/ Attualità

Attualità | 29 giugno 2021, 21:15

Il nuovo Comitato di Condotta Slow Food di Cuneo e Valli si presenta con una degustazione (FOTO)

Il fiduciario Guido Giordana: “La Condotta di Cuneo è storica. Si tratta della terza in assoluto ad essere stata costituta dalla fondazione dello Slow Food nell’ormai lontano anno 1986”

Il nuovo Comitato di Condotta Slow Food di Cuneo e Valli si presenta con una degustazione (FOTO)

Presentazione con degustazione per il nuovo Comitato di Condotta Slow Food di Cuneo e delle sue valli. L'evento – in collaborazione con l'Atl del Cuneese - si è tenuto venerdì pomeriggio all'Open Baladin in piazza Foro Boario.

Il fiduciario Guido Giordana“La Condotta di Cuneo e delle sue valli è storica. Si tratta della terza in assoluto ad essere stata costituta dalla fondazione dello Slow Food nell’ormai lontano anno 1986. Abbiamo tanti presidi e comunità del cibo che devono essere promossi”.

I presidi: Agnello sambucano, Castelmagno d'alpeggio, Gallina bionda piemontese, Razza piemontese e vecchie varietà di mieli piemontesi, Aglio di Caraglio.

Le Comunità del Cibo: Chiocciola di Borgo San Dalmazzo e Segale della Valle Gesso

Le degustazioni dei prodotti sono state accompagnate dalla Birra Nazionale Baladin (la prima birra tutta prodotta in Italia con prodotti italiani) e dal “Nebbiolo di Dronero – Drônè” (prodotto in val Maira da antichi vitigni dall'azienda Mauro Vini)

Il presidente dell'Atl Mauro Bernardi: “L'enogastronomia, insieme all'outdoor e agli spettacoli, è uno dei punti di forza del turismo cuneese”.

La direttrice Atl Daniela Salvestrin“L'Atl è presente perché l'enogastronomia e i prodotti tipici fanno conoscere il nostro territorio. È l'unicità che ci fa distinguere fuori dai confini”

Era presente anche il presidente del Parco Alpi Marittime Pier Mario Giordano“La gente viene nelle nostre montagne anche per degustare i nostri prodotti che devono essere valorizzati. Per questo è importante il lavoro di 'Slow Food'. Presto avremo un marchio di qualità dei prodotti del Parco. Il regolamento è appena stato approvato in consiglio”.

Il Comitato di Condotta è composto dal fiduciario Guido Giordana, Veterinario e Presidente del Consorzio della chiocciola di Borgo e valli, dal vicefiduciario Maura Biancotto, componente storica dello Slow Food e gestrice dell’Albergo dell’Agenzia di Pollento; il tesoriere Giuseppe Oliva, titolare dell’Azienda Dulcioliva; il segretario Claudio Aimasso, già membro del precedente Comitato; oltre a Elena Aniere, australiana, già fiduciaria di una Condotta nel suo Paese e operante nello Slow Food Internazionale.

Identificati anche i responsabili di due progetti: Andrea Audisio del ristorante “Ruota due” di Andonno per l’alleanza dei cuochi; Carlo Rocca, precedente fiduciario, per gli “Orti in condotta”. Relativamente a quest’ultimo progetto, è già in avanzato stato di definizione un accordo con l’Unione dei Comuni Montani della valle Maira per la realizzazione di un orto presso le scuole elementari di Dronero.

Ricco e ottimo il menù di degustazione dei prodotti Slow Food della Condotta: il prosciutto del presidio dell’agnello sambucano, tartine con la crema all’aglio di Caraglio e la soma d’aj con il presidio dell’aglio storico di Caraglio su una base di pane di segale della Comunità della segale della valle Gesso. La Comunità della chiocciola di Borgo e valli ha portato in degustazione il salame e il paté di lumaca con la lumaca fritta; l’esclusivo presidio del Castelmagno d’alpeggio è invece stato abbinato al presidio dei mieli di montagna. In chiusura un assaggio di dolci al cioccolato di Dulcioliva.

Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium