/ Politica

Politica | 19 giugno 2022, 15:14

Siccità, il Piemonte domani chiederà l'allerta rossa: "Altri Comuni a rischio stop notturno acqua"

Ad intervenire l'assessore regionale all'Ambiente Matteo Marnati. Per l'agricoltura necessario "indirizzare l'acqua nei canali e distribuirla nella rete"

Siccità, il Piemonte domani chiederà l'allerta rossa: "Altri Comuni a rischio stop notturno acqua"

Domani il Piemonte chiederà il livello massimo di allerta rosso per siccità: "questo permetterà al Governo di intervenire con i mezzi di Protezione Civile o per decidere gli utilizzi delle acque". A spiegarlo l'assessore regionale all'Ambiente Matteo Marnati, intervenendo a Rai News 24 sul problema della carenza idrica. 

In 10% dei Comuni piemontesi ordinanze per limitare uso acqua

Per quanto riguarda il razionamento dell'acqua, l'esponente della giunta Cirio ha ricordato come al momento circa il 10% dei Comuni piemontesi abbiano adottato ordinanze per il contenimento o anche dei divieti per l'uso dell'acqua. "Il problema - ha aggiunto - è che con questo caldo i consumi domestici stanno aumentando. Alcuni Comuni e acquedotti hanno cercato di intervenire nelle ore notturne, chiudendo i rubinetti".

Un provvedimento per ora limitato, ma destinato ad estendersi nei prossimi giorni. "Così facendo - ha infatti spiegato Marnati - nelle ore notturne riusciamo a ricaricare un po' d'acqua nelle cisterne per poi utilizzarla durante la giornata". 

Acqua per agricoltura

Altro punto focale è quello dell'agricoltura. Le associazioni del settore hanno sottolineato come sia necessario trovare l'acqua entro quindici giorni. "Dove è possibile - ha sottolineato Marnati- dobbiamo riuscire ad indirizzarla nei famosi canali artificiali e distribuirla sulla rete, oppure gran parte delle colture verranno bruciate. Che poi piova a luglio o ad agosto per l'agricoltura non ha più senso". 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium