/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2022, 17:10

La Lombardore-Front diventa realtà, con il finanziamento da 25 milioni di euro del primo lotto

Presentato il progetto che il territorio aspettava da oltre 30 anni. Presto una cabina di monitoraggio locale dell’opera. Cirio: "

presentazione Lombardore-Front

La Lombardore-Front diventa realtà, con il finanziamento da 25 milioni di euro del primo lotto

Atteso da oltre 30 anni il miglioramento del collegamento stradale tra Lombardore e Front può finalmente diventare realtà. È stato infatti presentato oggi a Front il progetto relativo alla realizzazione del collegamento ai Sindaci di Lombardore, di Front e dei Comuni del Basso Canavese da parte del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, degli Assessori regionali alle Opere Pubbliche e al Bilancio Marco Gabusi e Andrea Tronzano, con i Consiglieri regionali del territorio e il Vicesindaco della Città Metropolitana di Torino Jacopo Suppo.

Inserito dalla Regione Piemonte tra le opere da finanziare in via prioritaria da parte del Governo, il collegamento Lombardore-Front rappresenta un’opera strategica per le attività delle aziende locali e per la mobilità delle persone, che chiedono da tempo di spostare il traffico fuori dai centri urbani.

Il territorio tra Lombardore e Front è infatti servito dalla SS 460, che sopporta un traffico giornaliero medio nelle due direzioni di circa 7.340 veicoli al giorno rivelatasi ormai inadeguata alla domanda di trasporto dei cittadini e delle imprese.

La crucialità delle infrastrutture come la Lombardore Front per lo sviluppo di un Piemonte al centro della logistica europea è stata sottolineata dal Presidente della Regione, che ha ripercorso le tappe che hanno portato alla conferma odierna dell’assegno da 25 milioni destinati al primo dei due lotti dell’opera dal CIPESS Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo.

L’ampliamento della strada esistente consentirà di velocizzare ed agevolare i trasporti da e per il distretto industriale dello stampaggio, la risorsa economica più importante del Canavese che impiega 8.000 addetti, oltre alle altre imprese di diversi settori. Permetterà inoltre di sgravare dal traffico pesante i centri abitati migliorando lo stato di salute dell’ambiente.

Come hanno sottolineato il Presidente Cirio e gli Assessori Gabusi e Tronzano l’attuale amministrazione regionale ha sostenuto con forza e impegno il percorso di realizzazione di quest’opera. Il metodo seguito è stato ricordato dall’Assessore alle Opere Pubbliche: partire dall’ascolto del territorio per individuare quali siano le opere più urgenti per dare sostegno concreto e mettere in campo tutte le azioni possibili per realizzarle. Oggi l’opera che era solo nei desideri dei Sindaci è invece nella programmazione che la Regione Piemonte ha voluto realizzare con le Province.

Un territorio che, ha ricordato l’Assessore al Bilancio, ha una storicità imprenditoriale importante e che ora può pensare ad una maggiore competitività grazie ad un’infrastruttura alla cui realizzazione hanno collaborato le istituzioni di tutti i livelli, portando così un miglioramento a tutto il Piemonte.

A dicembre 2019 la Regione Piemonte aveva chiesto alle Province di segnalare gli interventi più urgenti e la Città metropolitana di Torino aveva proposto tra le opere il collegamento Lombardore-Front. Tra il 2019 e il 2021 il Presidente della Regione Piemonte e l'Assessore alle Opere Pubbliche avevano sottoposto l’intervento ai ministri alle Infrastrutture che si sono succeduti negli anni. A settembre 2021 hanno inoltre promosso presso il Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili l’inserimento dell’opera tra i progetti bandiera da finanziare con fondi CIPESS 2021-2027. Richiesta che viene accolta a febbraio 2022 con l’assegnazione di 135 milioni a 4 opere infrastrutturali strategiche in Piemonte da parte del CIPESS, di cui 25 milioni sono destinati alla Lombardore-Front.

La Regione Piemonte ha inoltre finanziato con 200 mila euro la rielaborazione e l’aggiornamento tecnico economico del progetto, affidato alla Città metropolitana di Torino. Il prossimo passo, come ha sottolineato il presidente Cirio, sarà l’insediamento di un comitato di monitoraggio guidato dal Sindaco di Front per seguire passo passo la realizzazione dell’opera.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium