/ Cronaca

Cronaca | 02 maggio 2021, 14:27

Scialpinista travolto da una valanga a Ceresole Reale: intervento di soccorso a 2900 metri

Sul posto sono arrivati gli uomini del soccorso alpino valdostano e i colleghi piemontesi. L'escursionista ha riportato una sospetta frattura

Valanga a Ceresole Reale

L'escursionista è stato soccorso nella zona di Ceresole Reale

Gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e del Soccorso Alpino Valdostano hanno unito le forze per prestare soccorso, nella tarda mattinata di oggi, a uno scialpinista che era stato coinvolto da una valanga nella zona di Ceresole Reale

La chiamata con la richiesta di soccorso è arrivata alla Centrale Operativa 118 di Grugliasco intorno alle 12.15 per un incidente accaduto nel canale a valle del Col Perdù, intorno a quota 2900 metri, nel gruppo delle Levanne. Uno scialpinista 52enne residente a Biella è stato travolto e parzialmente sepolto da una valanga di dimensioni piuttosto grandi. In quel momento le eliambulanze del 118 piemontese erano occupate, per cui è stato inviato sul posto l'elicottero del 118 valdostano con l'equipaggio al completo, compresa l'unità cinofila da valanga.

Sul posto hanno trovato l'infortunato, già estratto dalla neve da altri scialpinisti, che presentava una sospetta frattura a un braccio. Mentre il paziente veniva stabilizzato dal personale sanitario, i tecnici del Soccorso Alpino hanno bonificato la valanga escludendo la possibilità che vi fossero altri sepolti. In seguito il ferito è stato imbarcato sull'elicottero e condotto in ospedale ad Aosta. La squadre a terra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese stanno raggiungendo gli altri scialpinisti in discesa per verificare ulteriormente che non vi siano persone disperse.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium