/ Eventi

Eventi | 29 ottobre 2023, 06:40

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 29 ottobre

Il concerto dei Negrita, la Bohème al Regio, il musical di Piccole Donne. Ma anche i monologhi di Gene Gnocchi e Luca Ravenna e una commedia tutta da ridere al Teatro Gioiello

Gene gnocchi seduto a una scrivania

MOSTRE ED EVENTI 

DAMIEN CHAZELLE AL MUSEO DEL CINEMA 
Martedì 25 ottobre, ore 18.30 e ore 20.30
Dopo Tim Burton, un altro regista da Oscar sbarca a Torino. Che si tratti di portare sul grande schermo straordinari spettacoli o di esplorare le più intense relazioni umane, Damien Chazelle ha costantemente dimostrato la propria abilità nell’affascinare il pubblico superando i confini dei generi tradizionali e dello storytelling cinematografico attraverso le sue vibranti immagini e la sua eccezionale dedizione all’arte cinematografica. Il Museo Nazionale del Cinema di Torino rende omaggio a uno dei più influenti autori del nostro tempo, che continua a plasmare il panorama del cinema contemporaneo con la sua distintiva voce creativa, ricevendo i massimi riconoscimenti nel settore e facendo di lui il più giovane cineasta a vincere il Golden Globe e l’Academy Award al miglior regista. Visionario regista, sceneggiatore e produttore di classici moderni acclamati in tutto il mondo e di film a tema musicale che hanno mescolato romanticismo e scandalosi eccessi dello show business, Chazelle sarà protagonista di una Masterclass, martedì 24 ottobre 2023 alle ore 18:30 nell’Aula del Tempio della Mole Antonelliana e, alle 20:30 al Cinema Massimo, introdurrà la proiezione del suo ultimo sontuoso Babylon (2022), black dramedy ambientata nella Hollywood anni Venti, con un cast stellare che include Margot Robbie e Brad Pitt, entrambi nei panni di attori che affrontano la transizione dell’industria dai film muti al sonoro. 
INFO: www.museocinema.it 

FRANCESCO TABUSSO 
Dal 27 ottobre al 7 dicembre
Ironico, poetico, favolistico, ma sempre legato al suo territorio. Questo è il Francesco Tabusso presentato in mostra da Ersel dal 27 ottobre al 7 dicembre. Una mostra realizzata dall’Archivio Francesco Tabusso che sin dalla morte dell’artista ha iniziato un lungo lavoro di catalogazione di oltre 1500 dipinti.
È proprio sui dipinti rintracciati nelle collezioni private si concentra la mostra da Ersel. 24 opere provenienti da collezioni private che raccontano 60 anni di carriera. Dalla fine degli anni Sessanta fino ai primi 2000.
INFOhttps://www.archiviotabusso.it/

SCHEGGE 2023 
Da domenica 29 ottobre 
Torna, con la seconda edizione, “Schegge”, la rassegna organizzata da AIACE Torino con il sostegno della Regione Piemonte che, dal 29 ottobre 2023 al 14 aprile 2024, propone, con cadenza mensile, sette appuntamenti “fuori dagli schemi” dedicati al cinema. Come lo scorso anno, la serie di matinées domenicali al CineTeatro Baretti, alle ore 11, offre sguardi originali e inattesi su film, generi e autori più conosciuti, oppure una riscoperta di pellicole e scuole cinematografiche dimenticate, o, ancora, l’analisi di nuovissime tendenze della settima arte e dei suoi incroci con altri fenomeni culturali e sociali. Nel corso degli incontri, la classica proiezione unica è sostituita da un viaggio tematico in cui vengono proposti al pubblico spezzoni significativi e sequenze di film diversi, “schegge” di cinema raccordate dagli interventi di esperti di varia formazione: non solo critici cinematografici, ma anche registe e registi, storici, giornalisti, saggisti, scrittori.
INFOcinema@cineteatrobaretti.it

HAYEZ. L'OFFICINA DEL PITTORE
Fino al 1° aprile
Non c’è Il Bacio, ma la mostra “Hayez. Officina del pittore romantico”, ospita alcune importanti opere, tra cui La Meditazione, Il consiglio alla vendetta e Accusa Segreta, insieme a molti quadri e disegni inseriti del pittore veneziano. Dieci sezioni per 100 opere allestite fino al 1° aprile in un percorso cronologico, raccontano il lavoro di Francesco Hayez, autore simbolo del passaggio tra lo stile neoclassico a quello romantico. Dalle prime esperienze tra Venezia e Roma, sotto l’influenza dell’opera di Tiziano, fino a quelle come "pittore civile".
INFO: www.gamtorino.it/it

LE STRAGI NAZIFASCISTE DAL 1943 AL 1945 
Fino al 3 dicembre
Fotografie, documenti e videofilmati per illustrare e far conoscere una delle vicende più complesse e dolorose della nostra storia nazionale. Al Museo del Risorgimento di Torino la tappa torinese della mostra “Nonostante il lungo tempo trascorso… Le stragi nazifasciste nella guerra di liberazione 1943-1945”, che resterà aperta fino al 3 dicembre 2023. L’esposizione, curata dal Procuratore generale militare Marco De Paolis, illustra le tappe del percorso di costruzione della Repubblica Italiana, compiuto da decine di migliaia di civili e militari italiani, che attraverso il proprio sacrificio hanno consentito di gettare le basi per la costituzione dell'attuale Stato repubblicano e democratico. Grande attenzione è posta sui processi penali militari, che la giustizia militare ha celebrato dal dopoguerra a oggi. 
INFOwww.museorisorgimentotorino.it

L'EVOLUZIONE DEL MITO ITALIANO 
All'8 gennaio 2024
Nel cuore di Torino, a due passi dal Duomo e dalle Porte Palatine, la storia della FIAT viene celebrata attraverso una mostra che ripercorre i modelli più iconici del brand torinese. L’idea è del giovane artista Stefano Berardino che venerdì 20 ottobre inaugura la sua nuova personale “L’evoluzione del mit o italiano” all’interno gli eleganti spazi dell’hotel NH Collection Torino Santo Stefano realizzato dagli architetti Gabetti, Isola e Fusari in pieno Quadrilatero Romano. Una ventina le opere portate in mostra da Stefano Berardino, il pittore ortese conosciuto come l’artista dei motori, che delle automobili, sua più grande passione, ha fatto il soggetto principale della propria produzione pittorica. Dalla storica 500A del 1936 all'attuale 500 Elettrica e Topolino 2023, passando per le 500 one-off Armani, Bulgari e Kartell, quello di Berardino è un viaggio nei motori e nella storia della casa automobilistica torinese, attraverso i modelli più significativi che hanno reso la FIAT celebre in tutto il mondo.
INFOstefanoberardino.com

CONCERTI

PARFUM
Martedì 25 ottobre ore 21L'essenza dell'Orchestra Filarmonica di Torino è racchiusa nel concerto inaugurale OFT Parfum, che martedì 24 ottobre apre al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino la Stagione Profumi 2023-24. L'Orchestra, diretta da Giampaolo Pretto, che di OFT è anche direttore musicale, eseguirà le musiche di due grandi compositori, Schumann con Ouverture, Scherzo e Finale, e Beethoven con la Quinta Sinfonia. Un brano famosissimo, e uno di più raro ascolto, per rappresentare le due anime che contraddistinguono da sempre la programmazione di OFT. Due brani che raccontano inoltre l'evoluzione del genere sinfonico nell'arco della prima metà dell'ottocento.
INFO: www.oft.it/it

NEGRITA
Venerdì 27 ottobre ore 21
Dopo un tour acustico nei teatri durato 3 anni e culminato nel grande evento Mtv unplugged Negrita, la band aretina torna a sorpresa live in elettrico nei club, per un lungo tour in cui riproporranno i brani cult del proprio repertorio. Con il sound che li contraddistingue, rimasto infrangibile nel tempo grazie alla solidità tecnica e interpretativa e, con la propria identità unica, grazie alla continua ricerca musicale che li esclude da ogni genere, la band riproporrà nella versione originale canzoni che sono diventate inno di intere generazioni: da “Mama Mae” a “Rotolando verso sud”, oltre a “Gioia Infinita”, “Ho Imparato a Sognare”, “Magnolia”, “A modo mio”, “In Ogni Atomo”.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria Reale (TO), tel. 011.4241124, email www.teatrodellaconcordia.it

PAOLO CAPODACQUA
Venerdì 27 ottobre, ore 21.30
Nell’autunno 2021 Paolo Capodacqua porta al FolkClub un concerto indimenticabile per intensità e bellezza per il suo “Ferite&feritoie”. In questa stagione, anche se il nuovo album non è ancora ufficialmente pronto, viene a presentarne alcune canzoni, in una anteprima corsara che si annuncia come un appuntamento da non perdere. Fra le nuove creazioni solo una, Gianni Rivera, è uscita come singolo, con la produzione di Storie di note, su tutte le piattaforme digitali il 18 agosto di quest’anno per celebrare gli ottant’anni del Golden Boy, ma anche per raccontare con tenerezza una generazione e un periodo della storia italiana.
INFOwww.folkclub.it

IGOR LEVIT 
Mercoledì 25 ottobre ore 20.30
Arriva per la prima volta a Torino Igor Levit, descritto dal “New York Times” come «un artista fondamentale, uno dei pianisti più geniali degli ultimi tempi». L’artista russo naturalizzato tedesco sarà ospite della stagione dell’Unione Musicale mercoledì 25 ottobre 2023 (Conservatorio Giuseppe Verdi – ore 20.30 – serie Dispari) con un programma tratto dal suo ultimo doppio cd, Tristan (edito per Sony Classical), in cui affronta temi come amore, morte, paura e redenzione attraverso musiche di Liszt, Wagner e Mahler. Le opere in programma nel concerto all’Unione Musicale, tanto quelle di Liszt originarie per pianoforte, quanto le trascrizioni del Preludio da Tristano e Isotta di Wagner e dell’Adagio dalla Sinfonia n. 10 di Mahler, coprono un periodo di circa sessant’anni e, pur rappresentando generi molto diversi, esprimono tutte un forte legame con l’amore, la morte e il bisogno di riscatto. Questo significa che l’interesse di Levit non si concentra solo sui capolavori per pianoforte ma su tutte quelle composizioni in cui alcune associazioni tematiche trovano la loro espressione più personale.
INFOwww.unionemusicale.it

MARCUS MILLER
Domenica 29 ottobre ore 21
Uno degli indiscussi maestri del basso jazz, R&B, fusion e soul. Il suo suono si può riconoscere in numerosi brani in cima alle classifiche mondiali: da “Just The Two Of Us” di Bill Wither’s, a “Never Too Much” di Luther Vandross, così come in quelli di Chaka Khan, David Sanborn, Herbie Hancock, Eric Clapton, Aretha Franklin, George Benson, Elton John e Bryan Ferry. Infinite collaborazioni, colonne sonore, dischi in una combinazione imperdibile di funk, groove, soul e tecnica pura.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, www.teatrocolosseo.it

LIRICA

LA BOHEME
Da Martedì 24 a Sabato 28 ottobre ore 20, domenica 29 ore 15
E' l'opera torinese per antonomasia: scritta all'ombra della Mole, ha debuttato al Regio nel 1986. Per il centenario, 1996, ha visto in scena Luciano Pavarotti e oggi torna proprio con quello storico allestimento, realizzato da Giuseppe Patroni Griffi. Sul podio il giovane maestro Andrea Battistoni. Il libretto, ambientato nella Parigi dell'Ottocento, racconta la storia d'amore della ricamatrice Mimì e dello scrittore Rodolfo, i quali, insieme ai loro amici artisti, affrontano le difficoltà di una vita povera con spirito di avventura, finché la realtà non finisce per schiacciarli.
INFO: Teatro Regio, piazza Castello 215, www.teatroregio.torino.it

MUSICAL

PICCOLE DONNE
Venerdì 27 e Sabato 28 ottobre ore 20.45, Domenica 29 ore 15.30
Il Musical di Broadway, basato sul romanzo di Louisa May Alcott e su libretto di Allan Knee, è portato in scena nella sua versione originale. Al debutto italiano assoluto, arriva all'Alfieri con la regia e le coreografie firmate da Fabrizio Angelini. Il progetto prevede la traduzione italiana e l'adattamento affidati alla sapiente penna di Gianfranco Vergoni. La direzione musicale è curata da Gabriele de Guglielmo. La scenografia è opera di Gabriele Moreschi.
INFO: Teatro Alfieri, piazza Solferino 4, www.teatroalfieritorino.it

ONE MAN SHOW

GENE GNOCCHI - SE NON CI PENSA DIO CI PENSO IO
Giovedì 26 ottobre ore 21
La stralunata comicità tipica di Gene Gnocchi è al centro del nuovo spettacolo del comico, capace da sempre di mescolare riflessioni a volte sarcastiche, a volte amare. Il titolo è emblematico ed è il pretesto per ragionare su pregi e difetti dell'uomo e della nostra realtà. Alla chitarra Diego Cassani, da molti anni compagno d’avventura di Gnocchi, che accompagna lo spettacolo con soli e ritmiche che vanno dal teatro contemporaneo alla musica popolare.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria Reale (TO), tel. 011.4241124, email www.teatrodellaconcordia.it

DARIO VERGASSOLA
Venerdì 27 ottobre, ore 21
Sarà Dario Vergassola ad inaugurare la stagione teatrale Ponti di vista, a Lanzo. L'attore ligure festeggia venti anni di carriera come intervistatore comico: dagli esordi a Zelig e sul divano di Serena Dandini, dove ha affrontato calciatori, veline ma anche politici, cantanti, intellettuali e professori, Vergassola è passato ora a intervistare altri esseri viventi, trovando nella natura esempi di grande virtù su cui possiamo comunque ridere ma anche imparare a salvare il nostro mondo da una catastrofe ecologica. Questo infinito repertorio di domande/battute (e relative risposte) è ciò che ripropone nel suo spettacolo "Storie sconcertanti".
INFO: Ponti di vista, Teatro Lanzoincontra, piazza Rolle, Lanzo Torinese, www.cdviaggio.it

LUCA RAVENNA
Venerdì 27 e sabato 28 ottobre ore 21 (sold out), poi in replica Sabato 23 e domenica 24 marzo 2024 ore 21
Lo stand-up comedian dei record torna al Colosseo con l’attesissimo nuovo tour "Red Sox". Dopo un 2022 ricchissimo di successi che l’ha visto registrare oltre 30.000 presenze in Italia e in Europa, primo tra i comedian italiani della nuova generazione a sbarcare all’estero, Ravenna porta in scena uno spettacolo comico che prende spunto dalla cultura americana e dalla tradizione statunitense. In questo show, il comico milanese mette in scena la sua visione del mondo con ironia e sarcasmo, senza risparmiare nessuno: dalla politica alla religione, dal sesso alla famiglia, dalla musica al cinema.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, www.teatrocolosseo.it

TEATRO

DIARI D’AMORE
Fino a Domenica 29 ottobre. Orari: martedì, giovedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.45; domenica ore 16
Esordio alla regia teatrale di Nanni Moretti, lo spettacolo - tratto da due testi di Natalia Ginzburg, Dialogo e Fragola e Panna - è quello che ha inaugurato ufficialmente la stagione 2023/2024 del Teatro Stabile. A interpretarlo, cinque attori: oltre al direttore artistico dello Stabile, Valerio Binasco, Daria Deflorian, Alessia Giuliani, Arianna Pozzoli, Giorgia Senesi. 
INFO: Teatro Carignano, piazza Carignano 6, tel. 0115169555, web www.teatrostabiletorino.it

RADIO INTERNATIONAL
Martedì 24,Giovedì 26 e Sabato 28 ottobre ore 19.30, Mercoledì 25 e Venerdì 27 ore 20.45, Domenica 29 ore 16
Scritta dall’iraniano Hamid Ziarati e da Beppe Rosso, che dirige anche lo spettacolo, questa commedia tragicomica è ambientata in un’emittente radio, dove le notizie provenienti dal mondo esterno si intrecciano con i rapporti personali tra i conduttori, impegnati ad affrontare scelte e decisioni scomode nel corso di una settimana particolarmente difficile. Uno spettacolo di scottante attualità, che, attraverso un’iperbole paradossale, non solo riesce a parlare del nostro presente e dei temi cruciali che l’Europa e i suoi cittadini affrontano quotidianamente – dalle migrazioni al diffondersi dell’odio, fino all’avanzare dei nazionalismi – ma, soprattutto, alimenta con intelligenza il dibattito sulla responsabilità che l’informazione riveste nel contemporaneo.
INFO: Teatro Gobetti, via Rossini 8, tel. 0115169555, www.teatrostabiletorino.it

C'E' UN CADAVERE IN GIARDINO
Da Giovedì 26 a Sabato 28 ottobre ore 21, Domenica 29 ore 16
Sergio Muniz e Miriam Mesturino sono protagonisti di questo testo di Norm Foster, considerato uno dei più brillanti autori di "commedie intelligenti". Una coppia di attori teatrali si lancia, a livello nazionale, come guru dell’auto-aiuto. Aggrappati alla loro esile fama falsamente conquistata, si troveranno a gestire tradimenti e un cadavere, interagendo comicamente con poliziotti, agenti teatrali, giornalisti ficcanaso e una cameriera completamente fuori di testa. La misura del genio di Foster, il "Neil Simon canadese", sta nella sua abilità di risucchiarci in un turbine di risate per poi punzecchiarci con il coltello di un linguaggio ironico, colto, beffardo. La regia è di Silvio Giordani.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

NINA'S RADIO NIGHT
Giovedì 26 e Venerdì 27 ottobre ore 20
L'apertura di stagione del Baretti è dedicata alla compagnia milanese Nina's Drag Queens, unica nel panorama artistico italiano a coniugare la maschera del travestitismo con i grandi classici del teatro mondiale. Il loro teatro spazia libero fra i generi e mescola i linguaggi: il pop, la performing art, il cabaret, la stand up comedy, l'opera lirica, frammenti amalgamati sulla scena attraverso il personaggio della Drag Queen, moderno clown che suscita sì la risata, ma anche turba e commuove. L'attore maschio che interpreta una donna è portatore di un punto di vista su quello che rappresenta, e le Nina’s rappresentano la forma del femminile, l’immagine della donna prima che la donna, un canto d’amore irresistibile alla femminilità. La maschera drag come arma espressiva semplice e spiazzante: in una società come la nostra, tuttora profondamente maschilista, questo ha la forza di una piccola rivoluzione. Regia e interpreti: Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò.
INFO: Teatro Baretti, via Baretti 4, www.cineteatrobaretti.it

HYPERGAIA
Da Giovedì 26 a Domenica 29 ottobre ore 21
Con questa nuova produzione di Cubo Teatro, apre la stagione 2023/2024 di Fertili Terreni Teatro. Tratto da fatti realmente accaduti, HyperGaia è la nuova tappa del progetto orientato alla sopravvivenza della specie al rischio estinzione, sempre più concreto per via del cambiamento climatico e di altri fattori. L’opera, come primo studio, è scritta e diretta da Girolamo Lucania: in scena l’attrice Letizia Alaide Russo. I musicisti Ivan Bert e Max Magaldi, così come l’autore, comporranno dal vivo in scena. Ci sarà anche il visual artist Niccolò Borgia.
INFO: Off Topic, via Pallavicino 35, www.fertiliterreniteatro.com

LA COMMEDIA DELLA PAZZIA
Venerdì 27 ottobre, ore 20.45
Le maschere dell’Arte in uno scenario originale, così vicino al tempo dell’Oggi. La ricerca frenetica de l’ideale uomo e de l’ideale donna: i personaggi (Adalia e Fulvio) si incontreranno l’una nei panni dell’uomo, l’altro nei panni della donna e si ‘riconosceranno’ a panni invertiti. La Pazzia, il delirio d’amore, la scoperta del maschile e del femminile in un carosello di equivoci, canti, armonie e cacofonie, nonsenso e lazzi gustosissimi. Si ride tanto, in uno spettacolo che tocca il cuore. Dai 14 anni. Lo spettacolo è di Mauro Piombo e Lisa Zuccoli, a presentarlo è Santibriganti Teatro.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

I LOVE YOU TWO
Venerdì 27 ottobre ore 21, Sabato 28 ore 18 e 21, Domenica 29 ore 15
Una squisita avventura acrobatica che ha come tema l'amore: amore romantico sì, ma anche l’amore tra amici, quello per la famiglia, tra gli artisti e il pubblico. Uno spettacolo fatto di numeri acrobatici mozzafiato accompagnati da un'orchestra dal vivo. Lo spettacolo della compagnia svedese Circus I love you sarà in scena con quattro repliche che apriranno ufficialmente la stagione teatrale del centro di produzione blucinQue/Nice, realizzata in collaborazione con Fondazione Cirko Vertigo e Fondazione Piemonte dal Vivo.
INFO: Parco Lama, via Don Carlo Gnocchi, Settimo Torinese, www.blucinque.it

LA STORIA CHE NON HO MAI DISEGNATO. MAICOL E MIRCO IN VR
Sabato 28 ottobre ore 17.30 e ore 20.45, replica domenica 29 ore 17.30
Un'esperienza unica e immersiva in realtà virtuale 3DOF porta il pubblico in un viaggio affascinante attraverso la mente creativa del fumettista e disegnatore italiano Michael Rocchetti (che sarà presente in queste prime repliche), autore della celebre serie di fumetti "Gli Scarabocchi di Maicol & Mirco". In questa performance teatrale, rivolta a un pubblico di ragazzi, l’autore racconta la sua schizofrenica esperienza personale nel mondo dei fumetti e di come abbia trovato ispirazione per i suoi impossibili personaggi (dai 14 anni in su).
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

NOUS
Sabato 28 ottobre ore 19.30, Domenica 29 ore 18
La stagione di spettacoli della FLIC Scuola di Circo di Torino propone con le discipline oscillanti, uno dei tratti distintivi di Flic scuola di circo, portando a Torino in prima nazionale il linguaggio contemporaneo del CirkVOST, duo specializzato nella spettacolare disciplina del quadro coreano, con uno spettacolo in cui la fiducia necessaria per realizzare le prese e le acrobazie diviene potente mezzo drammaturgico per raccontare i rapporti umani.
INFO: Spazio FLIC, via Niccolò Paganini 0/200, www.flicscuolacirco.it

UNA CENA D'ADDIO
Domenica 29 ottobre, ore 21
In “Una cena d’addio” una giovane coppia, Pierre e Clotilde, si rendono conto di passare troppo del loro tempo a vedere e frequentare persone che, oggi come oggi, non sceglierebbero più di frequentare. E così decidono di darci un taglio: per ognuna delle persone che vogliono lasciare fuori dalle loro vite organizzeranno una “cena d’addio” per salutare degnamente gli ex amici e lasciare in loro un buono ricordo, ma non tutto va come avevano previsto. Scritto da Alexandre de la Patellière e Matthieu Delaporte, viene portato in scena da Onda Larsen con la regia di Andrea Borini.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria Reale, tel. 0114241124, www.teatrodellaconcordia.it

DANZA

S 62° 58’, W 60° 39’
Martedì 24 e Mercoledì 25 ottobre, ore 20.45
A Torinodanza debutta in prima nazionale il nuovo spettacolo della compagnia belga Peeping Tom di Gabriela Carrizo e Franck Chartier. In un paesaggio artico, una barca a vela è prigioniera delle acque polari. Impotenti, senza speranza, i membri dell’equipaggio sono isolati dal resto del mondo. Le coordinate GPS – S 62° 58’, W 60° 39’ – indicano la loro posizione precisa: Deception Island (Isola della Delusione). In questo contesto, il regista Chartier, insieme a sei interpreti, crea un paesaggio ostile in cui movimento e teatro si fondono. Lo spettacolo è in lingua inglese con soprattitoli in italiano ed è consigliato a un pubblico adulto (sono presenti scene di nudo integrale).
INFO: Fonderie Limone, via Pastrengo 88, Moncalieri, Sala Grande, tel. 0115169555 - www.torinodanzafestival.it

FUORI PORTA

NIZZA MONFERRATO (ASTI) - “IL NIZZA E'”
Prodotto con il 100% di uve Barbera, il Nizza DOCG è un vino che nasce nel cuore del Monferrato, tra il torrente Belbo e il Rio Nizza, in un'area che racchiude ben 18 comuni che rappresentano l’eccellenza nell’ambito della vasta area di produzione della Barbera d’Asti. Dal 28 al 30 ottobre torna “Il Nizza è”, appuntamento giunto alla sua quarta edizione, pensato per permettere sia a operatori del settore che ai wine lover di approfondire la conoscenza del Nizza DOCG, a partire dalle sue radici.
INFO: www.lavocediasti.it/2023/10/21/leggi-notizia/argomenti/cultura-10/articolo/nizza-e.html 

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium