/ Cronaca

Cronaca | 15 giugno 2020, 14:14

1 arresto, 8 indagati e quasi 3000 persone identificate: questo il bilancio dei controlli della Polizia nelle stazioni e sui treni del Piemonte

Nell'ultima settimana 292 pattuglie in azione nelle stazioni e 18 antiborseggio (in abiti civili) per contrastare i furti in danno dei viaggiatori, 34 i servizi lungo linea e 40 di Ordine Pubblico

1 arresto, 8 indagati e quasi 3000 persone identificate: questo il bilancio dei controlli della Polizia nelle stazioni e sui treni del Piemonte

1 persona arrestata, 8 indagate e 2997 identificati, di cui 869 stranieri, 189 minori e 748 con precedenti di Polizia, 12 veicoli controllati: questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. 292 pattuglie in stazione e  18 pattuglie antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori, 34 i servizi lungo linea e 40 di Ordine Pubblico.

A Torino un trentunenne gambiano, residente nel biellese, è stato arrestato dagli Agenti del Settore Operativo di Torino Porta Nuova per resistenza a Pubblico Ufficiale e indagato per oltraggio e rifiuto generalità. In particolare gli operatori della Polfer, in servizio di vigilanza, sono interventi presso i binari di stazione per la presenza di alcuni giovani molesti. Alla vista degli Agenti, i ragazzi sono immediatamente tornati alla calma e si sono allontanati dallo scalo ferroviario, tranne il gambiano che alla richiesta di esibire un documento d’identità è andato in escandescenza, scalciando e spintonando gli agenti, nonché proferendo numerosi insulti al loro operato.

Gli operatori, con non poca difficoltà, sono riusciti a condurlo negli Uffici di Polizia della Stazione dove, lo stesso, ha continuato però con la sua condotta aggressiva e poco collaborativa. Eseguiti tutti gli accertamenti di rito sull’identità, lo straniero con numerosi precedenti di Polizia a suo carico reati contro la persona e stupefacenti, ma in regola sul territorio nazionale, è stato associato presso la casa circondariale di Lorusso e Cutugno di Torino.

Gli Agenti Polfer del Settore Operativo di Torino Porta Nuova hanno denunciato una cinquantenne italiana, senza fissa dimora, per minaccia, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale nonché interruzione di pubblico servizio e danneggiamento. La donna si trovava a bordo di un treno regionale, non adibito a trasporto viaggiatori, in sosta nella stazione di Torino Lingotto. Gli Agenti immediatamente, hanno rintracciato la cinquantenne visibilmente agitata e in stato di ebbrezza, che inveiva all’indirizzo del Capotreno. Accompagnata presso gli uffici di Polizia è stata sottoposta agli accertamenti di rito.

Nella Provincia di Novara personale Polfer in servizio presso lo scalo cittadino ha rintracciato una cinquantatreenne in stato confusionale affetta da disturbi psichici, che si era allontanata dalla propria abitazione la sera precedente. I familiari hanno contattato gli Agenti della Polfer che subito si sono messi alla ricerca della donna e tramite la descrizione fornita l’hanno riconosciuta all’interno della stazione. Accompagnata negli uffici di polizia per essere tranquillizzata e rifocillata, nel tardo pomeriggio ha potuto riabbracciare i propri familiari.

La Polfer di Novi Ligure ha notificato un ordine di allontanamento dalla stazione ferroviaria nei confronti di una trentacinquenne italiana, residente nell’alessandrino, a seguito del suo comportamento socialmente pericoloso dedito alla commissione di reati, infatti la donna, persona già nota agli operatori, era stata denunciata in stato di libertà alcune settimane precedenti per  estorsione, truffa e circonvenzione di incapace ai danni di alcuni anziani della zona, a cui ha tentato di estorcere del denaro.

Alla rea è stato anche notificato un foglio di via Obbligatorio dal comune di Alessandria con divieto di far ritorno nel comune di Novi Ligure.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium