/ Politica

Politica | 27 aprile 2021, 09:07

"No al coprifuoco": parte l'iniziativa social del gruppo Lega Giovani Canavese

Marcello Cuniberti: "Il coprifuoco è una imposizione che limita la libertà di chi oggi deve far ripartire l’Italia e la sua economia"

Il gruppo Lega Giovani Canavese dice no al coprifuoco

L'iniziativa del gruppo Lega Giovani Canavese

Dicono no al coprifuoco e ci mettono la faccia. E' questa la campagna social promossa dal gruppo Lega Giovani Canavese in coordinamento con gli altri gruppi provinciali del partito. 

Invitiamo i ragazzi a fare un selfie con un foglio con su scritto #NOCOPRIFUOCO - commenta il segretario chivassese della Lega e coordinatore canavesano del movimento giovanile Marcello Cuniberti - siamo una forza di Governo ma siamo prima di tutto la voce del Paese. Il coprifuoco è una imposizione che limita eccessivamente la libertà di chi oggi deve far ripartire l’Italia e la sua economia. Regole chiare e orari più lunghi servono proprio ad evitare quegli assembramenti che sono la causa dei contagi e vogliamo dirlo forte e chiaro con la nostra campagna social a cui hanno già aderito molti giovani che ringrazio per la partecipazione. Unitevi a noi per fare la differenza”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium