/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 24 settembre 2020, 14:47

Festival dell’Architettura: interesse e partecipazione crescente per le iniziative del fine settimana

Tutto esaurito per gli appuntamenti in programma

Uno degli stabilimenti olivettiani

Uno degli stabilimenti olivettiani

Il Festival dell’Architettura, organizzato con l’obiettivo di coinvolgere, oltre agli addetti ai lavori, anche la cittadinanza si sta rivelando un grande successo comprovato dalla numerosa partecipazione a tutti gli eventi in programma.  

In questo contesto, il Sito Patrimonio Mondiale “Ivrea, città industriale del XX secolo” diventa  il  perimetro in cui discutere e ridefinire l’identità della comunità. L’architettura è al centro ed è riconosciuta come bene comune e riferimento concreto del coesistere umano nello spazio fisico e sociale.

Le proposte del ricco programma del Festival dell’Architettura – Design For The Next Community – consultabile sia sul sito del Comune sia su quello dedicato al Festival (ivrea.design) – per  il weekend 25-27 settembre stanno destando grande interesse. Tutto esaurito per “Welcome to my house”, e passeggiate “Jane's walk” e “Storia Olivettiana. Passeggiata con l'autore” e per la “Passeggiata tra le architetture olivettiane con taccuino e pennelli” di domenica a cura del Laboratorio-Museo Tecnologic@mente. Ultimi posti per i laboratori “Flash 3D” e “Il mio robot con Arduino”, per adulti e ragazzi che avranno luogo presso la sede degli Insediamenti Universitari di via Montenavale 2.

Tra i convegni previsti nell'ambito del Festival dell'Architettura, a partire da venerdì, il programma prevede: venerdì 25 settembre alle ore 09.30 “Il patrimonio industriale del ‘900 come patrimonio mondiale” e alle ore 15.00 “Verso la città del XXI secolo: saperi in transizione, digital skills e social engagement”, sabato 26 settembre alle ore 09.30 “Città UNESCO del Movimento Moderno città sostenibili?” e domenica 27 “Ripensare il moderno”. 

I convegni “Il patrimonio industriale del ‘900 come patrimonio mondiale” e “Ripensare il moderno” sono organizzati in collaborazione con l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri di Torino, con riconoscimento di 4 CFP agli architetti e 3 CFP agli ingegneri iscritti.

Fino a domenica 27 settembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, saranno visitabili, presso la sede degli Insediamenti Universitari,  le mostre “Ivrea Wunderkammer” e “Tasti. Inchiostro e parole”, quest’ultima,  in collaborazione con Laboratorio-Museo Tecnologic@mente e l’Associazione Archivio Storico Olivetti. Degna di attenzione la mostra “Oculus – Olivetti Vision” presso il Centro dei Servizi Sociali - via Jervis 24 - con le visioni dei giovani designer e architetti italiani e internazionali che, nel mese di agosto 2020, hanno lavorato coordinati dai professori Stefano Andreani e Allen Sayegh della Harvard School of Design, per la creazione di nuove visioni per il sito Patrimonio Mondiale UNESCO “Ivrea, Città Industriale del XX secolo”(per prenotare i posti ancora disponibili rivolgersi a Turismo Torino e Provincia: Tel. 0125.618131).

Cittadini e visitatori potranno, inoltre, ammirare  le opere di street art realizzate nell'ambito del progetto [In]visible Ivrea passeggiando nei quartieri di Bellavista e Canton Vesco e lungo via Jervis (Scalinata di P.zza 1 maggio, Canton Vigna n.1, Via Gramsci n.1 e n.9,Via Jervis n.5 e n.64).

Parallelamente al programma ufficiale, le iniziative del Festival off prevedono: venerdì alla Casa Blu (Via Montenavale, 2/C), straordinariamente aperta per visite guidate, ci sarà alle 11 il Lancio del Olivetti Design Contest per Olivetti Type, alle ore 16 la presentazione dei trailer di filmati documentari “Olivetti. Cronache da un’industria gentile” e alle 18.30 un excursus storico su Casa Blu “Vivere e lavorare nella Casa Blu, da Olivetti, passando per l’Interaction Design Institute.”

Il quartiere Bellavista per tutta la giornata di sabato 26 settembre, a partire dalle 09.30, sarà al centro del programma degli incontri organizzati dall’Associazione Archivio Storico Olivetti e dall’Associazione Bellavista Viva dal titolo “Abitare il sogno della grande azienda”. Alle ore 18.30 presso il porticato del Centro civico di Bellavista, sarà inaugurata la mostra dedicata alle case Olivetti, del fotografo Paolo Mazzo.

Sempre sabato 26 alle 18.30 alla Casa Blu è previsto lo spettacolo di Francesco Pompilio “Companies Talk – la Storia di Olivetti”

Alle 21 al Teatro Bertagnolio di Chiaverano, lo spettacolo Direction Home con Marco Peroni e  le Voci del Tempo.

Domenica 27, alle 15.30, al Castello di Agliè si terrà la presentazione della moneta dedicata alla macchina da scrivere Olivetti Lettera 22. 

Tutti gli eventi in programma sono prenotabili anche tramite l’App Ivrea Smart City Pass.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium