/ Eventi

Eventi | 08 novembre 2022, 09:00

Da Asti a New York, passando per Shangai. Torna il Bagna Cauda Day, un evento "Mundial"

Dal 25 al 27 novembre e dal 2 al 4 dicembre torna l'evento promosso dall'associazione Astigiani. Oltre 150 i locali aderenti. Tra le novità la Bagna Sovrana. Il Bagna Pax unirà a tavola la comunità russa con profughi ucraini

Da Asti a New York, passando per Shangai. Torna il Bagna Cauda Day, un evento "Mundial"

Gli italiani, esclusi dai Mondiali di calcio in Quatar, potranno sicuramente consolarsi con un bel piatto di bagna cauda.

Ne è certa l'associazione Astigiani, che quest'anno è tornata a riproporre l'attesissimo evento del Bagna Cauda Day sotto lo slogan del "Bagna Mundial", che si ritroverà anche nell'iconico Bavagliolone, disegnato dall’artista Carlotta Castelnovi (che sarà anche insignita del premio Testa d'Aj). 

Dal 2013 l'associazione culturale organizza l'evento che, in sei giorni, conterà oltre 20mila fujot accesi in 150 locali tra Asti, Piemonte, Italia e mondo.

Quest'anno l'appuntamento è per i giorni 25, 26 e 27 novembre e 2, 3 e 4 dicembre.

Tra le adesioni di quest’anno, spicca quella di Eataly che celebrerà l’evento in 5 ristoranti in Piemonte e a Bologna. Il rito della Bagna Cauda si rinnova anche all’estero: partecipano Facciola wine bar di Berlino, Da Marco Restaurant di Shanghai e Osteria Carlina di New York.

Fare sinergia per valorizzare il piatto del nostro dna

 

Un'edizione particolare quella di quest'anno – ha detto Sergio Miravalle, direttore di “Astigiani” – siamo arrivati al decimo anno di questa manifestazione, nata anche per contribuire al finanziamento della rivista Astigiani, oltre che per ridare dignità a un piatto popolare ma nobile come la Bagna Cauda”.

Gli fa eco il sindaco di Asti, Maurizio Rasero: “La bagna cauda fa parte del nostro dna e fare sinergia per valorizzarlo, superando campanilismi, è la chiave per andare avanti insieme”. Presente alla conferenza stampa di presentazione dell'evento nella casa del Consorzio dell'Asti anche l'assessore al Turismo e Manifestazioni, Riccardo Origlia. 

Dello stesso avviso Giacomo Pondini, per il Consorzio dell'Asti: “Trovo interessante nel progetto del Bagna Cauda Day il potere dell'unione; la bagna cauda è un piatto che si condivide con altre persone, così come l'Asti e il Moscato d'Asti”.

 

Bagna Pax

L’edizione 2022 prevederà anche il Bagna Pax, organizzato dalla Caritas di Asti con le comunità russa e i profughi ucraini. Saranno due le serate: venerdì 25 e sabato 26 novembre n  Foyer delle Famiglie di via Milliavacca ad Asti con la bagna cauda chiamata a essere cibo della pace.  

"Questo incontro a tavola tra gente di due nazioni in guerra attorno alla bagna cauda che sarà preparata e offerta dalla Pro loco di Calosso rende l’appuntamento con la Bagna Pax ancora più straordinario", ricorda il direttore della Caritas, Beppe Amico.

Tra i vini ci sarà anche una Barbera Piemonte doc prodotta a Isola d’Asti nell’azienda agricola La Foresta da una giovane vignaiola russa: Olga Semencha, che vive nell’Astigiano con la mamma e il figlio per continuare il sogno del padre, un imprenditore russo innamorato del Piemonte.

L’iniziativa della Caritas e dell’associazione Astigiani che omaggerà i bavaglioloni del Bagna Cauda Day, vedrà anche il contributo delle organizzazioni professionali agricole Cia e Coldiretti che offriranno le verdure e della distilleria Ab selezione di Canelli che regalerà mignon di grappa al Moscato d’Asti. Il menù prevede che la bagna causa sarà sia nella versione tradizionale “Come Dio comanda” che senz’aglio “atea” secondo la dicitura ufficiale del Bagna Cauda Day. Alla Foyer delle famiglie sono disponibili 80 posti a sera prenotabili al 333 6712232.

 

Mangeranno la bagna cauda anche gli ospiti delle rsa astigiane del gruppo Orpea Italia, Casa Mia Asti di Asti e Casa Mia Rosbella di Nizza Monferrato.

Info e prezzi

Il prezzo base è uguale per tutti: 28 euro, e dà diritto a un posto a tavola e a una bagna cauda abbondante, variegata e colorata dalle verdure. Dodici euro il prezzo dei vini doc e docg a bottiglia proposto direttamente dai produttori nei locali aderenti. Quattro importanti aziende vitivinicole astigiane sono alleate del Bagna Cauda Day: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlèt di Costigliole d’Asti e Coppo di Canelli. Insieme a Confagricoltura Asti, finanziano le borse di studio Luciano Nattino.

In questo caso il prezzo al pubblico è libero. Per chi vuole fare un po’ di movimento prima di sedersi a tavola, il 26 e il 27 novembre, c’è il Bagna Bike, pedalata tra i vigneti di Ruché organizzata da EbikeOne. Tutti i locali sul sito www.bagnacaudaday.it . Si prenota direttamente telefonando o mandando una mail al ristorante. 

Tre versioni, un semaforo

Ognuno proporrà la sua Bagna Cauda in tre versioni segnalate da un semaforo: rosso “come dio comanda” (tradizionale), giallo per indicare la versione “eretica” e verde per la “atea” rispettivamente con poco e senz’aglio. Possibilità del “finale in gloria”, ossia di concludere la bagna cauda secondo tradizione con un uovo cotto direttamente nel fujot “spolverato” da una grattatina di tartufo bianco d’Alba. Il prezzo di questa profumata aggiunta varierà in base alle quotazioni dei tartufi bianchi. 

Per chi lo desidera, il “Kit del dopo bagnacauda” con dentifricio “Baciami subito”, magnesia, Molecola, grappa Ab selezione, torroncini Barbero.

L'impegno di Coldiretti Asti

Coldiretti Asti organizza il Mercato contadino in corso Alessandria 271 ad Asti dove si potranno acquistare verdure, aglio, olio evo, pane fresco.

Spiega Diego Furia, direttore Coldiretti Asti: "Quest'anno ci siamo divisi in quattro - ha detto - offriremo prodotti freschi per dare vita alla bagna cauda. Faremo invece anche Bagna Box, con la bagna cauda preconfezionata. Nei giorni del Bagna Cauda Day sarà anche possibile venire a degustarla al Mercato Contadino. Il Mercato Contadino sarà invece l'hub logistico per l'evento".

Bagna alla lavagna e non solo

Da segnalare anche la collaborazione con Asti Agricoltura, con l'iniziativa "Bagna alla lavagna", un percorso di condivisione con le scuole su alimentazione e salute.

Borse di ricerca Luciano Nattino, amico nel cuore di Astigiani

Importante anche il progetto "Borse di ricerca Luciano Nattino", presentato oggi in conferenza stampa. Si tratta di ricerche e storie relative al nostro territorio. Astigiani metterà a disposizione 10 borse di studio del valore di 500 euro ciascuna, rivolte nello specifico a studenti delle medie e superiori, con l'obiettivo di produrre ricerche inedite sul nostro territorio. Le premiazioni si svolgeranno nel settembre 2023. 

"Abbiamo voluto intitolare questo progetto alla memoria del nostro amico Luciano Nattino - ha spiegato il presidente di Astigiano, Piercarlo Grimaldi per noi è stato un gran maestro".

Un piatto che piace anche a Papa Francesco

La Bagna Cauda piace praticamente a tutti. Non fa eccezione Papa Francesco, che sarà ad Asti il 19 e 20 novembre. 

"Sarebbe bello - ha aggiunto il direttore Miravalle - poter informare Papa Francesco dell'evento del Bagna Pax, per poterne condividere con lui l'obiettivo".

Sinergie e sostenibilità

Il Consorzio dell’Asti e Iccom, azienda leader nei servizi wireless, patrocinano un contest su Instagram invitando i commensali a pubblicare reel che raccontino con ironia la loro bagna cauda.

Il Bagna Cauda Day è interamente plastic free: zero plastica per piatti posate e bicchieri nel rispetto dell’ambiente ma anche della tradizione. Inoltre, una parte degli utili della manifestazione sarà devoluta in opere di concreta solidarietà dall’Associazione Astigiani. Perché la Bagna Cauda fa bene. 

Tutti i dettagli sul sito: www.bagnacaudaday.it 

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium