/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 14 marzo 2019, 19:20

Investire in criptovalute: nel 2019 conviene?

Molte criptovalute hanno fatto registrare rialzi importanti e questo ha generato una valanga di apprezzamenti nel settore.

Investire in criptovalute: nel 2019 conviene?

Quello degli investimenti in criptovalute è sempre un discorso delicato, perché si tratta a tutti gli effetti di un settore delicato. Questo resta vero nonostante il 2018, ma anche il 2017 siano stati anni da profitti facili per gli investitori in questo settore. Molte criptovalute hanno fatto registrare rialzi importanti e questo ha generato una valanga di apprezzamenti nel settore.

Come sempre accade sui mercati, l’entusiasmo tende a gonfiare i prezzi fino al punto che si comincia a parlare di bolla come è stato il caso di Bitcoin. La principale criptovaluta esistente, dopo aver visto il suo prezzo arrivare fino a 20 mila dollari circa, nel dicembre 2017 è poi stata protagonista di un crollo prevedibile, con una perdita dell’80% del valore.

Una simile situazione, tuttavia, era nelle previsioni dei maggiori analisti. Nonostante i titoli di giornale che parlano male di Bitcoin sottolineando il suo tracollo, solo in pochi notano la verità. Ancora nel 2016 Bitcoin valeva nemmeno 500 dollari a coin, oggi ci troviamo comunque intorno a quota 4000, ciò significa che l’ascesa c’è stata e Bitcoin è ancora viva come moneta.

Il futuro? Parla la lingua delle monete digitali

Per quanto il settore delle criptovalute continua a trovare resistenze in molte nazioni, ordinamenti ed enti finanziari si può affermare quasi con certezza che i prossimi anni porteranno le criptovalute sempre più in auge. Tra 10 anni la mentalità sarà cambiata ed è molto probabile che cominceremo ad acquistare sempre più prodotti e servizi proprio con le monete virtuali.

Per questo per chi si chiede se le criptovalute siano un buon investimento, c’è solo una risposta da darsi, ed è affermativa. Chiaramente le migliori prospettive nel settore sono quelle di lungo termine. In questo momento per chi vuole speculare sul breve e medio termine assumendosene tutti i rischi del caso, bisogna essere molto bravi a fare analisi tecnica.

Analisi di questo genere possono essere svolte sulle piattaforme per criptovalute ovvero software di negoziazione molto utili grazie alla presenza di indicatori tecnici al loro interno. Si possono usare questi indicatori per fare l’analisi del grafico e capire quali sono le attuali tendenze del mercato di riferimento.

Difficile fare buoni investimenti sulle criptovalute senza questi presupposti, anche perché parliamo di uno dei mercati più volatili in circolazione dove basta un nonnulla per far schizzare in alto il prezzo oppure per farlo crollare negli abissi più profondi. Bisogna dunque prestare la massima attenzione e cautela perché non si contano gli investitori che hanno mandato in fumo milioni negli ultimi anni a causa della volatilità di questo mercato.

Come valutare le ICO

Diciamolo chiaramente, qualche mossa sbagliata è stata fatta un po’ da tutti. Di Bitcoin ce n’è solo uno e tutte le altre criptovalute, nate da ICO più o meno “truffaldine”, era inevitabile che prima o poi fallissero. Per questo il discorso ICO resta ad oggi parecchio complicato ed è consigliabile evitare di investire in questo genere di iniziative.

 

Esploso il fenomeno, infatti, chiunque si è lanciato indiscriminatamente all’acquisto di criptovalute di ogni tipo e sono in tanti ad essersene pentiti a stretto giro. Tutti i tipi di progetti possibili ed immaginabili sono stati finanziati con le ICO, ma molti dei quali erano già falliti e non destinati a dare frutti.

Quindi la raccomandazione principale è evitare di dare fiducia gratuitamente alla prima valuta virtuale che capita a tiro. Per scegliere dove e come investire bisogna studiare i white paper, capire fino in fondo le reali possibilità di sviluppo di un progetto o di un’idea e solo dopo gettarsi nella mischia operativa.

ip

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium