/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 28 giugno 2019, 09:41

Minori, disabili, adulti e anziani: ecco il rendiconto dei servizi sociali erogati nel 2018 a Volpiano

La relazione dell'assessora Berardo presentata in Consiglio comunale

Minori, disabili, adulti e anziani: ecco il rendiconto dei servizi sociali erogati nel 2018 a Volpiano

L'assessora alla Salute del Comune di Volpiano Irene Berardo ha presentato in Consiglio comunale la relazione sulle misure erogate attraverso  l'Unione Net e l'ente locale nel 2018 a favore di minoridisabili,adulti anziani in difficoltà.

L'area minori comprende la disponibilità di luoghi neutri e protetti, gli interventi per abbandoni maltrattamenti, lo «sportello scuola» e il sostegno alla genitorialità. «Si tratta di un settore molto delicato - sottolinea l'assessora Berardo - gestito prestando attenzione a tutelare la riservatezza dei soggetti assistiti». Particolare rilevanza rivestono, inoltre, i servizi per le persone disabili; le cartelle gestite sono 88 (più 2 per cento rispetto al 2017), attraverso strutture come il Centro Jolly oppure tramite servizi di tipo residenziale. Per quanto riguarda il sostegno alla domiciliarità di persone anziane i casi gestiti sono 15, con un aumento delle ore pro capite rispetto al 2017, mentre sono 12 le  integrazioni alle rette nelle residenze assistenziali; nel complesso, l'unità di valutazione geriatrica ha gestito 103 utenti. Infine, per il «settore adulti», sono 82 i nuclei familiari seguiti per servizi specifici (come l'alcolismo), mentre per il Rei (Reddito d'inclusione) nel 2018 sono state esaminate 126 domande e accolte 42. Nel complesso, l'importo dei servizi sociali gestiti a Volpiano nel 2018 attraverso l'Unione Net ammonta a 487mila euro.

Oltre agli interventi realizzati attraverso l'Unione Net, l'assessora Berardo ha ricordato anche i servizi erogati direttamente dal Comune, tra i quali quelli per bambini in età prescolare, della scuola primaria e della secondaria, per disabili (ad esempio per i trasporti), per i giovani, con iniziative come «Orme in viaggio» e Club House, e per gli anziani.

Il sindaco Emanuele De Zuanne commenta: «Il grande lavoro dei servizi sociali sul territorio, sia in forma associata che direttamente attraverso l'amministrazione comunale, viene trattato poco sia nelle assemblee pubbliche, come il Consiglio comunale, che in generale, e ciò è dovuto alla specificità di questi servizi e alla riservatezza necessaria per trattare queste problematiche. In questo ambito l'impegno del Comune e degli enti con cui collaboriamo è sempre stato molto significativo, sia dal punto di vista finanziario, sia da parte degli operatori che lavorano in questo settore».

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium