/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2022, 08:53

Juventus, il nuovo presidente è già stato scelto: sarà Gianluca Ferrero. Maurizio Scanavino, nuovo direttore generale

La dirigenza bianconera riparte da una figura vicina a John Elkann e da un professionista del mondo dei bilanci

Nedved, Agnelli e Arrivabene

Scanavino è il nome nuovo della dirigenza della Juventus dopo il terremoto di ieri sera con le dimissioni di Agnelli, Nedved e Arrivabene

La Juventus riparte dopo il terremoto che nella serata di ieri ha portato alle dimissioni in massa del consiglio d’amministrazione e del presidente Andrea Agnelli. Lo fa, in attesa della nuova assemblea convocata il 18 gennaio 2023, ma ci sono nomi all'orizzonte e un'ufficialità. A cominciare dal futuro presidente. Tutte le attenzioni si concentrano attorno al nome di Gianluca Ferrero, commercialista, revisore, sindaco e amministratore di varie società: è lui che Exor indicherà come presidente della società bianconera. "Ferrero possiede una solida esperienza e le competenze tecniche necessarie, oltre a una genuina passione per il club bianconero". La lista completa dei candidati per il rinnovo del cda sarà invece ufficializzata entro la scadenza prevista dalla legge: 25 giorni prima dell'assemblea, che è stata convocata per il 18 gennaio. Intanto, già da ieri sera l'ufficialità riguarda Maurizio Scanavino: a lui è stato affidato l'incarico di nuovo direttore generale della Juventus. Laureato al Politecnico di Torino in  Ingegneria delle Telecomunicazioni, ha lavorato prima in Accenture e in seguito nello sviluppo di servizi digitali e di e-commerce.

Nel 2004 è entrato nel gruppo Fiat, partecipando al rilancio della società guidata da Sergio Marchionne in qualità di direttore di Brand Promotion con responsabilità di marketing e comunicazione per i marchi Fiat, Alfa Romeo e Lancia.

Tre anni dopo, nel 2007, Scanavino è entrato nel settore editoriale del Gruppo come direttore dell’area digitale e marketing dell’editrice della Stampa, occupandosi in particolare dello sviluppo prodotto e del portafoglio digitale e diventando tre anni dopo Direttore Generale della concessionaria di pubblicità Publikompass.

Nel 2013 è poi passato al Secolo XIX dove in qualità di Amministratore Delegato lavora alla fusione con La Stampa, operazione che porta alla nascita di ITEDI, di cui viene nominato Direttore Generale. 

Successivamente ha guidato il processo di integrazione di ITEDI con il Gruppo Espresso, che ha portato alla costituzione del gruppo GEDI.  Attualmente ricopre la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di GEDI Gruppo Editoriale. 

Vicino a John Elkann, è chiamato a risollevare (e a far quadrare i conti) della Juventus. Almeno fino alla costituzione di un nuovo asset dirigenziale. 

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium