/ Attualità

Attualità | 25 marzo 2021, 09:08

Linea dura anche dopo Pasqua: niente zone gialle fino a maggio. Per i più piccoli riaprono le scuole anche in fascia rossa, ma con test rapido

Parola d'ordine cautela anche per il prossimo Dpcm. L'ipotesi al momento più accreditata è di mantenere tutte le regioni in fascia rossa o arancione. Lombardia verso la conferma del rosso anche per settimana prossima

Libri di scuola sul banco

La speranza è che in Piemonte possano riaprire le scuole dopo Pasqua

Sarà lento il ritorno alla normalità dopo Pasqua. Il governo sembra intenzionato a continuare sulla linea dura anche con il nuovo Dpcm, atteso entro il 6 di aprile. Due le novità principali che presenterà, almeno secondo le prime indiscrezioni rese note dai mezzi di informazione, il nuovo documento: l'apertura delle scuole dell'infanzia e delle primarie anche in zona rossa e niente zona gialla fino al 1° maggio, neppure per quelle regioni i cui parametri lo consentirebbero. 

Sarà il governo a decidere, con il premier Draghi che ha convocato per i prossimi giorni la cabina di regia: l'ipotesi al momento più accreditata è di mantenere tutte le regioni in fascia rossa o arancione per ancora qualche settimana, forse per l'intero mese di aprile. Nidi, asili e scuole elementari saranno però aperti: tutti gli alunni, anche i bimbi più piccoli, dovranno al rientro essere sottoposti a tampone rapido. Un test da ripetere, almeno secondo l'ipotesi del momento, poi ogni settimana. In caso di positività - dicono fonti di stampa - sarà effettuato un molecolare a tutta la classe. 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium