/ Cronaca

Cronaca | 11 novembre 2022, 15:25

Operaio morì annegato nel sottopassaggio, condannato il sindaco di Rivarolo Rostagno

La sentenza di primo grado pronunciata stamattina al tribunale di Ivrea. Uncem solidale con il primo cittadino: "Serve una profonda revisione della normativa vigente"

tribunale di ivrea

Operaio morì annegato nel sottopassaggio, condannato il sindaco di Rivarolo Rostagno

Nel 2021 toccò a Chiara Appendino per i fatti di piazza San Carlo, oggi la stessa sorte è toccata ad Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo. Il primo cittadino è stato condannato a un anno di carcere per la morte di Guido Zabena, l'operaio di 51 anni di Favria che morì annegato mentre con la propria auto tentava di attraversare il sottopasso allagato tra Rivarolo Canavese e Feletto la sera del 2 luglio 2018.

Rostagno: "Profondamente amareggiato"

"Nel doveroso rispetto della decisione assunta dal tribunale di Ivrea - si legge in una nota diffusa dal sindaco Rostagno - esprimo profonda amarezza per l'esito del processo penale che ha riguardato la tragedia del sottopasso". Rostagno ha poi sottolineato di "aver sempre agito nel rigoroso rispetto di quanto previsto  dalla legge e di aver fatto tutto il possibile per impedire l'accaduto".

Condannati anche il vice e due assessori

Il tribunale di Ivrea ha condannato in primo grado anche il vice sindaco Francesco Diemoz, l’assessora alle Manutenzioni Lara Schialvino, il capo dell’ufficio tecnico Enrico Colombo e il comandante della Polizia municipale Sergio Cavallo. Per tutti l'accusa aveva chiesto una condanna a 14 mesi con l'accusa di omicidio colposo.

La solidarietà di Uncem: "Cambiare la legge"

L'Unione nazionale dei Comuni Montani, l'Uncem, ha espresso solidarietà al primo cittadino condannato, chiedendo una revisione della legislazione vigente. "La magistratura si rispetta sempre, ma occorre rispettare anche i sindaci. Per i quali si chiede alla politica di intervenire, se non con uno "scudo", con soluzioni giuridiche che li tutelino. Tutelino la loro vita amministrativa. Tanto più per questioni legate alla protezione civile. Perché non è sostenibile ci siano responsabilità per questioni ambientali ed emergenziali in capo agli amministratori. Serve una profonda revisione della normativa vigente che chiediamo a Governo e Parlamento con urgenza", ha dichiarato il presidente Marco Bussone.

Il Pd vicino a sindaco e assessori

"Conosco personalmente il Sindaco Rostagno e gli amministratori di Rivarolo, ne ho grande stima e rivolgo loro un abbraccio affettuoso. Le sentenze si rispettano e si criticano in sede giudiziaria e mi auguro che nei successivi gradi tutto possa risolversi al meglio per le persone coinvolte. Ciò detto, per l’ennesima volta ci troviamo di fronte ad un caso emblematico di quanto sia divenuto rischioso dedicarsi all’amministrazione della cosa pubblica", ha dichiarato il consigliere regionale del Pd Alberto Avetta. "Auspico che il nuovo Parlamento si faccia carico con estrema urgenza di questo problema, magari stimolato da un’iniziativa politica che parta proprio dal Canavese".

Al sindaco Rostagno e agli altri esponenti rivarolesi è giunta anche la solidarietà del vice presidente del Consiglio regionale Daniele Valle: "Auspico che nei prossimi gradi di giudizio si possano chiarire le loro effettive responsabilità, perché non possiamo accettare che gli amministratori diventino a prescindere i capri espiatori di tutti gli eventi tragici che colpiscono i territori dei loro Comuni".

Pur senza entrare nel merito del caso specifico del sindaco di Rivarolo, ricordiamo che il Pd sta lavorando per ripresentare nei prossimi giorni nelle commissioni Giustizia e Affari Costituzionali, un complesso di norme sugli amministratori locali. In particolare proporremo una modifica alla normativa vigente in merito alle cosiddette responsabilità omissive improprie che attualmente vengono contestate a sindaci e amministratori”, ha dichiarato la responsabile Giustizia del Pd, Anna Rossomando.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium