/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 agosto 2020, 10:11

Non solo il campus universitario: a Grugliasco arriva anche il nuovo polo di Amazon

Annunciata l'apertura di un deposito di smistamento alle porte di Torino: creerà 100 posti, di lavoro a tempo indeterminato tra diretti e filiera e nell'arco di tre anni in corso Allamano, all'angolo con via Rivalta

Non solo il campus universitario: a Grugliasco arriva anche il nuovo polo di Amazon

Non solo il nuovo polo universitario. Grugliasco si prepara a una nuova "rivoluzione" anche grazie all'arrivo di un centro di smistamento di Amazon, che sta ampliando sempre di più - parallelamente al mercato - anche la sua presenza sul territorio torinese e piemontese.

L'annuncio ufficiale è arrivato oggi: la nuova struttura sorgerà in corso Allamano all'angolo con via Rivalta e sarà operativa a partire dal prossimo anno e servirà i clienti residenti nella provincia di Torino. Nel deposito di smistamento di circa 11.750 metri quadri il colosso dell'e-commerce creerà circa 30 posti di lavoro a tempo indeterminato nell’arco di tre anni dall’apertura. Inoltre, Amazon Logistics lavorerà con diversi fornitori locali di servizi, continuando così a investire nella sua rete logistica, migliorando la propria capacità di consegna e soddisfacendo così la crescente domanda dei clienti lombardi. È previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 70 autisti a tempo indeterminato. 

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo nuovo sito anche da un punto di vista di impatto ambientale - commenta Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia -: il tetto e le facciate saranno costruiti con materiali di alta qualità per fornire un livello di isolamento ad alta efficienza termica. Sul tetto, verrà installato un sistema di pannelli solari fotovoltaici per produrre 140 kW di energia elettrica, che corrisponde al consumo di 65 appartamenti standard a Grugliasco. L’edificio verrà dotato inoltre di un sistema di illuminazione completamente a LED, integrato dall'illuminazione naturale grazie a una quantità significativa di finestre e lucernari, pari al 5% dell'intera superficie, il 25% in più rispetto agli edifici standard. L’edificio avrà certificazione energetica BREEAM Very good.”

“L'arrivo di Amazon a Grugliasco – afferma il sindaco della città di Grugliasco Roberto Montà – rappresenta un risultato importante per la nostra città sul fronte degli investimenti privati, del mantenimento della sua vocazione legata alla produzione e alla logistica e per la creazione di nuovi posti di lavoro. Si tratta di un investimento importante a livello economico, finalizzato a realizzare un edificio che punta alla sostenibilità e al risparmio energetico con standard elevati di efficienza energetica, che consentirà di offrire nuove opportunità di lavoro sul territorio cittadino. A partire dalle esperienze positive con altre aziende insediatesi sul territorio,  l'Amministrazione comunale si adopererà affinché il maggior numero di posti di lavoro possibile sia a vantaggio di cittadini grugliaschesi per conciliare al meglio sviluppo e occupazione locale nell'interesse della nostra città e di Amazon.”

“Ancora una volta siamo onorati di condividere al fianco di Amazon una nuova entusiasmante sfida - aggiunge Mario Ferroni, direttore Sviluppo Italia di Vailog -. Anche a Grugliasco siamo estremamente fiduciosi di riuscire a fornire un nuovo magazzino logistico con dotazioni e finiture in linea con gli elevatissimi standard richiesti dal nostro importante cliente. Questo ci consentirà di rafforzare la nostra collaborazione che prosegue da oltre un decennio.”

In Piemonte, Amazon ha creato più di 1.300 posti di lavoro a tempo indeterminato ed è presente con due centri di distribuzione a Vercelli e Torrazza Piemonte, un deposito di smistamento a Brandizzo e il centro di sviluppo per l’intelligenza artificiale di Torino. 

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito 4 miliardi di euro creando oltre 6.900 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Il primo centro logistico dell’azienda è stato inaugurato nel 2011 a Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza. Nel 2017, due nuovi centri di distribuzione sono stati aperti nel Lazio a Passo Corese, provincia di Rieti, e a Vercelli, con la creazione rispettivamente di 1.200 e 600 nuovi posti di lavoro. Lo scorso anno l’azienda ha inaugurato un quarto centro di distribuzione, in provincia di Torino, a Torrazza Piemonte in cui saranno creati 1.200 nuovi posti di lavoro entro tre anni dall’apertura. Nei prossimi mesi entreranno in attività i due nuovi centri di distribuzione di Castelguglielmo/San Bellino e Colleferro che creeranno 1.400 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, negli ultimi due anni Amazon ha aperto vari centri e depositi di smistamento in tutta la Penisola e, per servire i clienti Amazon Prime Now, l’azienda ha anche aperto due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma. 

Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano che, nel 2017, sono stati trasferiti in un edificio di 17.500 metri quadri nel quartiere emergente di Porta Nuova. Amazon ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.

Massimiliano Sciullo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium