/ Politica

Politica | 19 marzo 2024, 16:15

Agricoltura biologica, pubblicato bando da 35 milioni di euro

Gavazza (Lega Salvini Piemonte): “Sosteniamo le aziende agricole nella transizione produttiva”

Agricoltura biologica, pubblicato bando da 35 milioni di euro

“Il Piemonte e le sue istituzioni si riconfermano in prima linea per aiutare le aziende agricole, da sempre motore inesauribile della nostra economia e del nostro quotidiano. Il bando appena aperto è già il secondo all’interno del Complemento di Sviluppo Rurale 2023-2027 per favorire lo sviluppo dell’agricoltura biologica e si inserisce nel solco del precedente bando pubblicato ad aprile 2023 - spiega il consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte Gianluca Gavazza -. In quel caso la dotazione finanziaria totale corrispondeva alla già cospicua cifra di 16 milioni e 200 mila euro, ma questo nuovo bando dispone addirittura di 35 milioni di euro, che verranno ripartiti in due azioni distinte, la prima da 3 milioni e 500 mila euro, con la quale si punta alla conversione all’agricoltura biologica; la seconda da 31 milioni e 450 mila euro, finalizzata al mantenimento dei mezzi e delle tecniche sviluppati per mezzo della precedente”.

“La produzione biologica comporta spese maggiori e carichi di lavoro più grandi per gli agricoltori: è dunque fondamentale che la Regione stia loro vicini e incentivi la produzione di questo tipo. Le aziende agricole vanno sostenute nel complicato e delicato processo della transizione ecologica, che ci riguarda tutti in prima persona” conclude Gianluca Gavazza, consigliere regionale del gruppo Lega Salvini Piemonte.

La Regione Piemonte ha infatti pubblicato di recente un bando per sostenere gli agricoltori nella presentazione di domande di aiuto per la conversione all’agricoltura biologica e il mantenimento delle pratiche di produzione biologica.

Al bando possono partecipare agricoltori singoli o associati, enti pubblici gestori di aziende agricole. Verranno applicate le condizioni di ammissibilità/esclusione relative ad ogni azione e le domande di aiuto ammissibili saranno ordinate in graduatorie secondo i punteggi dei criteri di selezione sottoposti alla consultazione del Comitato di monitoraggio del Complemento dello Sviluppo Rurale 2023-2027 del Piemonte. Il sostegno è a carico del Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale (FEASR) per il 40,70% della spesa pubblica, per il 41,51% dello Stato e per il 17,79% è a carico di fondi regionali. Viene corrisposto a seguito dell’esecuzione per 5 anni degli impegni tecnici delle Azioni 1 e 2 che compongono la SRA 29.

Comunicazione Politica

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium