/ Volpiano

Che tempo fa

Cerca nel web

Volpiano | 28 luglio 2020, 18:05

Volpiano, nuovo regolamento Imu e riduzioni per la tassa rifiuti

Stabilite alcune agevolazioni per famiglie e utenze non domestiche

Volpiano, nuovo regolamento Imu e riduzioni per la tassa rifiuti

Il Consiglio Comunale di Volpiano, nella seduta di lunedì 27 luglio, ha approvato il regolamento e le aliquote della nuova Imu (Imposta municipale unica) e della Tari (Tassa rifiuti); l'approvazione del nuovo regolamento Imu si è resa necessaria in quanto la legge di bilancio 2020 ha abrogato la Iuc (Imposta unica comunale) nelle sue componenti Imu e Tasi, creando una nuova imposta denominata Imu.

Tra le novità introdotte dal regolamento Imu, l'assimilazione ad abitazione principale dell'unità immobiliare posseduta da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente (a condizione che la stessa non risulti locata), e l'esenzione  dall'imposta degli immobili dati in comodato d'uso gratuito, con contratto regolarmente registrato, al comune o ad altro ente territoriale ed utilizzati concretamente per le attività istituzionali. L'amministrazione comunale ha deciso di mantenere inalterato il carico tributario, stabilendo aliquote che rappresentano la sommatoria delle aliquote della vecchia Imu e della Tasi (tributi abrogati dal primo gennaio 2020 e sostituiti con la nuova Imu).

Per quanto riguarda la Tari, il Consiglio comunale ha ampliato la platea delle famiglie che possono richiedere una riduzione per il 2020. Oltre alle agevolazioni già previste (esenzione totale per i nuclei familiari con Isee inferiore a 3mila euro, riduzione del 70 per cento per quelli con Isee superiore a 3mila euro e fino a 5.200 euro, e riduzione del 50 per cento per quelli con Isee inferiore a 8mila euro nei quali sono presenti soggetti con handicap permanente grave o invalidità superiore al 66 per cento), sono state previste una riduzione massima del 30 per cento per i nuclei familiari con Isee superiore a 5.200 euro e fino a 8.265 euro, e una riduzione massima del 10 per cento per quelli con almeno quattro figli a carico e Isee non superiore a 20mila euro, destinando per queste ultime due misure la somma di 20mila euro (qualora le richieste dovessero superare la somma stanziata le agevolazioni verranno ridotte in proporzione). Per ottenere l'agevolazione bisogna essere in regola con il pagamento della tassa rifiuti dell'esercizio precedente e presentare domanda entro il 15 ottobre 2020. Inoltre, per il solo anno 2020, in considerazione delle misure adottate a livello nazionale e locale per contrastare l'emergenza Covid-19, per le utenze non domestiche che dichiarino che la loro attività è rimasta chiusa nel periodo del lockdown e di non aver svolto nessun tipo di attività in tale periodo, è riconosciuta una riduzione del 25 per cento della quota variabile della tariffa; anche in questo caso, la  domanda va presentata entro il 15 ottobre 2020.

Commenta Giovanni Panichelli, assessore al Bilancio del Comune di Volpiano: «Siamo molto soddisfatti. Relativamente all'Imu non aumentiamo il carico tributario dei contribuenti; ricordiamo, inoltre, che la prima rata viene prorogata al 30 settembre per i cittadini e le imprese in difficoltà economica. Relativamente alla Tari lo sforzo fatto è importante, si prevede infatti un sostegno per complessivi 250mila euro attraverso le agevolazioni. Le norme dicevano che tali somme dovessero ricadere sulle poche imprese che erano rimaste aperte durante l'emergenza coronavirus ma noi non lo abbiamo ritenuto corretto e abbiamo scelto di coprire queste somme attraverso le disponibilità di bilancio. Insomma, senza slogan e proclami abbiamo operato un aiuto concreto alle famiglie e alle imprese colpite da questa situazione di crisi».

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium