/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | 27 marzo 2020, 21:23

Disegnare l'arte, giocare col cinema, assistere a un balletto: i nuovi appuntamenti con la cultura in streaming a Torino

Le iniziative promosse da Abbonamento Musei, Fondazione Piemonte dal Vivo, Musei Universitari, Museo del Cinema, Compagnia EgriBiancoDanza, Le Musichall, Casa del Teatro Ragazzi e Giovani

Disegnare l'arte, giocare col cinema, assistere a un balletto: i nuovi appuntamenti con la cultura in streaming a Torino

Comincia un nuovo weekend di quarantena e sono tante le idee per trascorrerlo al meglio, grazie a una vasta offerta di eventi e attività in streaming proposti da diversi enti culturali torinesi.

A cominciare dai musei. Oltre alle iniziative già lanciate da Musei Reali, Museo Egizio, Museo del Cinema e Fondazione Torino Musei, che mettono online alcuni “pezzi” delle proprie collezioni e consentono all’utente di visitarle direttamente sul web, ecco qualche novità degli ultimi giorni.

I Musei Universitari di Torino propongono un interessante assortimento di giochi interattivi da svolgere a casa con i propri figli: in particolare il Museo di Anatomia ha ideato dei passatempi simpatici e originali per ripassare la scienza, liberamente accessibili (https://www.museoanatomia.unito.it/il-museo-in-cameretta-iorestoacasa/). Inoltre, viene proposto un racconto a settimana estratto dalla pubblicazione del museo Invito al museo. Nove racconti e una poesia per suggerire una visita al Museo di Anatomia curata da Giacomo Giacobini. Si tratta di testi tratti da opere letterarie con riferimenti più o meno diretti alle collezioni del museo (https://www.museoanatomia.unito.it/i-racconti-del-museo-iorestoacasa/). Infine, alcuni oggetti della collezione etnografica usciranno virtualmente due volte a settimana dalle stanze del Museo di Antropologia ed Etnografia (https://www.museoantropologia.unito.it/attivita/eventi/).

Con “Disegniamo l’arte”, Abbonamento Musei dà la possibilità a tutti gli utenti di ridisegnare le opere, gli spazi e le architetture più caratteristiche dei musei del territorio: un modo per conoscere e reinterpretare le bellezze del patrimonio culturale e artistico regionale. Avviata lunedì 23, l’iniziativa prosegue fino a domenica 29 marzo sul sito www.abbonamentomusei.it con una raccolta di immagini inviate dai musei piemontesi aderenti: ci sono, ad esempio, il Giardino fiorito di Ettore Fico, ma anche la Torre campanaria dell'Abbazia di Fruttuaria di San Benigno Canavese, oppure l’Alpe di Siusi fotografata da Luigi Ghirri, il Giardino delle Rose della Reggia di Venaria Reale e molto altro ancora per ispirare e stuzzicare la fantasia dei giovani artisti.

Anche gli associati di Museimpresa - l’Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa - propongono tour virtuali per le province di Torino e Biella, aprendo gli archivi online e realizzando video tour sui social e sul proprio canale YouTube. “In questo difficile momento di crisi, è essenziale e indispensabile il contributo della cultura, per continuare a stare insieme anche se lontani fisicamente”- dichiara il presidente Antonio Calabrò -. Negli archivi e nei musei d’impresa italiani sono contenute storie straordinarie, di donne e uomini che hanno inventato, sperimentato, prodotto, costruito ricchezza lavoro e relazioni sociali. Questi racconti li troverete sulla rete di Museimpresa e sui siti dei nostri quasi 100 iscritti. Questo Paese ha conosciuto stagioni drammatiche nella sua storia, ci siamo sempre rialzati perché tra gli elementi della nostra forza c’è la creatività, una straordinaria solidarietà e l’essere capaci di produrre una cultura larga, popolare, fortemente legata ai nostri territori”. Tra gli aderenti, Casa Martini (https://www.martini.com/it/it/casa-martini/), Museo Lavazza (https://museo.lavazza.com/it.html), Museo della Birra Menabrea (https://www.birramenabrea.com/it/casa-menabrea) e Casa Zegna (http://www.fondazionezegna.org/casa-zegna/).

Il Museo Nazionale del Cinema lancia una serie di proposte “Kids&Family” per trascorrere il tempo a casa in compagnia della settima musa. Tante attività per scoprire le meraviglie dell’arte racchiusa dentro la Mole Antonelliana: cinema-tutorial, fumetti, costruzione di giochi ottici, mestieri del cinema, quiz, eventi, film, idee, curiosità e sperimentazioni cinematografiche per grandi e piccini. Tutte le informazioni sul sito: http://www.museocinema.it/it 

Passando agli spettacoli, proseguono “Le storie della casa” firmate Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, Ogni giorno, alle 16.30, viene presentato un piccolo pezzo di teatro con un artista a sorpresa, sui canali Facebook, Instagram, Twitter e Youtube (e anche sul sito web www.casateatroragazzi.it). I video sono stati ideati e realizzati da Graziano Melano, Adriana Zamboni, Luigina Dagostino, Eleonora Frida Mino, Silvano Antonelli, Pasquale Buonarota, Celeste Gugliandolo, Claudio Dughera,  Daniel Lascar, e molti altri artisti che si stanno aggiungendo di giorno in giorno.

Sabato 28 marzo, alle 18 e alle 20, Le Musichall trasmetterà in streaming sulla propria pagina Facebook lo spettacolo di Ugo Sanchez Jr., “Rio Boom Boom”. Un clown irriverente che con le sue contraddizioni e le sue assurdità fa da specchio alla società in cui viviamo. Con un linguaggio universale privo di parole, il personaggio s’impone sul palco con una determinazione tanto tagliente quanto assurda, diventando il “giullare supremo” di quello spazio.

Domenica 29, invece, torna l’appuntamento con #PUNTIHOME, il nuovo progetto della Compagnia EgriBiancoDanza pensato per continuare a diffondere il linguaggio della danza attraverso una selezione di video delle migliori creazioni di questi vent’anni di carriera, da condividere nuovamente con il pubblico. Domenica, alle ore 21, sarà on line (sul sito https://www.egridanza.com/compagnia-egribiancodanza/ e sulla pagina Facebook) il video dello spettacolo "Essais - d’apres Montaigne”, coreografato da Raphael Bianco. Il lavoro trae spunto dai celebri Saggi di Montaigne, dove la danza, tra fisicità e astrazione, veicola aforismi, precetti morali e riflessioni di varia natura sull’esistenza ed in particolare sulla libertà e l’agire individuale. È il primo capitolo di un progetto da titolo “Ergo Sum” diviso in tre parti che si sviluppa dall’autunno 2018 sino all’autunno 2020, invitando a riflettere sul concetto stesso di esistenza, declinato attraverso l’esplorazione delle idee e delle intuizioni di singolari figure del pensiero filosofico e scientifico (Montaigne, Einstein e Descartes).

Non manca di far sentire la sua voce anche Fondazione Piemonte dal Vivo, che lancia questo messaggio in occasione della Giornata Mondiale del Teatro: “Strano celebrarla ora che i teatri sono chiusi da oltre un mese. In questo lungo periodo di sospensione si sono tuttavia moltiplicate le iniziative per mantenere un legame con gli spettatori, andando oltre lo spazio fisico della sala teatrale”. La comunità di artisti che ruota attorno alle stagioni di Piemonte dal Vivo si è messa a disposizione, raccontando come stanno affrontando il momento #IORESTOACASA in una serie di pillole video sull’apposito canale YouTube. In moto perpetuo anche compagnie che gestiscono gli spazi del progetto Corto Circuito, con numerose iniziative qui segnalate. Infine, Hangar Piemonte, progetto per l’empowerment del comparto culturale, reinventa le proprie modalità di lavoro, proponendo esercizi virtuali guidati, dalla swot analysis alla mappatura dei target. Agli esercizi si accompagna la raccolta di #ESERCIZIDIRESILIENZA, suggerimenti e ispirazioni per non rinunciare alla cultura pur restando a casa. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium