/ Cultura

Cultura | 23 febbraio 2023, 19:30

Cosa fare a Torino nel weekend: gli appuntamenti da venerdì 24 a domenica 26 febbraio

Neri Marcorè in concerto a Venaria, Jono Manson al Folk Club, Les Patafisichance al Museo di Arte Urbana. E domenica Agriflor trasforma Piazza Vittorio in un vivaio

Neri Marcorè al Teatro Concordia di Venaria

Neri Marcorè al Teatro Concordia di Venaria

MOSTRE ED EVENTI 

EVE ARNOLD. L'OPERA
Fino al 4 giugno 
Come dimenticare le foto di Marilyn Monroe nel deserto del Nevada mentre cerca di memorizzare la parte per Gli spostati. Affaticata dal caldo torrido, appena uscita dall’ultimo ricovero in ospedale per overdose e dal turbolento matrimonio con Arthur Miller, l’attrice è ritratta in tutta la sua vulnerabilità e umanità. Lontana dalle riviste patinate e dalle luci sgargianti di Hollywood. A scattare le foto è una delle icone della fotografia del ‘900 che forse non ha neanche bisogno di presentazioni: Eve Arnold. Fino al 4 giugno, oltre 170 immagini di questa straordinaria autrice americana sono in mostra da Camera. Un corpus di opere che ripercorrono i trent’anni della sua carriera, dal 1950 al 1980. 
Info: www.camera.to

CARNEVALE DI FALCHERA 
Domenica 26 febbraio, ore 13
Il progetto vuole cogliere l'opportunità della festività del Carnevale per coinvolgere il più possibile le realtà attive presenti sul territorio. I protagonisti saranno carretti di carnevale a traino con bici o senza, il corteo a piedi per tutto il quartiere, la sfilata in costume con tematiche sociali attuali. Al termine ci sarà una grande raduno in piazza per festeggiare con musica, balli, dolciumi e animatori che proporranno giochi e attività. 
Infoassociazionearstorino@gmail.com

SEEYOUSOUND 
Fino al 2 marzo 
Venerdì 24 febbraio SEEYOUSOUND 9 apre con l’anteprima italiana di Tchaikovsky's Wife di Kirill Serebrennikov, film sulla tumultuosa relazione tra il compositore e la moglie che venne presentato in prima mondiale a Cannes nel 2022, accompagnato dalle dichiarazioni nette del regista - russo di madre ucraina - da sempre oppositore del regime putiniano ed esiliato dallo scorso marzo.
Per info: www.seeyousound.org 

LE CHIAVI DELLA CITTA'
Fino al 10 aprile
Le chiavi della Città aprono realmente e allegoricamente le porte delle collezioni civiche di Palazzo Madama per un inedito sguardo attraverso le opere più emblematiche. Un percorso che accompagna il visitatore apponto dalla porta della Città nella Corte Medievale alla Sala del Senato, dove si trovano le chiavi che consentono di aprire la porta di Torino per poi svelarne l’animo attraverso quanto nel tempo si è deciso di conservare, poiché le opere non vanno solo viste, ma anche guardate. 
Infohttps://www.palazzomadamatorino.it/it/ 

UTAMARO, HOKUSAI, HIROSHIGE
Fino al 25 giugno
A cavallo tra '600 e '900 le ricchezze del Giappone erano in mano ai commercianti che poterono investirle in qualcosa di effimero, non destinato a durare, ma che esaltasse la bellezza e il piacere. L'arte divenne il terminale di questa passione lunga 200 anni. Alla Promotrice di Belle Arti, Skira firma una mostra che racconta questo effervescente periodo culturale. Oltre 300 manufatti, dalle xilografie ai kimono, fino al ricco corpus di stampe erotiche, saranno visitabili dal 23 febbraio al 25 giugno. Dai grandi maestri come Utamaro, Hokusai e ovviamente Hiroshige, a quelli meno noti come Sharaku, l’artista misterioso di cui si conosce pochissimo ancora oggi.
Info: hokusaitorino.org 


AGRIFLOR 
Domenica 26 febbraio dalle 9 alle 19 
Torna anche nel 2023 l’appuntamento mensile con Agriflor, il mercatino di piante, fiori e prodotti agroalimentari artigianali organizzato da Associazione Società Orticola del Piemonte. Domenica 26 febbraio in Piazza Vittorio Veneto a Torino. Saranno circa una trentina i vivaisti e produttori agricoli provenienti da tutto il Piemonte che metteranno in mostra le proprie eccellenze. In attesa dei colori e dei profumi della Primavera, spazio alle aromatiche, alle piante tropicali, alle piante ornamentali, a orchidee ed erbacee perenni. 
Infohttps://www.orticolapiemonte.it/events/agriflor-il-mercato-dei-produttori-agricoli-piemontesi-803/ 

UCRAINA, UN ANNO DOPO
Venerdì 24 febbraio ore 11.30
Luogo di storia, di memoria, di osservazione del mondo, il Polo del ‘900, auspicando una tregua dei combattimenti e trattative di pace, ascolterà quel giorno alle ore 11.30 Nino Boeti, presidente dell’Anpi di Torino e l’inviata della “Stampa” Letizia Tortello, alla vigilia del suo ritorno in Ucraina. Vuol essere anche un omaggio ai giornalisti, in grande maggioranza giornaliste, che hanno testimoniato il dramma dei civili.
Info:https://www.polodel900.it/ 

CONCERTI 

JONO MANSON E ELIA ROMANELLI 
Venerdì 24 e sabato 25 febbraio ore 21.30
Sono due, questa settimana, gli appuntamenti da non perdere nell'ecosistema del FolkClub di Torino: Jono Manson, musicista giramondo con una voce e uno stile musicale che si muovono fra soul, blues e  rock'n'roll più tradizionale. Sabato 25 febbraio, poi, arriva dopo due intensi anni di lavoro in anteprima assoluta in occasione di Seeyousound International Music Film Festival il documentario di Elia Romanelli "Infernòt, viaggio nella musica folk".
Infohttps://www.folkclub.it/it/ 

LES PATAFISICHANCE 
Sabato 25 febbraio ore 18 
Il duo si esibierà dal vivo, a partire dalle 18, presso la galleria MAU – Museo di Arte Urbana di  Torino, in via Rocciamelone 7, in occasione della  collettiva di arte contemporanea SanTo Sanremo –  Torino. Uno show che trae ispirazione dalle pot-pourri  barocche, in un miscuglio di brani solo apparentemente  slegati, ma in realtà tenuti insieme da un invisibile  collante analogico che spazia da Camille Saint Saens,  Mozart, Bowie, Handel, Eurythmics. 
Infohttps://www.museoarteurbana.it/ 

ACCADEMIA CORALE STEFANO TEMPIA 
Sabato 25 febbraio ore 18
Ripartono i concerti dell’Accademia Corale Stefano Tempia di Torino. La stagione primaverile segnerà anche il debutto del nuovo direttivo guidato dal neopresidente Pietro Garibaldi. Nova linfa vitale e nuovi appuntamenti per una rassegna che promette di conquistare ancora una volta i suoi spettatori. Il primo appuntamento avrà luogo presso l’Oratorio di San Filippo Neri, in via Maria Vittoria 5, a Torino. L’“Ensemble AES”, composto da Antonino Mollica (sassofono soprano), Enea Tonetti (sassofono baritono), e Andrea Tedesco (pianoforte) proporrà il concerto dal titolo “Rebus musicali per saxofoni e pianoforte”.
Info: segreteria@stefanotempia.it; 389.9117174.

TEATRO

NERI MARCORE' - LE MIE CANZONI ALTRUI
Venerdì 24 febbraio ore 21
I primi passi mossi su un palco da Neri Marcorè, molto prima di diventare attore e conduttore, sono legati alla musica, una passione mai sopita che negli ultimi anni ha ripreso linfa e corpo. Produzioni teatrali come Un certo signor G, Beatles Submarine e Quello che non ho, e concerti di varia natura e formazioni diverse lo hanno portato a frequentare con crescente assiduità il repertorio di Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Gianmaria Testa e altri apprezzati artisti. Eccolo dunque in concerto: un repertorio che spazia nel mondo dei cantautori italiani e stranieri, dal folk al pop, inanellando pezzi noti e meno noti che in qualche modo rappresentano la sua formazione musicale, legata a esperienze di vita personali o semplicemente al piacere di coinvolgere il pubblico nella condivisione di un patrimonio musicale comune.
Info: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria, www.teatrodellaconcordia.it

DUST
Venerdì 24 e Sabato 25 febbraio ore 21
Un monologo brillante di una comicità esplosiva firmato da Charles Ashgram e che Luciano Caratto ha deciso di mettere in scena e interpretare, con la regia di Enrico Fasella. Dust è, probabilmente, l'uomo più pacifico dell'emisfero nord. È l'amico di tutti ed è l'amico che tutti vorrebbero avere. E' l'uomo della porta accanto, sempre pronto ad aprirla. Tutto scorre liscio, fino a quando nella sua vita non irrompe Sam.
Info: Teatro Juvarra, ex Cafè Procope, via Juvarra 13

ALLA RICERCA DELLA STELLA COMETA
Sabato 25 febbraio ore 20
In occasione dell'anniversario dell'inizio della guerra in ucraina, va in scena lo spettacolo con la regia di Olga Kalenichenko. Recitato da profughi ucraini, è allestito dall'Associazione DIVO con il patrocinio della città di Moncalieri all'interno delle iniziative per ricordare l'anniversario dell'invasione dell'Ucraina.
Info: Teatro Dravelli, via Praciosa 11, Moncalieri

SLEUTH, L'INGANNO
Sabato 25 febbraio ore 21
Una donna contesa tra due uomini: decisamente uno dei temi più classici nella storia della drammaturgia. In Sleuth-l’inganno, tuttavia, lo svolgimento della trama si fa decisamente più insolito. Andrew Wyke sembra intenzionato a perdere la partita pur di sbarazzarsi della compagna e favorire il rivale Milo Tindle, alias Tindolini. Tutto potrebbe concludersi qui con un bel “e vissero tutti felici e contenti”. Non fosse che il britannico Andrew è un noto scrittore di successo i cui gialli vendono centinaia di migliaia di copie, e l’ebreo italiano Milo un giovane ordinario che a fatica porta avanti la sua agenzia di viaggi. È questa differenza di ceto e ancor più di posizionamento economico che complica le cose. Il testo è formato da Anthony Shaffer. In scena la compagnia Divago (Giancarlo Viani, Gianluca Argentero e Flavio Chinnici). La regia è di Edoardo Rossi.
Info: Teatro Monterosa, via Brandizzo 65

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium