/ Scuola e formazione

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuola e formazione | 03 febbraio 2020, 07:10

Iscrizioni al prossimo anno scolastico, in provincia di Torino uno studente su tre sceglie gli istituti tecnici, ma i preferiti restano i licei

Stabili i dati per gli istituti professionali: venerdì 31 gennaio si sono chiuse le iscrizioni online

Iscrizioni al prossimo anno scolastico, in provincia di Torino uno studente su tre sceglie gli istituti tecnici, ma i preferiti restano i licei

Le iscrizioni online alle classi prime delle scuole superiori per l'anno scolastico 2020/2021 si sono chiuse venerrdì 31 gennaio. I licei continuano ad essere la scelta preferita, con quasi il 60% delle preferenze, tra gli studenti (e i genitori) della provincia di Torino.

Continua, insomma, un tran di crescita che dura ormai da anni, con una percentuale di iscrizioni aumentata dello 0,7% passando dal 57,54% al 58,26%. In leggera flessione, invece, gli iscritti alle Istituti Tecnici, che rappresentano la scelta di quasi uno studente su tre (il 30,29%), mentre sono stabili i dati relativi agli iscritti per gli Istituti Professionali: 11,45% per il 2020/2021, contro l'11,65% dell’anno scolastico precedente. Questi numeri sono stati forniti dalla Città Metropolitana, fotogrando una tendenza ormai consolidata da tempo.

Analizzando il numero degli iscritti negli ultimi tre anni scolastici si nota un trend crescente delle iscrizioni ai licei, un calo di quelle agli istituti professionali; invece le iscrizioni negli istituti tecnici nell’ultimo triennio si presentano stabili (solo per il 2020/21 si registra una lieve flessione).

Nei Licei in leggero calo gli iscritti al Classico, con il 5,4%, mentre lo Scientifico (fra indirizzo “tradizionale”, opzione Scienze Applicate e sezione Sportiva) resta in testa alle preferenze: è scelto dal 27,29% delle studentesse e degli studenti. Leggero aumento per l’indirizzo “sportivo”: 1,88% delle scelte, erano l’1,60 % nel 2019/2020.

Stabili gli iscritti per Scienze Umane, Scienze Umane opzione economico-sociale e per il Liceo Linguistico, in aumento gli iscritti al Liceo Artistico, che arrivano al 4,38% con un incremento di mezzo punto percentuale.

Le preferenze per gli indirizzi Tecnici sono in leggera flessione, al 30,29% (erano al 30,8% nel 2019/2020). Il settore Economico registra l’11% delle iscrizioni (10% lo scorso anno); quello Tecnologico, con i suoi indirizzi, si attesta al 19,3%. Fra gli indirizzi più richiesti Amministrazione, finanza e marketing ed Informatica e telecomunicazioni.

Tra gli Istituti professionali, l’indirizzo più richiesto della provincia è ancora Enogastronomia e ospitalità alberghiera, a riprova della marcata vocazione enogastronomica del nostro territorio, legata anche alla filiera agro-alimentare; infatti tale indirizzo è stato scelto da quasi il 40% degli iscritti agli istituti professionali.

Comparando i dati della Città Metropolitana di Torino (Ex Provincia)  con quelli nazionali si osservano delle differenze. In particolare, le iscrizioni agli istituti tecnici, con il 30,29%, sono leggermente inferiori rispetto a quelle nazionali (30,8%); quelle ai professionali  inferiori (11,45% rispetto al 12,90% dato nazionale); mentre quelle ai licei si presentano superiori (58,26% rispetto al 56,3% dato nazionale).

Dal raffronto con i dati nella Regione Piemonte emerge che il numero degli iscritti ai Licei per Città Metropolitana di Torino è superiore al dato regionale (54,6%), il dato degli iscritti agli Istituti Tecnici è inferiore al dato regionale (33,2%) e il dato degli iscritti agli Istituti Professionali è inferiore al dato regionale (12,2%). 

Per gli istituti professionali si nota come gli iscritti a tale indirizzo nel 2019/20 per Città Metropolitana corrispondono in termini percentuali agli iscritti in Piemonte per l’anno scolastico 2010/21; quindi si desume che il trend di lieve decremento per gli istituti professionali per Torino anticipa ciò che accade a livello regionale.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium