/ Cronaca

Cronaca | 17 maggio 2021, 05:01

Vaccini, da oggi si può stampare il certificato vaccinale. E si aprono le preadesioni per la fascia 45-49 anni

Importanti novità a partire da stamattina sul sito IlPiemonteTiVaccina.it. Il certificato servirà come "pass green" per spostarsi verso le regioni arancioni e rosse (per le gialle si può anche senza)

Vaccini, da oggi si può stampare il certificato vaccinale. E si aprono le preadesioni per la fascia 45-49 anni

 

Importanti novità da stamattina 17 maggio per i vaccinati e per i quarantenni, sul sito www.IlPiemonteTiVaccina.it. I primi potranno infatti finalmente scaricare l'attesissimo certificato vaccinale, che permetterà gli spostamenti tra regioni di colori diversi. Mentre i secondi potranno iniziare a registrarsi per dare la propria preadesione al vaccino.

Ma andiamo con ordine. Oggi è la prima data disponibile per la preadesione alla vaccinazione per gli appartenenti alla fascia 45-49 anni, cioè tutti i nati nel 1976 inclusi. Il 21 maggio toccherà poi alla fascia 40-44 anni, dall'8 giugno alla fascia 30-39 anni e dal 15 giugno alla fascia 16-29 anni. A patto, ovviamente, che la Regione riceva un numero di dosi di vaccino sufficienti.

Sempre da stamattina è possibile per tutti quelli che hanno già ricevuto entrambe le dosi scaricare il certificato vaccinale, cioè il documento sanitario ufficiale che indica la data di riferimento e il tipo di vaccino ricevuto (per motivi di privacy e sicurezza per effettuare l'operazione occorre utilizzare le credenziali SPID, il Sistema unico di accesso con identità digitale ai servizi online della Pubblica amministrazione italiana).

Una volta stampato, questo certificato potrà essere utilizzato per "provare" la propria immunizzazione, per esempio per spostarsi da o verso regioni di colore arancione o rosso (mentre per quelle bianche e gialle non è necessario). Il certificato vaccinale è infatti una delle tre opzioni del "green pass" (che dal 15 giugno dovrebbe essere introdotto anche per gli spostamenti tra paesi Ue). Le altre due - in alternativa - sono un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partenza oppure un certificato che dimostra di aver contratto il Covid e di esserne guariti.

 

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium