/ Cronaca

Cronaca | 13 luglio 2021, 19:35

Il Canavese piange Nina Ravetti, la nonnina più longeva del Piemonte. Aveva 109 anni

Originaria di Rocca d'Arazzo in provincia di Asti, si era trasferita per amore del figlio cinquant'anni fa

Il Canavese piange Nina Ravetti, la nonnina più longeva del Piemonte. Aveva 109 anni

Nina Ravetti aveva 109 anni

Avrà 109 anni per sempre. E per sempre rimarrà nei cuori di tutte le persone che ha incontrato nella sua lunga vita.

Si sono svolti questa mattina, martedì 13 luglio, i funerali di Antonia Ravetti, per tutti Nina, mancata lo scorso 11 luglio, a Ivrea. A quanto dice il portale "Supercentenari d'Italia" era la nonnina più longeva del Piemonte, la ventinovesima donna più anziana d'Italia. 

Nata il 5 febbraio del 1912 a Rocca d'Arazzo in provincia di Asti, si era trasferita in Canavese cinquant'anni fa per seguire il figlio, dipendente all'Olivetti.
Nina è ricordata come una donna sempre gentile: aveva "frasi dolci e piene d'amore" per chiunque incontrasse. 

"Ricorderò con tenerezza le partite a carte fatte con te, già ultracentenaria, ma ancora lucida e presente a se stessa: eravamo al bar Centro di Vico con l'amico Giuseppe e altre persone che ammiravano quella tua "longeva sinderesi", quella vitalità stupefacente, sempre condita da un sorriso e da tanto amore per il prossimo e per la vita. Una vita che ha attraversato, vissuto e superato tante fasi importanti della nostra storia, una vita che ti ha vista alacre lavoratrice, sposa, madre e amica", la ricorda Andrea Tiloca su Facebook.

a.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium