/ Cronaca

Cronaca | 06 ottobre 2021, 16:44

Morti nelle Rsa torinesi per il Covid, la Procura chiede l'archiviazione: "Mancavano le conoscenze scientifiche"

Le accuse erano di epidemia e omicidio colposo

anziano ospite in una rsa

Morti nelle Rsa torinesi per il Covid, la Procura chiede l'archiviazione

Quando è scoppiato il coronavirus, tra febbraio e marzo 2020, la situazione era tale che "non è possibile far ricadere sui vertici e sul personale della Rsa responsabilità di carattere penale per i casi di morte o di malattia verificatisi nelle strutture", questa una delle ragioni per cui la procura di Torino ha chiesto l'archiviazione dei primi quattro fascicoli di indagine aperti per epidemia e omicidio colposo.

"Non c'erano conoscenze scientifiche sufficienti e, di conseguenza, l'organizzazione complessiva, a livello generale, era lacunosa sotto vari aspetti", ha spiegato la Procura, motivando la sua scelta.

I procedimenti riguardavano Rsa del capoluogo e della provincia di Torino.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium