Attualità | 19 maggio 2024, 09:30

Automobilisti indisciplinati, Torino il comune più 'multato' del Piemonte: oltre 54 milioni di euro nel 2023

I dati dello studio condotto da Facile.it rivelano come Alessandria e Asti (che completano il podio) seguano a distanza chilometrica

Torino il comune più 'multato' del Piemonte: oltre 54 milioni di euro nel 2023

Torino il comune più 'multato' del Piemonte: oltre 54 milioni di euro nel 2023

Torino (54,6 milioni di euro) è il comune capoluogo di provincia del Piemonte che, nel 2023, ha incassato i maggiori proventi da multe e sanzioni a carico di privati per violazioni delle norme del Codice della Strada; il dato emerge dall’analisi realizzata da Facile.it sui dati del Siope, il sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici.

Alessandria e Asti completano il podio

Seguono nella graduatoria piemontese Alessandria (3,7 milioni), Asti (3 milioni), Novara (2 milioni), Cuneo (quasi 1,5 milioni), Vercelli (1,3 milioni) Biella (1 milione). Chiude la classifica il comune di Verbania (960.000 euro).

Complessivamente, nel 2023, i comuni capoluogo piemontesi hanno incassato oltre 68,3 milioni di euro provenienti da multe stradali. Analizzando il valore pro capite, calcolato come rapporto tra i proventi e il numero di abitanti residenti, ai primi posti si trovano ancora Torino (64 euro), ed Alessandria ed Asti (41 euro), seguite da Verbania (32 euro), Vercelli (30 euro) e Cuneo (27 euro). Chiudono la classifica i comuni di Biella (24 euro) e Novara (20 euro).

Canale il piccolo comune più multato

Guardando invece ai comuni con meno di 6.000 residenti, in vetta alla classifica si posiziona Canale (CN) che, a fronte di quasi 5.500 abitanti, nel 2023 ha incassato più di 1,5 milioni di euro. Subito dopo ecco Pecetto (TO) (4.028 abitanti, più di 881mila euro di sanzioni), mentre il gradino più basso del podio di questa particolare classifica è occupato da un'altra realtà della Provincia Granda: Lagnasco che, a fronte di 1.373 abitanti, lo scorso anno ha incassato più di 673mila euro.

Massimo De Marzi

Leggi tutte le notizie di VIVICHIVASSO ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium