/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 febbraio 2024, 07:32

Operai, meccanici, manutentori o autisti: in Piemonte quasi impossibile trovare candidati all'assunzione

Lo dicono i dati di febbraio 2024 di Excelsior-Unioncamere: la difficoltà a inserire personale in azienda tocca un caso su due. Ma in tutto il mese si stimano almeno 27.370 nuovi contratti

operai al lavoro

Operai, muratori, manutentori e autisti restano figure difficili da assumere per le aziende

Impossibile trovare operai specializzati nelle costruzioni, ma anche meccanici, montatori, riparatori e manutentori. Difficilissimo trovare fondatori, saldatori e carpentieri (compresi gli antichi "lattonieri"), ma si fa fatica pure nella ricerca di tecnici della gestione dei processi produttivi e della distribuzione commerciale, fino agli autisti di veicoli. 

Figure impossibili da trovare in un caso su due

Sono queste le figure professionali che le aziende piemontesi non riescono proprio a inserire nei propri organici, anche se sono alla ricerca di persone da assumere. Lo dice l'ultima rilevazione effettuata da Unioncamere e Excelsior.

In tutto si contano 27.370 assunzioni previste per febbraio 2024 nella nostra regione, che coinvolgono il 16% delle imprese complessive. Ma resta altissimo il dato legato alla difficoltà di reperimento del personale: capita in un caso su due (49,5%). 

        

Se si estende il periodo temporale al trimestre fino ad aprile, le assunzioni programmate salgono a 85.160, con una tendenza positiva sia a livello mensile (+910 entrate rispetto a febbraio 2023, per una variazione tendenziale del +3,4%), sia su base trimestrale (+6.530 assunzioni rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente). 

Quasi tutti dipendenti, ma a tempo determinato

Il 74,4% delle entrate programmate dalle aziende piemontesi riguarderà personale dipendente (valore aumentato rispetto a gennaio 2024 di circa 10 punti), il 24,4% lavoratori somministrati, il 2,1% collaboratori (dato dimezzato rispetto al mese precedente) e il 7,8% altri lavoratori non alle dipendenze.

La domanda di lavoro a febbraio 2024 è trainata dai contratti a tempo determinato con il 58% delle entrate programmate (in netto aumento rispetto al mese precedente), seguiti da quelli a tempo indeterminato con il 30% dei casi (in diminuzione di 8 punti rispetto a gennaio 2024). L’apprendistato rappresenta la tipologia contrattuale prescelta per il 9% delle entrate (stabile), mentre gli altri contratti detengono una quota residuale del 3% del totale complessivo regionale.

Delle 27.370 entrate previste in Piemonte nel mese di febbraio 2024 il 17% è costituito da laureati (in diminuzione rispetto al 19% di gennaio 2024), il 29% da diplomati (in diminuzione, era il 31% il mese precedente), le qualifiche o diplomi professionali e la scuola dell’obbligo pesano rispettivamente il 34% e il 19% (in aumento).

Servizi sulla cresta dell'onda, soprattutto commercio e ristorazione

Considerando i dati del trimestre febbraio-aprile 2024 emerge come siano sempre i servizi a formare la fetta più consistente della domanda di lavoro con 55.850 entrate, il 65,6% del totale (5.020 unità in più rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente). L’industria prevede 29.310 entrate, generando il 34,4% della domanda totale e segnando un aumento di circa 1.520 unità rispetto al periodo febbraio-aprile 2023.

Tra i servizi, il comparto che assorbirà la fetta più rilevante delle 85.160 entrate previste nel trimestre febbraio-aprile 2024 è il commercio, con 11.910 ingressi (14,0% del totale); seguito dai servizi di alloggio e ristorazione, servizi turistici, con 11.720 entrate e una quota del 13,8% del totale e dai servizi alle persone, per cui le imprese intervistate presumono di dover effettuare 10.950 assunzioni (il 12,9%).

All’interno del comparto industriale si distinguono il settore edile, con 8.190 entrate previste nel periodo in esame, e le industrie meccaniche ed elettroniche, con 6.790 assunzioni nel trimestre e una quota del 8,0% del totale.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium