/ Politica

Politica | 29 novembre 2022, 11:15

Gianluca Gavazza (Lega Salvini): "Una scarpa rossa simbolo della lotta per i diritti delle donne e contro la violenza di genere"

Una grossa scarpa rossa contro la violenza sulle donne in una rotonda stradale a Castagnole Piemonte

Gianluca Gavazza (Lega Salvini): "Una scarpa rossa simbolo della lotta per i diritti delle donne e contro la violenza di genere"

Nel 2009 la messicana Elina Chauvet ha dato vita ad un progetto che ha trasmesso un forte sentimento di realtà, di dolore ma anche di forza: un metodo per denunciare ed urlare al mondo l’orrore che il femminicidio compie quasi quotidianamente e la forza di volontà di denunciare per poter rinascere. Da allora le 'Zapatos Rojas' (Scarpe Rosse), ovvero una distesa di scarpe rigorosamente rosse che identificano il numero delle violenze, delle morti e dei maltrattamenti che le Donne hanno subìto nella loro vita, sono diventate un simbolo della lotta per i diritti delle donne e contro la violenza di genere - spiega il consigliere regionale Gianluca Gavazza -. Ogni paio di scarpe rappresenta una storia di paura ma, ancor di più, caratterizza l’enorme forza di volontà di voler combattere tutta questa paura e questo dolore per far sì che questo orrendo fenomeno sia definitivamente sconfitto, che la Donna sia rispettata per la bellezza del suo essere. Il colore rosso è stato scelto in quanto simbolo dell’amore, della passione che si trasforma in male ed in violenza, simbolo della possessione morbosa che diventa una trappola mortale e simbolo della femminilità che purtroppo, oggi, troppe volte viene violata”.

A Castagnole Piemonte, nei pressi della rotonda di via Martiri della Libertà, lungo la strada provinciale di collegamento con i Comuni di None e Virle Piemonte, per l’inaugurazione e benedizione di una scarpa rossa gigante, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, con il consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Piemonte Gianluca Gavazza erano presenti il sindaco Mattia Sandrone e l’amministrazione, Don Giancarlo Gosmar e fratel Ferdinando, Flavia Curti Presidente de La Città Delle Donne - Associazione Promozione Sociale, il gruppo Alpini di Castagnole Piemonte della sezione di Pinerolo, la Protezione Civile di Castagnole Piemonte e la Croce Rossa Italiana di Castagnole Piemonte.

La sfida è mantenere viva l’attenzione sul problema per dare alle vittime il coraggio di denunciare, e garantire una rete di sostegno adeguata che renda loro possibile liberarsi da questa oppressione e da questa situazione di pericolo”, conclude il consigliere della Regione Piemonte Gianluca Gavazza.

comunicazione politica

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium