/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 11 febbraio 2020, 13:42

Omicidio Rosboch, Caterina Abbattista assolta in Appello

Confermata l'assoluzione del primo grado. La donna, mamma del condannato Gabriele Defilippi, ha pianto in aula. Il legale: "Provata la sua innocenza". Lei: "Ora basta, abbiate pietà"

Omicidio Rosboch, Caterina Abbattista assolta in Appello

"Io non ho fatto niente, non ho mai nemmeno truffato nessuno. Adesso basta, abbiate pietà". Sono queste le poche parole pronunciate oggi da Caterina Abbattista, dopo che la Corte di assise d'appello di Torino ha confermato l'assoluzione della donna dall'accusa di concorso nell'omicidio, scoperto nel 2016, di Gloria Rosboch, insegnante di Castellamonte. Alla lettura della sentenza Abbattista è scoppiata in lacrime. La donna è la mamma di Gabriele Defilippi, condannato per quello stesso omicidio in un processo parallelo.

Dall'accusa di omicidio Abbattista era già stata assolta in primo grado a Ivrea. La corte ha poi ridotto da 14 a 12 mesi la condanna per la truffa che era stata messa a segno dal figlio ai danni dell'insegnante. Anche per questa vicenda, Abbattista aveva negato ogni forma di complicità. Alla domanda su cosa vorrebbe dire ai genitori dell'insegnante uccisa, Abbattista ha risposto "Mi dispiace".

"Dopo due sentenze credo che l'innocenza della signora Abbattista sia definitivamente provata", ha dichiarato il legale della donna, l'avvocato Giampaolo Zancan.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium