/ Politica

Politica | 20 gennaio 2024, 08:45

Riaperta la Torino - Ceres, Gavazza (Lega): “Un’opera che rivoluziona la mobilità verso Caselle e le Valli di Lanzo”

Riaperta la Torino - Ceres, Gavazza (Lega): “Un’opera che rivoluziona la mobilità verso Caselle e le Valli di Lanzo”

“Venerdì 19 gennaio 2024 verrà ricordata come una giornata storica - sottolinea il consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte Gianluca Gavazza - perché finalmente la linea ferroviaria che collega Torino con le Valli di Lanzo ha effettuato la sua prima corsa. Questo servizio ferroviario, che effettuerà le proprie corse ogni trenta minuti da Porta Susa, renderà finalmente pratico e veloce il collegamento tra la città e l’aeroporto di Caselle, aumentando l’attrattività di Torino nei confronti dei turisti. Allo stesso tempo velocizzerà i viaggi dei numerosi pendolari che tutti i giorni partono dalle valli di Lanzo per venire a lavorare e studiare nel capoluogo piemontese”.

“Mi piace evidenziare - spiega Gianluca Gavazza, consigliere regionale del gruppo Lega Salvini Piemonte - come la realizzazione di questa grande opera sia stata possibile grazie anche ai cospicui finanziamenti della Regione. Dei 230 milioni di euro che sono serviti per ultimare i lavori sulla linea, la Regione Piemonte ha contribuito con oltre 35 milioni, per la realizzazione della nuova galleria di oltre 3 chilometri, costruita a doppio binario a partire dalla stazione Rebaudengo Fossata, sotto Parco Sempione, sotto corso Grosseto e sotto largo Grosseto dove la nuova tratta si immette sulla linea storica. La Torino - Ceres è stata la prima ferrovia elettrica a corrente continua ad alta tensione al mondo, essendo stata inaugurata il 1° maggio del 1921. Di conseguenza, fare in modo che essa ricominci a pieno regime la propria attività significa valorizzare la sua importanza storica e i territori da essa battuti, rinvigorendone l’economia e gli scambi commerciali”.

La riapertura della linea ferroviaria Torino - Ceres e il conseguente prolungamento delle linee Servizio Ferroviario Metropolitano 4 (tra Alba e Torino) e 7 (tra Fossano e Torino) verso l’aeroporto di Caselle, fa seguito alla recente inaugurazione della stazione di Torino Grosseto, sita nel corso omonimo del 9 dicembre scorso. La stazione di Corso Grosseto sostituisce la vicina stazione di Madonna di Campagna, ed entrerà a far parte del percorso della Torino - Ceres. Il collegamento tra Torino e Ciriè sarà ogni mezz’ora con un tempo di percorrenza di 44 minuti. In 31 minuti, invece, sarà possibile raggiungere l’aeroporto dalla stazione di Torino Porta Susa e viceversa. 

Data l’importanza dell’opera, alla cerimonia di inaugurazione presso la stazione di Cirié hanno presenziato il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini e il Ministro per la Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo, accompagnati dal Governatore del Piemonte Alberto Cirio, dall’Assessore del Turismo Vittoria Poggio, dall’Assessore ai Trasporti Marco Gabusi e dal sindaco metropolitano Stefano Lo Russo. In seguito alla partenza, alle ore 11 circa il treno ha fatto una fermata intermedia a Torino Aeroporto per dare luogo alla conferenza stampa in cui sono intervenuti anche gli amministratori delegati di SAGAT, Trenitalia e RFI Andrea Andorno, Luigi Corradi e Gianpiero Strisciuglio. Il treno è poi ripartito alla volta di Torino, fermandosi anche alle stazioni di Borgaro, Venaria Reale Reggia, fondamentale per raggiungere la residenza sabauda, e Rigola Stadio, fermata che collegherà il centro città con l’Allianz Stadium, teatro degli incontri casalinghi della Juventus e circondato dalla grande area commerciale A12. La Torino - Ceres si riconferma quindi di vitale importanza da un punto di vista turistico, culturale, sportivo e commerciale.

Comunicazione Politica

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium