/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2021, 07:46

Prostituzione maschile a Pratoregio, la denuncia di Matteo Doria: "Si faccia qualcosa"

Il consigliere comunale torna su un problema che a Chivasso dura ormai da molti anni

Prostituzione maschile a Pratoregio, la denuncia di Doria: "Si faccia qualcosa"

Il consigliere Matteo Doria

Un problema che dura ormai da troppo tempo. E a cui bisognerebbe trovare una soluzione. Il consigliere comunale Matteo Doria torna a parlare del giro di prostituzione maschile, che da anni interessa via Marie Curie, in frazione Pratoregio, zona Rivoira. 

Lì, in quella strada immersa tra alberi tra Chivasso e Montanaro, a tutte le ore del giorno è possibile beccare uomini, a piedi, o in macchina, pronti per offrire prestazioni sessuali a pagamento a chi arriva.

"Questa via era stata ribattezzata Marie Curie dall'amministrazione comunale pochi anni fa - esordisce il consigliere comunale - perchè a loro detta cambiando il nome alla strada si sarebbe dato più prestigio". Il problema è che non basta un nome per porre fine al problema. 

"Questi boschi sono parchi regionali - aggiunge -. Peccato che siano strapieni di rifiuti di ogni genere nonchè di fazzoletti, e lascio immaginare cosa si può trovare al loro interno, dovuti a questo giro di prostituzione maschile"

"Immaginate per una famiglia che rientra, o che vuole fare due passi in mezzo ai boschi, quanto brutto sia poter vedere una persona nuda che cerca di adescare clienti". 

Doria chiede agli amministratori di "dare dignità alla zona a questi posti, che fanno sempre parte del territorio comunale". Propone di ridurre le piazzole di sosta in modo da ridurre anche i luoghi "disponibili" all'adescamento e di introdurre divieti di sosta per multare chi parcheggia per questo tipo di "attività che non è legale".

a.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium