/ Eventi

Eventi | 22 giugno 2021, 15:59

Volpiano, il murale del "Jolly" nella sede dell'Associazione nazionale carabinieri

Il sindaco De Zuanne: "Testimonianza di una lunga collaborazione sul territorio"

Volpiano, il murale del "Jolly" nella sede dell'Associazione nazionale carabinieri

Il murale di Volpiano

Giovedì 17 giugno a Volpiano è stato scoperto il murale realizzato dal centro "Il Jolly" sulla facciata della sede locale dell'Associazione nazionale carabinieri, in piazza Italia. 

Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Emanuele De Zuanne, il comandante della Compagnia Carabinieri di Chivasso, Luca Giacolla, il parroco don Claudio Bertero, il sindaco di San Benigno Canavese, Giorgio Enrico Culasso, e rappresentanti dell'Associazione nazionale carabinieri, dei servizi sociali dell'Unione Net, del centro e della cooperativa "Il Margine" che lo gestisce.

Il murale è realizzato su piastrelle di ceramica, prodotte e dipinte dagli ospiti del centro che da oltre 30 anni a Volpiano svolge attività a sostegno di persone diversamente abili, nell'ambito dei servizi sociali dell'Unione Net.

"Su questa piazza - ha sottolineato il sindaco Emanuele De Zuanne - è già presente un'opera realizzata dal Jolly, e altre si trovano in città, per esempio alla stazione e in luoghi di lavoro, a testimonianza di una lunga collaborazione sul territorio, magari poco conosciuta ma fondamentale per l'attività che questo centro svolge a Volpiano".

"Quest'opera - ha detto il comandante della Compagnia di Chivasso, Luca Giacolla - rappresenta bene due aspetti: da un lato il legame con i nostri colleghi in congedo, che ci coadiuvano in molte attività (ad esempio, in questo periodo, negli hub vaccinali) e dall'altro la vicinanza dei cittadini all'Arma dei Carabinieri e il nostro essere al servizio degli italiani".

"La situazione della pandemia - ha commentato il parroco don Claudio Bertero - ha reso evidente come nella vita delle persone siano essenziali i rapporti umani e se c'è una caratteristica che connota la comunità volpianese è proprio la forza delle relazioni".

"Per noi - ha concluso Fabio Fraccalvieri, referente del centro - è importante mantenere i contatti con le istituzioni e la cittadinanza di Volpiano, e questo lavoro è la prosecuzione del percorso compiuto in questi anni".

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium