/ Cronaca

Cronaca | 22 agosto 2021, 12:07

Bosconero, agricoltore picchia e minaccia con coltello e catena di ferro un tecnico comunale delle acque: arrestato

A Torino finito in manette un senegalese per spaccio, a Bardonecchia i carabinieri riportano a più miti consigli un romeno che disturbava la quiete pubblica

auto carabinieri - foto di repertorio

Bosconero, agricoltore picchia e minaccia un tecnico delle acque comunali: arrestato

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale nella settimana di Ferragosto, i carabinieri hanno arrestato tre persone.

A Torino, nel quartiere Nizza Millefonti, è finito in manette un cittadino senegalese che durante un controllo finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti ha inghiottito delle dosi di droga che teneva nascoste nel cavo orale ed ha contestualmente provato ad aggredire i militari del Nucleo Radiomobile che lo stavano identificando.

A Bosconero, nell’hinterland, i militari delle Stazioni di Volpiano e Montanaro sono dovuti intervenire presso un fondo agricolo in quanto il proprietario, classe 1967, a seguito di una lite nata per l’indebito utilizzo delle acque per irrigazione, aveva malmenato con dei pugni ed aveva minacciato con un coltello e una catena di ferro il responsabile della gestione delle acque del consorzio comunale di Rivarolo.

Prontamente giunti sul posto, anche i militari dell’Arma sono stati aggrediti dall’agricoltore, che poi è stato in breve immobilizzato.

Infine a Bardonecchia i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un cittadino romeno che ha tentato di aggredirli ed ha danneggiato la vettura di servizio durante un controllo effettuato in quanto, sotto l’effetto dell’alcol, stava arrecando disturbo alla quiete pubblica.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium