integrative (8,1% del reddito medio rispetto alla media italiana del 7,3%), 7° per contributi sociali riscossi dagli enti di previdenza (14,7% del PIL regionale) e  per spesa media regionale per utente fruitore degli asili nido (9.824 euro rispetto agli 8.913 della media nazionale).

Il Piemonte è al 14° posto per spesa pubblica per le politiche del lavoro (2,5% del PIL regionale, contro il 2,8% della media nazionale). E’ in 15° posizione per spesa pubblica per consumi finali legati a istruzione e formazione, impiegando il 3,3% del PIL regionale rispetto al 4,2% della media nazionale.

Quasi un piemontese su tre è pensionato

La Regione è al 4° posto per efficacia, l’efficienza e l’appropriatezza dell’offerta sanitaria; mentre è al 13° posto per stato di salute della popolazione (inteso come aspettativa di vita, mortalità, fattori di rischio per la salute e tasso di prevalenza standardizzato per patologie croniche ad alto impatto).

Il Piemonte è, inoltre, 15° per tasso di dispersione scolastica, con un 11% contro il 10,4% della media nazionale. Infine, il Piemonte è una delle Regioni più “anziane” d’Italia con un numero di pensionati pari a 29,4 ogni 100 abitanti e si colloca in 7° posizione per tasso di partecipazione a forme pensionistiche complementari (40,1% contro il 39,2% della media italiana).

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium