/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2021, 10:55

Sabato 10 luglio ad Alba al via Collisioni 2021

Al festival agrirock si riparte con il ritorno di Patti Smith

Sabato 10 luglio ad Alba al via Collisioni 2021

Anche se la priorità resta sempre quella di non abbassare la guardia di fronte alla pandemia, l’estate 2021 avrà un significato decisivo per la ripartenza. Per questo Collisioni 2021 si è impegnata, malgrado le difficoltà, in un festival coraggioso e di grande respiro e la risposta del pubblico non si è lasciata attendere, come dimostrano le migliaia di richieste per i molti concerti già sold out. Un fatto che testimonia la voglia di riappropriarsi di quegli spazi di cultura e libertà che il Covid ha limitato e, in molti casi, cancellato. Malgrado le mascherine e i gel sanificanti l’atmosfera che si respira sotto al palco è sempre la stessa, fatta di passione e di attesa, dove tutti stanno dando il massimo, dalle forze dell’ordine ai vigili del fuoco, dal personale sanitario ai tecnici sotto al sole cocente, tutti uniti per battezzare un’edizione di Collisioni sinonimo di ripresa della normalità. In un territorio che ha fatto negli ultimi vent’anni del turismo e dell’accoglienza la propria vocazione.

Quest’anno Collisioni ha una responsabilità in più: è il primo e unico evento in Piemonte ad aver elaborato in sinergia con l’Asl locale e il Comune di Alba un piano di distanziamento che prevede duemila spettatori. Tutto inizierà sabato 10 luglio, con una Patti Smith che torna dopo 9 anni di Collisioni, dopo quel sabato leggendario della prima edizione di Collisioni a Barolo. L’edizione continuerà con il concerto del super ospite di questa edizione Zucchero Sugar Fornaciari mercoledì 14 luglio, poi con il live di Paolo Conte venerdì 16, per lasciare il posto sabato 17 luglio alla giornata dedicata ai giovani e domenica a Fiorella Mannoia.

È stato un festival fortemente voluto da tutti. Dallo staff di Collisioni ovviamente, dal Comune di Alba che lo ha ospitato e reso possibile, dalla Regione Piemonte fondamentale sostenitore dell’evento. E dai partner storici di Collisioni, come la Banca d’Alba, con cui il festival ha organizzato la giornata di sabato 17 luglio, che permetterà a duemila giovani del territorio di ascoltare gli incontri e i concerti di alcuni degli artisti più rappresentativi della scena musicale giovane italiana, da Sangiovanni a Rkomi, da Ernia a Ariete, fino a Madame e Massimo Pericolo. Grazie a un lavoro di avvicinamento all’evento fatto proprio in sinergia con Banca d’Alba, decine di giovani soci saranno impegnati in laboratori preparatori di video, webradio, social, per diventare protagonisti ad Alba nel corso dell’evento. È previsto inoltre un concerto per orchestra dedicato alla Rap music a cura dei ragazzi del Liceo Musicale Da Vinci di Alba.

Siamo felici di continuare questo percorso a favore del territorio insieme a Collisioni. Lo scorso anno abbiamo dedicato gli eventi a chi era in prima linea a lottare contro la pandemia; quest'anno questi concerti vogliono essere un augurio di ripartenza e di ritorno alla normalità, un bene prezioso", commenta Tino Cornaglia, Presidente di Banca d’Alba.

Fondamentali per la realizzazione del festival le Fondazioni Bancarie CRC e CRT, al fianco di Collisioni fin dalla seconda edizione. “COLLISIONI, grazie al giusto mix di cultura, musica, paesaggio ed enogastronomia, collaudato e ormai riconosciuto a livello nazionale e internazionale, si conferma un grande palcoscenico a cielo aperto. L’edizione 2021, con un programma davvero di alto livello, rappresenta un segnale incoraggiante e di ripartenza del nostro territorio. La cultura è uno dei temi portanti della sfida +Comunità, una delle tre individuate nel Piano Pluriennale 2021-24 (+Sostenibilità, +Comunità, +Competenze): l’obiettivo è migliorare la qualità di vita della nostra provincia e promuovere iniziative che costruiscano una società coesa e inclusiva. Eventi come Collisioni contribuiscono infatti a creare occasioni di incontro e approfondimento e, in parallelo, a far conoscere a un pubblico ampio le bellezze artistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche della nostra provincia, generando in questo modo importanti ricadute per tutto il tessuto socio-economico locale”, commenta Francesco Cappello, Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRC.

Collisioni torna a regalare musica, bellezza e resilienza, anche con il sostegno di Fondazione CRT che, da oltre dieci anni, affianca il festival – afferma il Presidente di Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. Rimettere in moto la cultura e, in particolare, il segmento dello spettacolo dal vivo, significa dare forza a un settore che ha una valenza anche economica ed è volano per una crescita effettiva e duratura del territorio”.

Egea, già partner lo scorso anno di Collisioni Grazie, coadiuverà l’organizzazione con la raccolta dei certificati presso il pubblico per la lotta al Covid, e metterà in palio durante l’evento alcuni weekend nelle Langhe, per esprimere la volontà di far ripartire il turismo nel nostro territorio. Il festival vedrà la collaborazione ormai storica con Codè Crai che da anni sostiene Collisioni, e degli agricoltori di Cia Cuneo Piedmont Good Wine, la confederazione italiana agricoltori che sarà protagonista con i suoi prodotti food di filiera corta nello stand del festival. Grazie alla partecipazione del Consorzio del Barolo, e di alcuni partner di qualità del festival come Distillerie Berta, Inalpi, Albertengo, Acqua San Bernardo (che avrà il compito fondamentale di dissetare lavoratori e pubblico), il Buon Riso, Algida, Salumificio Benese, Michelis, Baratti&Milano verrà allestito nella zona adiacente all’area spettacoli un vero e proprio Langhe Wine Bar, dove sarà possibile assaggiare i grandi vini della denominazione Langhe tutelati dal Consorzio, e trovare ristoro dalla calura in forma ordinata e in sicurezza. Collisioni vanta quest’anno la collaborazione con Alba Capitale della cultura d’Impresa, che ha dato vita in città a un ricco cartellone di appuntamenti culturali, grazie alla regia di Confindustria Cuneo. Un ringraziamento va anche a Openjob Metis, che da oltre dieci anni sostiene Collisioni, l’azienda albese Simplast, il Relais San Maurizio che garantirà ad alcuni ospiti dell’evento un indimenticabile soggiorno di alto profilo sul territorio e l’Associazione Commercianti Albesi che ha fornito un fondamentale sostegno per la redazione del piano di sicurezza dell’evento.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium