ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 06 febbraio 2024, 16:00

Psicologo delle cure primarie, Icardi: "Valutiamo di garantire prosecuzione fino a fine 2024"

Il progetto ha permesso ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta di avviare collaborazioni più strutturate con gli psicologi/psicoterapeuti presenti sul territorio

Psicologo delle cure primarie, Icardi: "Valutiamo di garantire prosecuzione fino a fine 2024"

La Regione Piemonte al lavoro per garantire la prosecuzione, almeno fino alla fine del 2024, dello "Psicologo delle cure primarie". A chiarirlo l'assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, rispondendo al consigliere regionale Carlo Riva Vercellotti.

 Quasi 3mila pazienti

Nel 2023 è stato avviato, per la prima ed unica volta in Italia, questo progetto sperimentale che ha permesso ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta di avviare collaborazioni più strutturate con gli psicologi/psicoterapeuti presenti sul territorio. Nell'anno passato, come ricorda Riva Vercellotti, sono stati presi in carico "2.963 pazienti, con un numero di prestazioni pari a 15.734".

I finanziamenti dedicati al primo anno di "Psicologo delle cure primarie" si concluderanno a febbraio 2024, nonostante siano già stati calendarizzati appuntamenti per tutto il primo semestre 2024.

Prosecuzione del progetto

"La Giunta - ha replicato l'assessore Icardi - sta verificando la possibilità di garantirne la prosecuzione del progetto almeno fino alla fine dell’anno 2024". "La collaborazione con l'Ordine degli Psicologi e l'Università di Torino - ha aggiunto - ci permetterà di acquisire ulteriori informazioni circa la tipologia di pazienti che giungono ai servizi di territorio, per migliorare la programmazione territoriale del supporto di tipo psicologico". 

 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium