/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 settembre 2023, 14:44

Festa dei Nocciolini, tutto pronto per la 27esima edizione: "Puntiamo in alto e alziamo l'asticella" [VIDEO]

Anteprima domenica 17 con lo “Sbarazzo-Fuori tutto” a Chivasso, poi quattro giorni di avvicinamento con eventi culturali ed enogastronomici e un calendario ricco di eventi da venerdì a domenica. Coppa: “Diventiamo festa nazionale”

Nocciolini Chivasso e conferenza 12-9

Presentata l'edizione 2023 della Festa dei Nocciolini di Chivasso

Trecento quintali di nocciolini per celebrare la tradizione e puntare in alto. Manca sempre meno alla 27esima edizione della Festa dei Nocciolini di Chivasso, celebre rassegna dedicata ai deliziosi nocciolini, ambasciatori della tradizione pasticcera chivassese, che da quest’anno amplia il format e dà vita alla Nocciolini Week dal 18 al 24 settembre.

Nocciolini Week dal 18 al 24 settembre

Più giorni, più eventi, più ospiti e un’ambizione chiara: quella di diventare festa regionale prima e nazionale poi, seguendo di fatto l’esempio vincente di Carmagnola e della sua Fiera del Peperone.

La Festa offrirà al pubblico il meglio del commercio con eccellenze enogastronomiche del territorio, produttori di nocciolini, street food, musica, giochi, intrattenimento e cultura.

Coppa: “Festa dei Nocciolini, alziamo l’asticella”

L’edizione di quest’anno – ha sottolineato la Presidente Ascom Confcommercio Torino e provincia Maria Luisa Coppaconsolida ulteriormente il legame tra il territorio e la tradizione enogastronomica quale volano per l’attrattività e la competitività del commercio, anche in ottica di appeal turistico”.

“L’ampliamento del programma di quest’anno testimonia la voglia dei chivassesi di far conoscere il loro straordinario territorio partendo da un dolce piccolissimo nelle sue dimensioni ma dal grande gusto, apprezzato in tutto il Piemonte e sempre di più anche in altre regioni italiane” ha ribadito Coppa. “Credo che la Festa dei Nocciolini di Chivasso, con questa passione rimasta negli anni, abbia la vocazione per diventare festa regionale e nazionale. Ma abbiamo bisogno di più sostegno, bisogna rivedere la spinta economica e la visibilità: Chivasso lo merita, possiamo fare il salto” ha concluso la presidente.

Festa dei Nocciolini, la parola alla politica

Anche questa edizione della Festa dei Nocciolini – ha commentato il sindaco di Chivasso Claudio Castello - come ogni anno promuoverà il territorio con nuove iniziative che celebrano la pasticceria chivassese, assieme alla sua antica tradizione e all'intraprendenza di un commercio in costante evoluzione”.

“La Festa dei Nocciolini – ha sottolineato l’assessora al Commercio del Comune di Chivasso Chiara Casalino - è particolarmente importante per la città: il piccolo dolce tipico ha assunto negli anni il ruolo di ambasciatore della storica vocazione commerciale della città. Il Nocciolino, nella versione d’Oro e d’Tola, è diventato anche un riconoscimento prestigioso ed atteso che premia due benemeriti chivassesi”.

Festa dei Nocciolini: il programma

Il programma parte con un’anteprima domenica 17 settembre all’insegna del commercio: oltre 40 commercianti danno vita allo “Sbarazzo-Fuori tutto” accompagnato dalla musica dalla banda itinerante.

Da lunedì 18 a giovedì 21 si susseguono eventi di avvicinamento in un crescendo di attività culturali ed enogastronomiche per arrivare al cuore della festa da venerdì 22 a domenica 24, e concludere con la consegna del Nocciolino d’Oro e il Nocciolino d’Tola rispettivamente alla storica negoziante Silvana Ceresa Carladami e all’artista Nino Ventura, che con la sua arte ha contribuito a portare il nome di Chivasso nel mondo.

Chi è atteso subito alla prova del fuoco della festa è il neo presidente di Ascom Confcommercio Chivasso Carlo Nicosia: “È la mia prima Festa dei Nocciolini da presidente e sono felice per lo spirito di partecipazione e coesione che ha contraddistinto questi mesi. Sono riconoscente per l’attiva partecipazione dei Soci Ascom e dei commercianti: che in pochi giorni più di 40 insegne si siano accordate per lo “Sbarazzo-Fuori tutto” di domenica 17 e che 20 locali insieme dedichino una giornata all’iniziativa “Nocciolini & Erbaluce” giovedì 21 è davvero un successo di tutti. Chivasso, i suoi negozi, bar e ristoranti vi aspettano per una festa moderna, che vuole celebrare le tradizioni della città Porta del Canavese e del Monferrato".

Tra i momenti più intriganti della Festa, venerdì 22 alle ore 18 in piazza d’Armi l’evento “La Liquoristica Piemontese e il Vermouth: Chivasso protagonista della Storia”: Lamberto Vallarino Gancia, Massimiliano Vallarino Gancia e Antonella Parigi raccontano le origini chivassesi delle loro aziende con degustazione finale del cocktail futurista ‘Ritto’.

Sabato 23 settembre il presentatore TINTO, anche quest’anno in giro per l’Italia per la trasmissione “Camper” su RAI1, accompagnerà la giornata, attraverso l’inaugurazione ufficiale, e nel pomeriggio con il concorso “Cuochi A-tipici del Canavese” che vedrà cimentarsi giovani ma affermati chef del territorio. Il comico di Zelig Andrea Carlini si esibirà nel pomeriggio, seguito da incontri del foodteller Fabio Bongiorni con i Maestri del Gusto di Torino per tutto il weekend. 

Domenica 24 alle 16.30 si terrà la premiazione del “Nocciolino d’oro e del Nocciolino d’tola” a cura di Ascom Chivasso con la presenza delle Autorità e delle maschere storiche chivassesi. Seguirà la distribuzione di zabaione e nocciolini a cura della Confraternita del Sanbajon e dei Nocciolini di Chivasso. 

Non mancherà lo street food di qualità. Ben 10 postazioni provenienti da tutta Italia soddisferanno tutti i palati: si può scegliere tra la farinata genovese, gli agnolotti del plin al sugo d’arrosto, salumi e formaggi tipici, la focaccia genovese e quella al formaggio, gnocco fritto emiliano, hamburger di carne Fassone, bombette e lampredotto, e i golosi dolci della tradizione napoletana.

Via Torino ospiterà sabato 23 e domenica 24 settembre dalle 10 alle 20 la rassegna dell’artigianato alimentare e delle produzioni agricole locali: un’occasione per conoscere e assaggiare la tipica enogastronomia regionale, all'insegna della qualità delle materie prime e di una lavorazione rigorosamente tradizionale.

Passeggiando tra gli stand delle oltre 50 imprese agroalimentari coinvolte, i visitatori faranno un viaggio affascinante tra i percorsi del gusto e della qualità, con prodotti enogastronomici opportunamente selezionati al fine di garantire un'ampia offerta di tante prelibatezze tutte da scoprire e da provare: pasticceria piemontese, conserve, olio extravergine di oliva, miele e prodotti dell’alveare, prodotti tipici sardi, funghi secchi e freschi, sughi, formaggi, riso, prodotti a base di Kamut, cioccolato, infusi, the, spezie  e molto altro ancora.

Tra i partecipanti anche la confraternita Sambajon, rappresentata da Angelo Sussetto: “Saremo presenti presso lo stand dell’Ascom di domenica, distribuiremo zabaione e nocciolini, promuoviamo il prodotto in tutta Italia, quest’anno saremo presenti al raduno nazionale di Modena” ha spiegato il Gran Maestro del Gusto.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium