/ Attualità

Attualità | 29 maggio 2023, 11:13

Avviato l’appalto integrato per l’affidamento dei lavori all’ex Cinecittà di Chivasso

L'operazione possibile grazie ad oltre 2,5 milioni di euro di fondi Pnrr

ex Cinecittà di Chivasso

Avviato l’appalto integrato per l’affidamento dei lavori all’ex Cinecittà di Chivasso

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sula piattaforma Sintel, sul profilo di committenza della Città Metropolitana di Torino e all’Albo Pretorio della Città di Chivasso il bando di gara per il servizio di progettazione definitiva, esecutiva e di esecuzione dei lavori, mediante appalto integrato, del progetto di “Recupero e valorizzazione dell’ex teatro Cinecittà”.

La procedura aperta, il cui valore economico ammonta ad oltre 2,5 milioni di euro di fondi del Pnrr, ha fissato per le ore 9,00 del prossimo 19 giugno la data ultima per la ricezione delle offerte. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Claudio Castello e da tutta l’amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, aveva deliberato l’integrazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica.

Seguendo le indicazioni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino, tutti gli interventi strutturali previsti sono localizzati e hanno come obiettivo quello di non alterare il livello attuale di carico e di non peggiorare il comportamento generale della struttura. I principali elementi di innovatività dell’iniziativa saranno la restituzione alla collettività di un’area d’importanza storica e sociale, la realizzazione di un edifico pubblico che abbia bassi costi di gestione con realizzazione di un immobile ad energia zero (NZEB), la creazione di un polo aggregatore, la realizzazione di un moderno teatro con installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart building) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.

L’amministrazione comunale, oltre ad ottenere il finanziamento pubblico, ha conseguito il trasferimento del bene demaniale a titolo non oneroso della proprietà dell’immobile, nato come Casa Littoria, dal Demanio dello Stato ai sensi del cosiddetto Federalismo Demaniale. 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium