/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 21 luglio 2021, 10:25

L'Uncem "blocca" l'autostrada: "I pedaggi di Torino-Savona e Autostrada dei Fiori siano gratuiti a luglio e agosto"

Nel mirino, in particolare, il tratto alpino della A6 e il tratto che da Genova scende a Savona. "I restringimenti non sono degni di un Paese moderno. Non sono accettabili"

svincolo in uscita da un'autostrada verso il mare

Lo svincolo per Masone dell'autostrada

Mentre il concessionario Aspi comunica di aver ridotto i cantieri che comunque restano, l'Uncem chiede a gran voce che "i pedaggi sul tratto alpino della Torino-Savona e nel tratto dell'Autotrada dei Fiori che da Genova scende verso Savona e verso Ventimiglia, siano gratuiti per tutto il mese di luglio e agosto".

"I restringimenti sulla Torino-Savona, nel tratto montano, e poi tra le gallerie lungo la Liguria non sono degni di un Paese moderno. Non sono accettabili" aggiungono Roberto Colombero, presidente Uncem Piemonte, e Marco Bussone, presidente nazionale Uncem.

"I cantieri ci sono e non andavano aperti ora, ma prima. Ecco perché ci sentiamo presi in giro, anche dalla chiusura h24 del tratto autostradale della A10 a Genova. Non è così che si rispettano i territori. Il Governo metta fine a questa situazione e da subito".

"Aprire cantieri sulla Torino-Savona a ridosso dell’estate - commenta il consigliere regionale della Lega Salvini Piemonte Matteo Gagliassodopo un lungo lockdown, quando potevano essere organizzati lavori anche importanti, è surreale. Sposo in pieno la richiesta di Roberto Colombero e Marco Bussone, presidenti regionale e nazionale di Uncem: la gratuità sulle tratte piagate dai cantieri è davvero il minimo”.

"Quanto sta succedendo in Piemonte sul tema delle concessioni autostradali, e dunque della sicurezza delle nostre tratte e della loro gestione, è francamente allarmante", denuncia la deputata torinese Jessica Costanzo (L'Alternativa C'è). "Per molti dei soggetti coinvolti la gestione in concessione di tratte vitali per la circolazione del Piemonte sembra essere soprattutto questione di business, ma non possiamo permettere che i cantieri restino chiusi per beghe di potere e di quattrini".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium