/ Eventi

Eventi | 12 novembre 2023, 07:40

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 12 novembre

A teatro si ride con Pio e Amedeo o con Stanlio e Ollio. "Cecità" apre la stagione dell'Astra, mentre allo Spazio Kairos a essere bendati sono gli spettatori. Lucarelli racconta Pasolini

Pistoletto

Pistoletto

MOSTRE ED EVENTI 

HAYEZ. L'OFFICINA DEL PITTORE
Fino al 1° aprile
Non c’è Il Bacio, ma la mostra “Hayez. Officina del pittore romantico”, ospita alcune importanti opere, tra cui La Meditazione, Il consiglio alla vendetta e Accusa Segreta, insieme a molti quadri e disegni inseriti del pittore veneziano. Dieci sezioni per 100 opere allestite fino al 1° aprile in un percorso cronologico, raccontano il lavoro di Francesco Hayez, autore simbolo del passaggio tra lo stile neoclassico a quello romantico. Dalle prime esperienze tra Venezia e Roma, sotto l’influenza dell’opera di Tiziano, fino a quelle come "pittore civile".
INFO: www.gamtorino.it/it

MICHELANGELO PISTOLETTO
Dal 1° novembre al 25 febbraio 
Il Castello di Rivoli presenta una grande mostra dedicata a Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) in occasione del suo novantesimo compleanno. Allestita negli spazi della Manica Lunga il progetto dell’artista Molti di uno reinventa l’architettura ortogonale della Manica Lunga trasformandola in uno stupefacente groviglio armonioso, un dispositivo urbano irregolare e libero attraverso il quale raccogliere e rileggere tutta la sua arte in un gigantesco autoritratto che funziona come la mappa di una Città ideale dell’avvenire.
INFOwww.castellodirivoli.org/mostra/michelangelo-pistoletto

THROUGH THE PALESTINIAN MUSEUM
OF NATURAL HISTORY AND HUMANKIND
Fino al 28 gennaio
La Palestina è il punto di partenza del lavoro di Khalil Rabah “Through the Palestinian Museum of Natural History and Humankind”, in mostra alla Fondazione Merz fino al 28 gennaio. L’artista nato a Gerusalemme nel 1961, vive e lavora a Ramallah, Cisgiordania. La sua presenza a Torino è stata in forse fino all’ultimo a causa dello scoppio della guerra israelo-palestinese.L’artista palestinese ha iniziato il progetto The Palestinian Museum of Natural History and Humankind vent’anni fa, nel 2003. Si tratta di un'opera itinerante, in costante divenire, che si arricchisce di anno in anno e che si riferisce alla Palestina, non solo come luogo, ma anche come richiamo alla terra, come mezzo narrativo per evolvere il sapere. Un vero e proprio museo nomade con dipartimenti come geologia, botanica e paleontologia. La mostra alla Fondazione Merz è un'estensione di questo progetto e si presenta come una sorta di cantiere archeologico, sfidando il ruolo del museo come mero contenitore e  focalizzandosi sull'arte come strumento di interpretazione e rilettura della storia.
INFOwww.fondazionemerz.org

PAULINA OLOWSKA E PENG ZUQIANG
Fino al 25 febbraio e fino al 7 gennaio 
Alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è aperta la mostra Visual Persuasion.  Un progetto espositivo concepito da Paulina Olowska (Gdansk, 1976). La mostra antologica propone lavori esistenti e nuove produzioni, selezione curata dall’artista di opere dalla collezione Sandretto Re Rebaudengo, palcoscenico che accoglie una folta schiera di ospiti e spiriti: Visual Persuasion è uno spazio molteplice, polifonico e immersivo, ordito da Olowska per esplorare le dinamiche del desiderio e dell’erotismo ridefinite da una prospettiva femminile. Vestiges è mostra personale di Peng Zuqiang, vincitore dell’illy Present Future 2022 Prize, la ventitreesima edizione dell’iniziativa promossa da illycaffe. L’artista presenta due nuove installazioni filmiche dedicate ai temi della memoria e del contagio in relazione alla produzione e diffusione di immagini. All’interno di Vestiges, l’affettività e la fragilità dei corpi sono le lenti con cui osservare e accedere alla sfera della memoria, sia individuale che collettiva. La memoria non è intesa dall’artista tanto come un archivio, ordinato secondo criteri di efficienza per conservare e consultare le informazioni, ma piuttosto come un insieme di tracce, spesso ambigue. Per dirla con il filosofo Paul Ricoeur, la memoria è “presenza di una cosa assente”, una sostanza che è resa viva per attribuire significati al presente. Peng Zuqiang indaga questo paradossale regime di (in)visibilità, dissociando la memoria dal suo statuto astratto e mentale, per riscriverla nel corpo e nella materia.
INFOfsrr.org

CONCERTI & MUSICA

CONFERENZE - LA RONDINE
Mercoledì 8 novembre ore 18
L’incontro è condotto da Susanna Franchi, con la partecipazione del direttore d’orchestra Francesco Lanzillotta e del regista Pierre-Emmanuel Rousseau. Irina Bogdanova, Amélie Hois e Pawel Zak, artisti del Regio Ensemble, eseguiranno brani dal vivo. Al pianoforte Carlo Caputo.
INFO: Piccolo Regio Puccini, piazza Castello 215, tel. 0118815241, 0118815242, www.teatroregio.torino.it

TEATRO

L'INTERPRETAZIONE DEI SOGNI
Martedì 7 e Sabato 11 novembre ore 19.30; Mercoledì 8 e Venerdì 10 ore 20.45, Domenica 12 ore 16
Dove andiamo quando sogniamo? Che cosa cerchiamo di dire a noi stessi in quello spazio sospeso? Stefano Massini porta a compimento la sua decennale ricerca su il manuale di Freud con un testo completamente nuovo. Il suo estro di narratore mette in scena un variopinto mosaico di personaggi che, con il racconto dei propri sogni, ci restituisce una sinfonia di immagini e di possibili significati, nei quali il pubblico non farà fatica a riconoscersi.
INFO: Teatro Gobetti, via Rossini 8, tel. 0115169555 – 800235333 –www.teatrostabiletorino.it

CECITA'
Martedì 7 e Venerdì 10 novembre ore 21, Mercoledì 8 e Sabato 11 ore 19, Giovedì 9 ore 20, Domenica 12 ore 17
Non si vede solo con gli occhi. Lo spettacolo di Virgilio Sieni reinventa il romanzo del premio Nobel José Saramago per invitarci a cercare una vista nuova, una rinnovata sensibilità verso gli altri e il mondo che ci circonda. In "Cecità" i corpi avanzano con tutta la loro biologia e le emozioni. Gli interpreti cercano gesti nuovi, toccano lo spazio e ne sono toccati, ascoltano tracce e onde sonore che vagano nell’aria. Perché per sopravvivere è necessario elaborare strategie di sopravvivenza ma soprattutto rieducare lo sguardo. Nel biancore accecante della scena tutto si svela di nuovo: emerge quello che prima era presente ma nascosto.
INFO: Teatro Astra, via Rosolino Pilo 8, www.fondazionetpe.it

LA TEMPESTA
Fino al 19 novembre. Orari: mar-gio-sab ore 19.30, mer-ven ore 20.45, dom ore 16
Uno dei testi più noti di William Shakespeare in scena con la regia di Alessandro Serra. "Nella 'Tempesta'", spiega il regista, "il sovrannaturale si inchina al servizio dell'uomo. Prospero è del tutto privo di trascendenza, eppure con la sua rozza magia imprigiona gli spiriti della natura, scatena la tempesta, e resuscita i morti. Ma sarà Ariel, uno spirito dell’aria, ad insegnargli la forza della compassione, e del perdono".
INFO: Teatro Carignano, piazza Carignano 6, tel. 0115169555 – 800235333 – www.teatrostabiletorino.it

THE ROCKY HORROR SHOW
Dall'8 al 12 novembre. Orari: mer-gio ore 21, ven ore 18.30 e 21.30, sab ore 18 e 21, dom ore 16
Dal 1973 "The Rocky Horror Show" ha sedotto con la sua trasgressività intere generazioni di spettatori, conquistando anche i benpensanti più integerrimi e trasformandoli in devoti fan con corsetto e calze a rete. Dopo oltre 40 anni, la meravigliosa creatura di Richard O’Brien non smette di travolgere, coinvolgere, sovvertire le regole. Ha viaggiato in più di 30 paesi, è stata tradotta in più di 20 lingue e nel 2016 torna in tour con la regia di Christopher Luscombe.
INFO: Teatri Alfieri, piazza Solferino 4

CARLO LUCARELLI "PPP"
Giovedì 9 novembre ore 21
Lo scrittore racconta e ricorda Pier Paolo Pasolini poeta e cineasta attraverso corsivi ed editoriali trovati in una soffitta della sua casa di famiglia a Mordano, per poi addentrarsi nell’Italia di quegli anni, intrisa di efferata violenza, e nelle dinamiche che hanno portato all’omicidio dell’intellettuale casarsese. Lo spettacolo, pensato in forma di recital, porta in scena le parole del suo libro mentre pianoforte e voce si inseriscono come dense pennellate nella narrazione di un Segreto Italiano.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria, www.teatrodellaconcordia.it

LE MOLTE VITE DI RODOLFO VALENTINO
Giovedì 9 e Venerdì 10 novembre ore 21, Sabato 11 e Domenica 12 ore 19
Un'indagine onirica sul primo divo della Storia del Cinema. Nuova produzione di Tedacà, lo spettacolo va in scena per la stagione Intelligenza Naturale di Fertili Terreni Teatro. Tra filmati originali, musica e performance live, ripercorre la vita di Valentino tra desiderio di riscatto, bellezza, un nuovo modo di essere attore, celebrità, gossip e leggende.
INFO: Teatro Bellarte, via Bellardi 116, tel. 33486555865, www.tedaca.it -www.fertiliterreniteatro.com

LELLA COSTA E ELIA SCHILTON
Giovedì 9 novembre ore 21
La regista Serena Sinigaglia porta in scena un romanzo straordinario di Kent Haruf, di quelli che si incidono nell’anima e le regalano sollievo e fiducia. Una storia lieve, sussurrata nella notte. Lella Costa è Addie, Elia Schilton Louis. Due attori magici che incarnano due vedovi ultrasettantenni, che vivono da soli a pochi metri di distanza. Noi spettatori saremo con loro, ascolteremo le loro conversazioni, avremo il privilegio di vedere compiersi di fronte ai nostri occhi l’unione delle loro anime.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, www.teatrocolosseo.it

PIO E AMEDEO
Venerdì 10, Sabato 11 e Domenica 12 novembre ore 21
L'appuntamento è con "Felicissimo show", il nuovo spettacolo teatrale che raccoglie l’eredità del programma televisivo ideato e condotto da Pio D’Antini e Amedeo Grieco, in arte Pio e Amedeo.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, www.teatrocolosseo.it

STANLIO E OLLIO
Venerdì 10 e Sabato 11 novembre ore 21 e Domenica 12 ore 16
Stan Laurel e Oliver Hardy sono la coppia comica più famosa nel mondo; tutti li conoscono e tutti li hanno amati per quella loro goffa ingenuità che li rendeva sullo schermo due adulti mai davvero cresciuti che continuano a farsi i dispetti come due bambini. In scena una commedia che mescola fatti reali di vita vissuta dai due attori con eventi di pura fantasia, per raccontare la storia di un'amicizia vera durata più di trent'anni. La narrazione delle loro vicende è contaminata anche da battute, citazioni e gags tratte dai loro film.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

TUT A POST
Venerdì 10 e sabato 11 novembre
Nuovo godibilissimo spettacolo per il duo piemontese Marco&Mauro. Che dire di ciò che ogni mamma ha raccomandato al proprio figlio prima di un qualsiasi viaggio, trasferta o piccolo spostamento da casa? Per non parlare di Marco e Mauro da “gagnu”, che cantano la loro versione di 44 gatti! O di ciò che ognuno ha vissuto personalmente all'ufficio postale in una delle infinite code allo sportello.
INFO: Teatro Erba, corso Moncalieri 241, tel. 0116615447 - www.torinospettacoli.it

TESTIMONE D'ACCUSA
Sabato 11 novembre ore 21
Dalla "maestra del brivido" Agatha Christie, un dramma giudiziario con un meccanismo narrativo perfetto. Un susseguirsi di colpi di scena in una storia di tradimenti e infedeltà, già portata al cinema con successo da Billy Wilder nel 1957. Lo spettacolo arriva per la prima volta sul palcoscenico in Italia con un adattamento fedele al racconto originale teso e affilato, come una lama di coltello.
INFO: Teatro Superga, via Superga 44, Nichelino, tel 011.6279789, teatrosuperga.it

WILLIAM SHAKESPEARE IN VERSIONE SENSORIALE
Sabato 11 novembre ore 18 e ore 21
William Shakespeare proposto in una versione davvero inedita: una performance sensoriale dove gli spettatori vengono bendati e seduti al centro dello spazio scenico, mentre attrici e attori recitano in mezzo a loro. un'esperienza immersiva grazie a stimoli uditivi, olfattivi e tattili in cui le scenografie, i costumi e gli stessi attori sono percepiti con gli altri sensi per i 75 minuti della durata dello spettacolo. Possono partecipare 50 persone per replica.
INFO: Spazio Kairos, via Mottalciata 7, biglietteria@ondalarsen.org

LA COSA DEI FIGLI
Sabato 11 e domenica 12 novembre ore 18
Anteprima del nuovo lavoro dell'attrice torinese Giorgia Goldini, risultato del suo periodo di residenza artistica. Inserito come primo appuntamento di "Concentrica", è uno spettacolo sulla maternità e sullo stravolgimento della vita che porta con sé la nascita di un figlio. Un mix di stand up comedy, tenerezza, fatica, germi provenienti dal nido, confusione, gioia, bellezza, paura, canzoncine, fame, futuro, lavoro, sensi di colpa, consigli non richiesti e amore. 
INFO: Teatro della Caduta, via Buniva 24, tel. 0110606079, prenota@rassegnaconcentrica.net

ACQUA
Domenica 12 novembre, ore 18.30
Tragi-commedia originale realizzata da Compagnia Bella per la regia di Nicola Abbatangelo, al suo debutto teatrale dopo quello cinematografico avvenuto nel 2022 con "The Land of Dreams". Lo spettacolo è un’opera innovativa in cui si mischiano generi e specialità teatrali. Nella storia di un piccolo paese e dei suoi gruppi sociali emergono i grandi problemi della società contemporanea: la difficoltà nel distinguere il vero e il falso, la tendenza di ciascuno al pregiudizio e all’ideologia e, nel fondo, i grandi problemi della natura misteriosa del bene e del male.
INFO: Fonderie teatrali Limone, via Pastrengo 88, Moncalieri, ingresso gratuito

DANZA

WONDERBOYS – WALK

Martedì 7 e Mercoledì 8 novembre ore 21
Roma City Ballet Company con la direzione artistica di Luciano Cannito, presenta uno spettacolo di danza che sta entusiasmando l’Italia, capace di avvicinare, incuriosire e appassionare tantissimi giovani. In scena due coreografie e due grandi coreografi Fabrizio Prolli e Milena Zullo. La prima è una coreografia tutta al maschile su musiche conosciutissime, ma anche mistiche ed evocative. È un connubio di stili e tecniche, che unisce elementi di danza moderna, contemporanea, acrobatica e urbana. La seconda è un viaggio, un cammino di piedi nella terra, di semi che germogliano, di emozioni che si tingono di speranza e scolorano, pensieri che svolazzano e crollano per essere nuovamente raccolti e ancora poi perduti. È un luogo dove fioriscono e finiscono i sentimenti.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

FUORI PORTA - ASTI

Ad Asti nel fine settimana arriva il Natale. Sabato 11 novembre, infatti, aprirà in centro città (piazza Alfieri) il Magico Paese di Natale. Le casette di legno – che saranno presenti fino al 17 dicembre - ospitano artigiani e produttori provenienti da tutta Italia, con i loro manufatti perfetti per un regalo speciale, i prodotti deliziosi da assaggiare e lo street food per una pausa golosa e diversa dal solito. Sabato sarà anche acceso l'albero di Natale, con inaugurazione della ruota panoramica. Sempre sabato, ma in piazza Statuto, si inaugura anche la pista da ghiaccio per grandi e piccoli, nel pomeriggio, alle 16.45  spettacolo al Teatro Alfieri di inaugurazione, "È l'ora della magia".
INFO: https://www.lavocediasti.it/2023/11/04/leggi-notizia/argomenti/eventi-18/articolo/la-ruota-panoramica-del-magico-paese-di-natale-sorgera-allinterno-di-piazza-alfieri.html 

Per raggiungere le diverse sale, musei e eventi culturali, puoi optare per i mezzi pubblici, utilizzare il tuo mezzo di trasporto personale o affidarti a un servizio di noleggio con conducente a Torino per massimo comfort durante il tuo weekend culturale.

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium