/ Eventi

Eventi | 29 giugno 2021, 08:30

Insieme a teatro a Chivasso: da sabato 3 luglio la rassegna estiva presso il cortile di Palazzo Santa Chiara

Ad aprire la rassegna è Moni Ovadia con “Laudato Si’” di Papa Francesco

Insieme a teatro a Chivasso: da sabato 3 luglio la rassegna estiva presso il cortile di Palazzo Santa Chiara

Lo scrittore Moni Ovadia apre la rassegna "Chivasso in scena"

Il 3 luglio si alza il sipario presso il cortile di Palazzo Santa Chiara, sede del Municipio di Chivasso. Un momento tanto atteso dal pubblico ma anche dai lavoratori dello spettacolo dopo un anno di assenza dalle scene. L’occasione per la comunità di Chivasso per tornare ad assistere a spettacoli della rassegna “Chivasso in scena”, dopo un anno di assenza.

Ad aprire la rassegna è Moni Ovadia con “Laudato Si’”, l’enciclica scritta da Papa Bergoglio. Moni Ovadia, scrittore, autore, uomo di cultura, da sempre vicino alla spiritualità e agli interrogativi propri degli uomini di fede, evidenzia la forza rivoluzionaria di questo scritto, ovvero la denuncia dell'attuale crisi ecologica e l'assoluta necessità di un mutamento radicale nella condotta dell'uomo.

Venerdì 16 luglio, Roberto Anglisani porta in scena “Il Minotauro” e affronta il tema della diversità senza restringerlo ad una diversità specifica ma parlando di questa nella sua forma archetipica. Partendo dalla lettura de Il Minotauro di Dürrenmatt, in scena la solitudine del diverso e il suo desiderio di incontrare l’altro.

Sabato 31 luglio sale sul palco Matthias Martelli con “Il primo miracolo di Gesù bambino” una delle giullarate più famose di Mistero Buffo, lo spettacolo capolavoro di Dario Fo riportato in scena in questa stagione teatrale con la regia di Eugenio Allegri.

La rassegna estiva di Chivasso si conclude giovedì 5 agosto con lo spettacolo - concerto “Mogol racconta Mogol con le emozioni del cuore”.

La Fondazione Piemonte dal Vivo, che insieme al comune di Chivasso ha lavorato alla programmazione della stagione estiva presso il cortile di Palazzo Santa Chiara, auspica che la ripresa in presenza dello spettacolo dal vivo possa essere per tutti i cittadini una iniezione di fiducia oltre che l’inizio di una ripartenza economica e culturale.

"Ci auguriamo che il cartellone in programma sappia entusiasmare il pubblico che ha dovuto pazientemente sopportare l’assenza di spettacoli dal vivo in questo ultimo anno. Ripartiamo nel massimo rispetto delle norme imposte dall’emergenza sanitaria ancora in corso e torniamo a parlare di teatro e di quanto bene possa portare a tutta la comunità che lo abita", afferma Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo.

"Finalmente le porte del teatro si riaprono - commenta il direttore artistico Livio Viano - Non sarà un appuntamento per concludere una stagione teatrale mai iniziata, ma un’occasione per sperare in una nuova ripartenza. Nelle ultime stagioni teatrali il pubblico chivassese ha dimostrato la volontà e la voglia di stare insieme per condividere emozioni e, nonostante tutte le difficoltà, ho cercato di fare di tutto per continuare a dare alla mia città, occasioni per stare insieme e godere della cultura, che è la nostra linfa vitale. Spero che questa breve stagione teatrale sappia trasmettere emozioni intense.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Claudio Castello e dell’Assessora alla Cultura Tiziana Siragusa che hanno sottolineato come l’impegno dell’Amministrazione comunale e la professionalità della Fondazione Piemonte dal Vivo, nonché del direttore artistico Livio Viano, consentano al pubblico chivassese di poter rivedere una programmazione di grande valore artistico e culturale.

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21. La rassegna si svolgerà in sicurezza, nel rispetto delle normative vigenti. Per questo motivo è fortemente consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita per evitare assembramenti. Si consiglia di controllare il sito www. piemontedalvivo.it per comunicazioni e aggiornamenti che potrebbe subire il calendario.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium