/ Eventi

Eventi | 12 agosto 2023, 09:15

Mirabilia festival Cuneo: dalla Spagna il duo Cia. Pau Palaus con “Zloty”

La città di Cuneo sarà nuovamente il cuore di Mirabilia, dal 30 agosto al 3 settembre 2023 con un ricchissimo cartellone e numerose eccellenze artistiche, di cui molte internazionali, programmate per la XVIIma edizione del festival

Spettacolo di circo contemporaneo con artista seduto per terra

Spettacoli dal 30 agosto al 3 settembre a Cuneo

In occasione della serata inaugurale del 30 agosto, gli spagnoli della Compagnia Pau Palaus, in un nuovo spazio del Festival, il grande cortile della Scuola Primaria Paola Garelli di Corso Soleri, con in ingresso in Via Carlo Emanuele Terzo, 2/A, presenteranno ZLOTY, con repliche il 31 agosto e l’1 settembre.

Sinossi

ZLOTY è la storia di due personaggi, un clown e una musicista, ex componenti di una vecchia compagnia circense itinerante dell'inizio del secolo scorso.
Una forte tempesta squarcia il tetto del loro tendone, distruggendo lo spazio che ospitava il loro spettacolo, il loro mestiere, e lasciandoli senza lavoro.  Ed è qui che inizia ZLOTY.

Un clown che poeticamente si spoglia per mostrare quello che c'è dietro la "maschera" e, allo stesso tempo, per condividere la propria arte col pubblico.

Bio Artista

CIA. PAU PALAUS è formato da Pau Palaus e Maria Soler.

Attualmente residenti ad Arbúcies, un piccolo paese di montagna confinante con il Montseny e la Sierra de Guillerias, lavorano insieme da 4 anni per fare della loro passione, del loro stile di vita, la loro professione.

Pau è il direttore artistico della compagnia e il clown. Maria, invece, si occupa della gestione esecutiva dei progetti, della produzione e della diffusione. È anche direttrice dello spazio creativo EICA La Vinya, situato nella sua casa colonica.

Nell'ultima creazione della compagnia, ZLOTY, Maria fa un salto sul palco, eseguendo musica dal vivo con voce, pianoforte e clarinetto.

Crediti

Idea originale e regia : Pau Palaus | Sguardo esterno : Adrian Schvarzstein | Clown : Pau Palaus | Composizione musicale : Artur Bogunya | Interpretazione musicale in scena (pianoforte, clarinetto e voce) : Maria Soler | Progettazione tecnica e costruzione della struttura : Helios Armengol | Scenografia e costruzione : Pau Palaus Cie. | Disegno e costruzione dei costumi : Rosa Solé "La Nena de la Perla" | Progettazione e realizzazione di scenografie tessili : Rosa Solé | Tavolozza dei colori : Compagnia Pau Palaus e Rosa Solé | Direttore tecnico e disegno luci : Boi Estafanell | Scrittura di poesie : Danilo Facelli | Recitazione di poesia spagnola : Danilo Facelli | Recitazione di poesia francese : Claire DuCreux | Consulenza sulle cascate : "Guga" Arruda de Carvalho

Biglietti

https://rebrand.ly/MirabiliaFestivalTickets

Molta della programmazione nel cartellone di Mirabilia 2023 dà spazio al Circo Contemporaneo attraverso il Clown Teatrale portatore di emozione, amore, tristezza, riflessione e allegria. 

"Water of Love", questo il titolo della XVIIma edizione di Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival, ideato e organizzato dall' Associazione IdeAgorà con la direzione artistica di Fabrizio Gavosto.

Dopo due anni di edizioni contingentate e la scorsa che ha rappresentato la grande ripartenza è tempo di tornare fortemente a pensare al futuro: alla sostenibilità ambientale, all’inclusione, alla parità di genere e a tutto ciò che ciascuno di noi nel suo piccolo, attraverso il proprio agire, può fare per avere oggi una Terra e un mondo migliore e per lasciare un pianeta vivibile alle future generazioni. 

"Water of Love" (Acqua dell’Amore) è la traccia numero due dell’album di debutto che nel 1978 pubblicavano i Dire Straits ed è il titolo della prossima edizione di Mirabilia.

Acqua e Amore, beni necessari, indispensabili per la vita umana. Beni da proteggere, accudire, preservare. Beni che possono e devono essere accessibili a tutti, che vanno difesi, tutelati ma anche festeggiati, condivisi, celebrati.  

Ma Mirabilia non è un solo festival. È un incontro estremamente complesso e vario di progetti, azioni, programmazioni, quasi un insieme di festival, uno diverso dall’altro, che accadono nello stesso momento, in modo collegato e coerente, complementari e insieme alternativi, variegati e insieme parte di un unicum.  52 diverse location su 5 comuni, una moltitudine di linguaggi artistici, di livelli di programmazione che spaziano dai linguaggi popolari a quelli di ricerca, eventi enormi affiancati da spettacoli intimi per poche persone alla volta, programmazione nei teatri e “invasione” e appropriazione dello spazio pubblico, vetrine internazionali a cui accorrono operatori di settore da tutto il mondo, convegni, incontri, residenze artistiche, concerti... insomma, un vero e proprio fiume di progettualità, che scorre man mano “On the Road” durante l’estate attraverso il territorio cuneese, fino ad arrivare alla grande tappa finale, “The Festival”.

L'edizione 2023 presenta un cartellone estremamente ricco: percorsi di scoperta delle aree più innovative delle performing arts, spettacoli partecipativi, itineranti, intimi, site specific, di ricerca e molto altro, in un mosaico dove i linguaggi si mescolano, generi e stili si destrutturano, dove teatro fisico e teatro di ricerca, danza contemporanea e giovani produzioni di circo emergente, teatro di parola e circo di tradizione non solo si avvicendano, ma si conoscono e confrontano costruttivamente e la transdisciplinarietà di generi diventa bandiera di nuovi linguaggi possibili e da esplorare.

Mirabilia è sempre più orientato ad abbattere barriere e divisioni, e lo fa attraverso spettacoli pensati in chiave internazionale, oltre a tenere alta l’attenzione all’accessibilità dei luoghi delle rappresentazioni, cercando di ridurre il più possibile le barriere architettoniche; un festival capace di consigliare, incuriosire, suggerire, ma mai imporre: ogni spettatore potrà come sempre vivere il proprio Mirabilia, in un percorso di spettacoli che “disegnerà” in base ai propri interessi o percorrerà facendosi guidare semplicemente dall’applauso che proviene da una piazza o dalle risate che fuoriescono da un cortile.

Mirabilia è festival di programmazione ed è soprattutto una vetrina dove artisti e programmatori si incontrano, ma è anche Festival di creazione che accoglie durante il corso dell’anno, a Busca, in Residenza artistica compagnie e  artisti che intendono sviluppare nuovi progetti di spettacolo. 

Un cerchio dunque, che parte dal sostegno alla produzione, continua nella programmazione e arriva alla diffusione.

Queste le parole di Fabrizio Gavosto direttore artistico, sulla prossima edizione del Festival "L'acqua e l'amore, due elementi fondamentali per la vita. E tutto il Festival quest'anno è un inno alla vita e all'amore, un susseguirsi di emozioni, una girandola di pensieri, riflessioni, esperienze, per condurci per mano a riflettere sulla condizione umana e sul suo rapporto con la Terra che abitiamo. Un manifesto di umanità che chiede che il nostro tempo non diventi caotico e superficiale, un invito a condividere qualcosa di unico e irripetibile, che con leggerezza sia capace di motivarci e anche di pungolarci quando necessario,  e che fortemente viva nel nostro cuore"

Per l'edizione 2023 Mirabilia riconferma  un cartellone di grandissimi eventi, con Compagnie internazionali e una programmazione di articolati percorsi di scoperta delle aree più innovative delle performing arts. La XVIIma edizione del Festival avrà dunque luogo a Cuneo dal 30 agosto al 3 settembre 2023.

DA NON PERDERE MIRABILIA “ON THE ROAD

25 - 27 AGOSTO 2023

BUSCA

Si prosegue poi a BUSCA dal 25 al 27 agosto con un cartellone ricco e variegato, a partire dal progetto Antilia (che è anche, pare, il nome antico della città di Busca) con  una programmazione con più repliche di spettacoli di circo e teatro di strada  durante tutti i giorni della tappa del Festival che include Happy Hoop, di Silvia Martini, Hanger di Mario Levi, Yes Land e Tra le Scatole di Giulio Lanzafame e infine la Dama Demodé di Silvia Martini e Mario Levis.

Molti anche quest’anno gli spettacoli programmati che, nella fase di ideazione e creazione, sono stati negli scorsi anni a Busca, fra cui il bellissimo Felicia della Compagnia Quintoequilibrio (Residenza 2022). Altra nota di rilievo, il ritorno del francese Petit Monsieur, con Deux Secondes, giocosa esplorazione dei tempi moderni,  mitico  spettacolo già ospitato a Mirabilia, e presentato nei talent show televisivi di tutto il mondo.

Prismadanza porterà due esplosivi spettacoli di musica performance e danza , Prismabanda Street Band e Calidè i custodi delle fiamme.

In tutte le giornate, nei giardini comunali, per i più piccoli, Il Microcirco con il Paese dei Balocchi mentre Coorpi, nella sala incontri del teatro proporrà i suoi video di La Danza in un Minuto.

MIRABILIA “THE FESTIVAL”

30 AGOSTO - 3 SETTEMBRE 2023

CUNEO

Ritorna per questa edizione, ad anticipare l’inaugurazione, un pilastro di Mirabilia, l’esilarante, irriverente, sorprendente mimo cileno Karcocha che intratterrà il pubblico, per tutta la durata del Festival, in luoghi a sorpresa.

In evidenza anche i francesi Les Rois Vagabonds, con il collaudato Concerto pour deux clowns dopo il grande successo già riscosso nel 2020 a Mirabilia.

Mimo, acrobatica, musica e pochissime parole: Julia Moa Caprez e Igor Sellem sono due artisti che parlano un linguaggio universale. Tutti resteranno ancora a bocca aperta, commossi, divertiti e incantati dalla loro performance.

Altro imperdibile esempio di clownerie ad altissimo livello sarà “VU” della Compagnia francese Sacekripà, uno spettacolo originale e visionario in cui un irresistibile umorismo caustico innesca un clima di totale ilarità fra gli spettatori.

Tutto da scoprire sarà il particolarissimo progetto della Compagnia Lonely Circus pensato per Via Silvio Pellico (progetto Diagonale).

Forti emozioni con Cie Basinga e la meravigliosa funambola Tatiana-Mosio Bongonga che, dopo aver attraversato i cieli parigini a oltre 35 metri di altezza, presenta a Cuneo in prima nazionale Soka Tira Osoa uno spettacolo  partecipativo la cui scenografia è costruita  con la collaborazione attiva del pubblico.

Anche il teatro avrà uno spazio importante nella programmazione di Mirabilia che accoglierà durante il Festival due grandi autobus-teatro: i Teatri Mobili, della Compagnia italiana Girovago e Rondella, saranno infatti parcheggiati in Piazza Foro Boario, invitando il pubblico ad entrare all’interno per scoprire un mondo sorprendente.

Di grande rilievo CALL ME GOD, il lavoro profondo e intenso della storica Compagnia balcana SARTR - Teatro di Guerra di Sarajevo - coprodotto da Mirabilia insieme al TSAM e a La Dramaturgie e ancora, al Parco Fluviale, Andante di Faber Teater, una performance itinerante sul canto e il cammino per spazi naturali, un invito a mettersi in ascolto, una polifonia di punti di vista sul camminare.

Ricca anche la programmazione di Danza con la Compagnia EgriBiancoDanza diretta dal coreografo Raphael Bianco con due appuntamenti; la performance Mystery Sonata, presentata grazie alla consolidata collaborazione fra Mirabilia e la Fondazione Piemonte dal Vivo, e la fase conclusiva di EartHeart – Il cuore della terra nella sua versione teatrale, progetto vincitore insieme a Mirabilia del bando 2022 di Fondazione Compagnia di San Paolo “ARTWAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena”.

Abbondanza Bertoni porta in scena il suo nuovo lavoro in prima regionale, FEMINA I Nomi della Dea, mentre Cie Twain presenta due lavori, Performance per corpi soli | secondo studio e Alice al contrario

Molte anche quest’anno le partnership del Festival fra cui la nuova bellissima collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino che sarà a Mirabilia ‘23 con due distinti progetti, per condividere formazione e ricerca accademica anche con coloro che non hanno con l’Università relazioni di studio o lavoro attraverso progetti di ricerca e sperimentazione.

Il primo progetto StudiUmLab è una installazione video esperienziale, accessibile durante tutte le giornate del Festival che permetterà al pubblico di entrare in una struttura scenografica di forma quadrata, avvolta da fondali neri, con dimensioni di 6 metri per lato e 3 di altezza, quattro schermi, posizionati uno su ogni lato interno del quadrato, avendo così restituzione di immagini video: cinque monitor e otto casse acustiche posizionate all'interno dello spazio scenico arricchiranno l'esperienza con dettagli visivi e sensazioni sonore.

Il secondo, Dance4Ageing è una proiezione immersiva, dedicata agli over 65 , che proporrà una visione di sequenze di danza e di movimenti quotidiani con un avatar per valutare l'impatto percettivo e il senso di benessere suscitato.

La collaborazione fra Mirabilia e il SAICuneo, Sistema Accoglienza Integrazione, caratterizzerà Piazza Virginio domenica 3 settembre. Il Sistema di Accoglienza e Integrazione (SAI) rappresenta la rete degli Enti locali che promuovono e realizzano progetti di accoglienza integrata e diffusa a favore di persone titolari di protezione internazionale e richiedenti asilo. Domenica 3 settembre Piazza Virginio si animerà grazie al SAICuneo, di letture animate di quando a migrare verso il Sud America furono tantissimi italiani e di racconti partecipati ambientati in un villaggio africano, di laboratori manuali per tutta la famiglia e in serata al via una grande milonga aperta a tutti.

La consolidata e preziosa collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo porterà al Festival 2023 sei imperdibili proposte di Danza e di Circo, fra cui il nuovo spettacolo della Compagnia Tecnologia Filosofica, Eco dal Mondo.

I progetti di video-danza La Danza in 1 minuto proposti dall’Associazione COORPI saranno visibili presso la Segreteria del Festival.

Bellissime le collaborazioni con  realtà territoriali quali, fra le molte, quella con il Quartiere Cuneo Centro per il progetto Diagonale, Cuneo Centro Storico, con Cuneo Illuminata, il Festival Cunicoli, la Compagnia teatrale Il Melarancio, con il NUoVO nuovo spazio per sport e cultura a Cuneo, con l’Associazione presieduta dall’allenatore ed ex atleta italiano Liano Petrelli, con il campeggio di Cuneo (Camping La Bisalta) luogo caro a tanti cuneesi che quest’anno festeggia il suo cinquantesimo compleanno.

E poi ecco alcuni dei progetti speciali; l’incontro del progetto europeo Common Ground sul valore e la funzione delle arti performative nello spazio urbano; il progetto di internazionalizzazione InterSpazi sostenuto dal MiC - Direzione Generale Spettacolo, attraverso il Boarding Pass Plus 2022 – 2023 – 2024; il progetto Mirabilia Award, sviluppato con l’Associazione romana Dominio Pubblico e il network Risonanze, per i giovani del territorio; lo showcase sviluppato per il secondo anno consecutivo in collaborazione con la FNAS_Federazione Nazionale Arti in Strada. E ancora: l’incontro sulla sicurezza nello spettacolo dal vivo proposto in collaborazione con la Cooperativa Doc Servizi e il debutto dello spettacolo partecipativo The Chairs (Le Sedie) della Compagnia Stalker Teatro, preceduto da tre giorni di laboratori, che, in prima assoluta, presenterà al Festival anche il nuovo spettacolo Alter.

Tutti gli incontri, le round table e i convegni di Mirabilia ‘23 si terranno presso gli splendidi spazi del Rondò dei Talenti.

Da venerdì 1 a domenica 3 settembre ritorna, in Piazza Foro Boario, l’immancabile e sempre attesissima area espositivo artigianale Manufacto.

Come sempre il Festival affiancherà proposte gratuite per il pubblico a spettacoli a biglietto.

INFO: www.festivalmirabilia.it - App www.standapp.cloud

Facebook: Mirabilia Festival Europeo

Instagram: @mirabiliafestival

Twitter: @MirabiliaFest

TikTok: @mirabilia_festival

Youtube: Mirabilia Festival

Hashtag: #wateroflove #mirabilia2023 #mirabiliafestival #festivalmirabilia #mymirabilia #Mirabiliaè

 

Nel 2023 il festival è sostenuto da:

Funded by the European Union

MiC Ministero della Cultura

Regione Piemonte

Città di Cuneo

Città di Busca

Città di Alba

Fondazione Compagnia di San Paolo

Fondazione CRC

Fondazione CRT

 

IN COLLABORAZIONE CON:

Università degli Studi di Torino/ StudiUM Dipartimento di Studi Umanistici; ATL Azienda Turistica Locale del Cuneese; Fondazione Piemonte dal Vivo; Rondò dei lenti; SAICUNEO; FNAS_Federazione Nazionale Arti in Strada; Comune di Vernante; ACCI_Associazione Circo Contemporaneo Italia; Cuneo ILLUMINATA; Museo Ferroviario Piemontese _ Fondazione CRS

PARTNER:

InterSpazi Network; Common Ground;PerformingLands; Risonanze Network; Dominio Pubblico; Progetto Quinta Parete; Associazione PrismaDanza; TeatrAzione; COORPI; Scuola Romana di Circo; Progetto Cura; Scuola Holden; Accademia Internazionale di Teatro; Leonardo Arte; Cunicoli; Parco Fluviale Gesso e Stura; WeCuneo; Confcommercio Cuneo; Quartiere Cuneo Centro Storico; Quartiere Cuneo Centro

SPONSOR E PARTNER TECNICI:

Open Baladin Cuneo; Banco Azzoaglio; Conitours; Merlo Group; Danzicherie;    Alba Fire; Nuvola srl; Castelmar; AR Multiservice; Pier H2o 

MEDIA PARTNER:

La Guida, TorinOggi, TargatoCN, Radio GRP, Krapp’s Last Post, Juggling Magazine 

La App StandApp è stata realizzata grazie al sostegno del bando Fuori Orario 2021 della Fondazione CRC

Il Festival Mirabilia è un progetto ideato e organizzato da IdeAgorà, diretto da Fabrizio Gavosto

Il Festival ha ottenuto l'EFFE Label 2022-2023

Mirabilia Festival è un appuntamento del Cuneo Music and Art Festival

Con l'iniziativa Mirabilia Festival 2023, l’Associazione IdeAgorà aderisce a ClimAttitude ULG Cuneo, l'URBACT Local Group che riunisce enti cuneesi impegnati nella lotta al cambiamento climatico attraverso pratiche sostenibili applicate ai propri eventi e iniziative

Biglietti

https://rebrand.ly/MirabiliaFestivalTickets

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium