/ Cronaca

Cronaca | 23 giugno 2022, 19:25

Ivrea, detenuto marocchino aggredisce e ferisce agente della Penitenziaria

Il coordinatore del sindacato SARAP: "Da tempo denunciamo una situazione non più sostenibile"

carcere di ivrea

Ivrea, detenuto marocchino aggredisce e ferisce agente della Penitenziaria

L'ennesimo caso di aggressione ai danni di un agente della penitenziaria si è verificato nella serata di ieri, mercoledì 22 giugno, nel carcere di Ivrea. A denunciare l'accaduto il coordinatore nazionale del S.A.R.A.P ( Sindacato Autonomo Ruolo Agenti Penitenziaria) Mattia Frau.

Verso le 18 di ieri, presso l'infermeria della casa circondariale,  un detenuto di origini marocchine ha iniziato a dare in escandescenza, provocando la rottura del computer in dotazione  all'ufficio, per poi successivamente scagliarsi ancora piu' violentemente contro l'Agente di Polizia in servizio, prendendolo a pugni. "Solo grazie all'intervento dell'Addetto alla Sorveglianza Generale e all'ausilio di altro personale si è evitato il peggio", ha sottolineato Frau. 

"Il detenuto è già noto a tali atti anticonservativi, i quali sono gia' stati portati a conoscenza agli uffici superiori, ma ad oggi vengono richiesti gli accertamenti e l'integrazione di documenti per il trasferimento. Il S.A.R.A.P è da tempo che porta a conoscenza  varie problematiche e aggressioni subite da chi ogni giorno presta con onore e orgoglio Servizio negli Istituti Penitenziari, ad oggi con l'ennesima aggressione chiediamo l'introduzione di mezzi di difesa come teaser e delle bodycam", conclude il coordinatore del SARAP. "Le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria sono servitori dello Stato e dovrebbero essere tutelati al meglio".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium